La musica dei diamantini

Un articolo dal National Geographic Italia

I diamanti mandarini (Taeniopygia guttata), conosciuti anche come diamantini, intonano un canto speciale per i loro piccoli negli ultimi giorni prima della schiusa, ma solo quando arriva il caldo. Questo influisce sulle dimensioni corporee dei nuovi nati, aiutandoli ad adattarsi alle alte temperature, ma anche sulla numerosità della loro prole. Uno studio, guidato da un team di ricerca australiano e pubblicato sulla rivista scientifica Science, mette in luce questo affascinante comportamento e mostra come i suoni emessi dai genitori abbiano funzioni specifiche e diverse. Lo studio è stato condotto proprio su questa particolare specie di uccelli diffusa in prevalenza nelle zone costiere dell’Australia orientale e meridionale, dell’Indonesia e della Tasmania. 

Che varie specie di uccelli comunichino con i loro embrioni cantando (e che i piccoli possano rispondere producendo altri suoni) è stato dimostrato da tempo. La comunicazione prenatale favorisce il riconoscimento dei genitori e aiuta a sincronizzare la schiusa delle uova, migliora l’apprendimento sensoriale e le funzioni cerebrali. Ma finora non era stata considerata la possibilità che i genitori influiscano sulle capacità di comprensione dei piccoli prima della schiusa per favorirne crescita e sviluppo. 

uccelli,etologia,evoluzione

Fotografia di Carl de Souza/Getty 

Le ricercatrici australiane hanno notato che i diamanti mandarini intonano un canto particolare negli ultimi cinque giorni di incubazione, solo quando rimangono da soli con le proprie uova e solo se la temperatura dell’ambiente supera i 26°. Così, i genitori segnalano un aumento di calore ai piccoli che non sarebbero altrimenti in grado di avvertirlo perché vivono nelle uova alla temperatura costante di 37°. 
Per studiare il fenomeno, le due scienziate M. M. Mariette e K. L. Buchanan della Deakin University in Australia, hanno condotto un esperimento. Dopo aver fatto riprodurre 61 esemplari maschi e 61 femmine in una voliera all’aperto, hanno incubato in cattività le uova alla temperatura costante di 37,7° e le hanno suddivise in due gruppi. Hanno quindi registrato il canto particolare che i genitori intonano nei giorni prima della schiusa e lo hanno trasmesso solo agli esemplari del primo gruppo. Quando i piccoli sono nati, le scienziate li hanno restituiti ai loro nidi nella voliera esterna. Hanno osservato, così, che i piccoli che ascoltano il particolare canto prenatale e che crescono poi in nidi caldi, tendono a perdere peso. Chi invece non ascolta il canto, pur crescendo nei nidi caldi, cresce di più. 

Una massa corporea inferiore può sembrare svantaggiosa, ma le due scienziate ritengono che sia una strategia di adattamento al caldo in linea con quanto osservato anche in altre specie animali. La riduzione della massa corporea può portare dei vantaggi “se riduce il danno ossidativo dovuto alla crescita in ambienti caldi, o se le piccole dimensioni facilitano la perdita di calore” sostiene M. M. Mariette. 

Le due ricercatrici hanno continuato a osservare i diamanti mandarini anche dopo la nascita per indagare gli effetti di questo adattamento sulle capacità di riproduzione. Così hanno scoperto che le femmine che sviluppano una massa corporea inferiore in condizioni di alta temperatura hanno una prole più numerosa rispetto agli altri esemplari. I diamanti mandarini più piccoli, quindi, non solo riescono ad adattarsi meglio al cambio di temperatura, ma hanno anche una prole più abbondante. Questo sembra confermare come il canto particolare dei genitori abbia una funzione di adattamento alle condizioni climatiche. 
Per la prima volta, quindi, gli scienziati hanno osservato che esiste almeno una specie di uccelli canori che utilizza il canto per influenzare la crescita, lo sviluppo, il comportamento e il successo riproduttivo della loro prole, contribuendo a migliorarne l’adattamento.

 

 

Articolo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...