Come funziona la nostra canzone preferita?

Quando accendiamo lo stereo in macchina possiamo ascoltare musica casuale dalla radio.Se spegniamo la radio ovviamente PREFERIAMO ascoltare  altro e inseriamo il nostro cd preferito.Ma che musica inseriamo?Mettiamo una calma oppure una veloce e potente tipo Heavy metal? Mettiamo l’ultima hit di un talent show oppure il cd che tanto ci piace?Perche’ ?

Perche’ effettivamente la nostra musica puo’ essere in poli completamente opposti?Va giudicato chi secondo voi  chi sente musica che “a me non piace proprio”?

In effetti, la musica è spesso utilizzata per scopi di auto-medicazione ; molti di noi ascoltano la musica come un modo per calmare noi stessi o darci una spinta. E lo facciamo così spesso – se non di più – più che con il caffè o l’ alcool.E qui entra la chimica del cervello.

Gli Oppiacei sono anche responsabili di una miriade di effetti della musica sull’umore, il dolore e il benessere, fornendo indizi su come possiamo sfruttare i suoi benefici anche come influenza sul nostro invecchiamento.

Come altre esperienze piacevoli, ci sono due componenti di ascolto della musica: l’ anticipazione di ascoltare la propria canzone preferita, e poi effettivamente ascoltarla. Il cervello segnalando la dopamina chimica , che è legata alla ricompensa , è coinvolto in entrambe le fasi. Ma i neuroscienziati si sono chiesti per decenni se ci fosse qualcosa in più riguardo ad esso – cosa dà alla musica il suo potere per indurre euforia?

E’l’euforia che ci immette nel corpo quella canzone a condizionare la nostra scelta del momento.

Abbiamo:

  • La ricompensa, la motivazione, e il piacere;
  • Lo stress e l’eccitazione in caso di musica veloce (per contribuire a ridurre l’ansia nel senso contrario);

e  presenza ed aumento di :

  • Dopamina e oppioidi
  • Cortisolo (e gli ormoni correlati)
  • Serotonina (e gli ormoni correlati)
  • Ossitocina

collegate allo sviluppo chimico nel nostro corpo.

Molte persone usano la musica per regolare il loro umore per tutta la giornata. Noi usiamo la musica per creare una colonna sonora per la nostra vita “cita  uno studioso di musica e chimica.

Noi con il tempo formiamo la colonna sonora della nostra vita e non va assolutamente giudicata la SCELTA della canzone o del genere.

E’ il condizionamento piu’ grande che puo’ esserci STRINGERE la musica intorno a SCELTE OBBLIGATE.

Se poi vogliamo parlare di composizione,di stile,di genere tutti possiamo avere delle tendenze ma non per questo annientate se non ci piacciono.Oggettivamente siamo sommersi da gruppi,band ,cantanti scarsi tecnicamente ,poco ispirati eppur spacciati per capolavori.Al contrario siamo alla costante ricerca di fenomeni nascosti alla  grande massa,non spinti e sostenuti da nessuna casa discografica che ci da prova di potenza , di emozione vera.

“Nessun dorma” e’ questo il concetto e capire il ruolo musicale sulla nostra psiche ci fa RISPETTARE ancor di piu’ il nostro prossimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...