Com’e’ morto veramente Vittorio Andrei detto Cranio Randagio?

Un ragazzo di ventidue anni è morto,Vittorio Andrei il 13/11/2016. Questo è il primo dato di fatto. Ma sulla causa come solito il sistema mediatico non ci fa capire nulla. Ma allora di cosa è morto questo giovane musicista?

Risultati immagini per cranio randagio

 

Vediamo cosa dice l’informazione mediatica, regina della dissonanza cognitiva.

 

Risultati immagini per canale cinque

 

Il Tg5 – edizione di pranzo – del 14 novembre riportava  testualmente:

Nessun indagato, non si conosce con chi fosse il ragazzo al momento del decesso (allora chi ha chiamato la polizia domando).Sono sette gli indagati. (Ma come, se non sai nulla come fai a dire che sono sette?)

Tg5 edizione della sera:

Il ragazzo era in casa di suoi amici, sconosciuti.(se sono amici non sono sconosciuti). I cellulari erano staccati, tutti. (Allora se hanno chiamato sanno chi sono, ma se erano staccati chi avrebbe chiamato).

Tg5 del 15 novembre – edizione di pranzo:

Il ragazzo era con colleghi della casa discografica con il quale Cranio Randagio doveva girare un video musicale. Sono sette gli indagati.

Vediamo il giornale de Il FATTO QUOTIDIANO cosa scriveva:

Il rapper ex concorrente di X-Factor è morto dopo un festino sabato 12 novembre. “Credo che di fronte a un problema come quello che si è presentato, ci si possa comportare anche in un altro modo. Quando ho visto che sabato non era ancora tornato, mi sono preoccupata e ho cominciato a telefonare. Ho chiamato tutti, ma i cellulari erano spenti“, ha spiegato Carlotta Mattiello in un’intervista al Corriere della Sera. Intanto gli investigatori indagano proprio sui colpevoli del ritardo nella chiamata dei soccorsi.

 

Risultati immagini per ordine rosa rossa

 

Allora ricapitoliamo. Se uno dopo questi servizi non ci capisce nulla, è normale. Quando ci sono omicidi , presunti malori o suidici  e ci sono di mezzo queste informazioni, che sono di fatto disinformazioni, che creano solo dissonanza cognitiva, la strada da percorrere è un altra. Infatti i punti che creano e fanno capire che c’è’ qualcosa che non va sono i seguenti:

  • La data dell’avvenimento: il 13/11/2016. Abbiamo già parlato dell’importanza esoterica dell’uso del numero tredici qui.
  • Non si sa chi abbia chiamato la polizia. Se ti muore vicino ,il tuo amico fai di tutto per chiamare ambulanze e polizia. Quindi per logica Vittorio non era in compagnia di amici. Infatti il Tg5 ha dichiarato che era a“in compagnia di persone delle casa discografica con il quale Vittorio doveva girare un video musicale”. Sono persone tutte indagabili e riconoscibili, sette dicono. Ma chi siano, mistero, ma ciò  è anche strano. Se la strada dello scoop è percorribile, i mass media con altri programmi disinformanti corrono a cercare notizie sulla presunta compagnia del ragazzo. Qui non c’è’ nulla invece.

Risultati immagini per rc

 

Cranio Randagio era il solito tossico che aveva degli amici con il quale faceva i video musicali che nonostante si sentisse male per un cocktail di droga e alcool, nessuno si è preso la briga di chiamare nessuno. Questo è il messaggio che sta transitando.

Scrive ancora il 17/11/2016 IL FATTO QUOTIDANO :

Vittorio è morto nella notte tra sabato e domenica in casa di alcuni conoscenti, in circostanze ancora non del tutto chiare e che hanno provocato una lunga serie di discussioni. A intervenire sui social network, a qualche giorno dalla tragedia, sono adesso gli amici del rapper, quelli veri, che ci tengono a fare chiarezza sulla vera natura di quel ragazzo giovane che viveva di musica e che nelle ultime ore è stato descritto dai mezzi di comunicazione in un modo che, a loro dire, non corrisponde alla realtà.

Vitto non era un tossicodipendente – scrivono gli amici – , era uno come noi, era il fratello di uno di noi e quella mattina con lui non c’erano amici, c’erano solo codardi

 

Risultati immagini per cr

 

Se invece la pista della morte non fosse un malore ma  fosse  quella dell’omicidio pretenzionale e rituale  pensate che sia troppo? Come mai questi ragazzi muoiono e come nei migliori film nessuno se ne accorge e nessuno ha il cellulare per chiamare?

Come dovremmo definire questo? Normalità? Oppure finirà immediatamente nel dimenticatoio o sentirete parlare di un misero mezzo minuto, continuando a sostenere che Vittorio era un tossico che si era sentito male?

Aspettiamo di capire chi fossero quei codardi.

 

 

David

 

Fonte

Annunci

3 comments

  1. Porca miseria io sono giunta a questa riflessione prima di leggere il vostro articolo ! Perché sono anni che una persona molto vicina a me mi parla di queste cose e questa vicenda sembra fatta apposta per indurre le persone a guardare il video petrolio e a pensare che lui si è suicidato! Quando invece lui anche nella sua pagina facebook dava speranza ai pischelli ,ed era contento del nuovo video! Poi queste persone da poco le conosceva ha detto la madre che erano andate a girare il video a casa sua…..forse lo hanno adescato con la storia dei video?…spero che vadano fino in fondo a questa storia

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...