Si può trasformare la musica da 440 Hz a 432 Hz?

Si può trasformare la musica da 440 Hz a 432 Hz? E’ possibile grazie alla tecnologia o serve altro?

Ecco riportato un articolo integrale che parla dell’argomento, di seguito le nostre considerazioni.

Tutte le popolazioni antiche, in tutte le epoche, riconoscevano il suono come una potentissima modalità di guarigione. La malattia è di fatto causata da un modello di energia disarmonico e il suono (in 432 hz in modo particolare) ha proprio la capacità di aumentare l’energia e di correggere le vibrazioni.

La frequenza 432, è alla base di tutta la creazione. Le altre frequenze in Natura semplicemente le ruotano intorno. Gli egiziani ed altre antiche civiltà avevano creato strumenti musicali molto avanzati ed accordati alla frequenza 432hz. Fu così per moltissimo tempo.

Nel 1939 poi il ministro nazista Joseph Goebbels, notò che la frequenza 440 hz suscitava una maggiore aggressività nei suoi soldati. Così decise definitivamente di modificare l’accordatura a quella frequenza.

La frequenza 440, limita il modo di pensare e di sentire delle persone, tenendole prigioniere di una certa coscienza. La musica a 432 hz, favorisce la sincronizzazione cerebrale, il rilassamento, l’intuito. Stimola la produzione di serotonina e riduce gli sbalzi d’umore. Garantisce sollievo e benessere a tutto il corpo ed è assolutamente rigenerante.

rqipx

LE EMOZIONI “VIBRANO”

Maria Renold, con la sua  vita e le sue esperienze, fornisce altri spunti interessanti. Durante la sua preziosa ricerca ha rilevato più di una volta, che attraverso la normale intonazione standard basata su un LA a 440 Hz, gli ascoltatori presenti nella stanza cominciavano ad assumere comportamenti polemici e antisociali.

Quando invece l’intonazione del medesimo strumento veniva eseguita 432 Hz, le stesse persone, nuovamente invitate ad ascoltare il medesimo concerto, rimanevano questa volta piacevolmente colpiti ed entusiasti.

432hzPer oltre vent’anni la Renold ha avuto modo di constatare questo evidente fenomeno. Ha intervistato e testato più di duemila persone: addirittura oltre il 90% preferiva a priori il tono più basso, formato da una normale scala equo-temporale basata su un DO a 256 Hz e un LA a 432 Hz.

rqipx

TRASFORMA LA TUA MUSICA IN 432 HZ  IN 7 SEMPLICI PASSI

rqipx

1) Scarica da internet il programma AUDACITY
cliccando sull’immagine:

Audacity

 

2) Carica il brano cliccando: progetto-importa audio.

3) Dopo aver caricato la Wave, evidenziala cliccando
con il tasto sinistro all’inizio della traccia che si oscurerà,
vai in: Effetti.

4) Clicca: Cambia velocità.
Il valore da impostare in giù, al semi tono, è di: – 0,32
La percentuale: – 1,818 (questo è il valore da usare)
Clicca: OK

5) Audacity  trasformerà automaticamente l’intonazione.

6) Termina la procedura andando su: file esporta wav (Si può salvare il file in vari formati, nel caso si voglia un file .mp3, bisogna installare l’encoder MP3 Lame)

7) Salva la traccia dove vuoi.

rqipx

RENDI BENEFICA LA TUA MUSICA IN 432 HZ: ALCUNI ACCORGIMENTI

Puoi anche importare tracce in MP3 che il programma trasformerà in wav. In questi casi, ti consigliamo vivamente di mantenere questo formato poiché l’MP3 inibisce molte armoniche fondamentali e ne taglia le frequenze.

Per i video, vale la stessa procedura. Con un programma per l’editing video esporta la traccia audio, modificala nell’editor audio (Audacity), e reimportala nel progetto, sostituendo la versione precedente.

Se sei un musicista e vuoi avere la conferma che la conversione nel file audio è avvenuta, puoi suonarci sopra con la chitarra che è stata precedentemente accordata con il LA a 432Hz con un diapason a 432Hz.

Qui sotto puoi vedere una chiara rappresentazione grafica delle due diverse frequenze:

 

 

Se navighi nel web, potrai trovare una procedura diversa da questa che ti abbiamo consigliato, ma è errata perché anziché selezionare “cambia velocità” suggerisce di cliccare “cambia intonazione”. Questa scelta genera poi di fatto un file audio distorto.

Succede perché da 440Hz a 432Hz il brano rallenta. Infatti cambiando semplicemente l’intonazione cosa avviene?

Un brano a 432Hz è più lento (dura di più di qualche secondo), e cambiando solo l’intonazione nelle opzioni del programma audacity viene fatto entrare forzatamente nello stesso tempo della 440Hz, più breve rispetto alla 432Hz. Si ottiene così uno sgradevole schiacciamento forzato dell’onda sonora. Cliccando invece su Cambia Velocità (Tempo e Intonazione) l’onda rimane coerente, cioè identica a quella del brano a 440Hz e non si verifica il campionamento o schiacciamento forzato del suono. Questo accade perché proprio perché da 440Hz a 432Hz il tempo rallenta.

 

 

Nostre riflessioni

Il discorso dell’intonazione del 432 Hz ha avuto molta espansione negli ultimi anni. Non è soltanto un discorso tecnico e nessun programma può rendere la musica vera se non  utilizzando l’intonazione degli strumenti a 432 Hz.

Il 432 Hz implica una conoscenza profonda anche di noi stessi, delle nostre frequenze come abbiamo affrontato diverse volte nel nostro blog. Qui ci sono dei link utili:

Mantra,suoni,musica e il nostro cervello

Musica come terapia

Il Fa # delle piramidi e la nostra coscienza

Come raggiungere il “NERVANA”

“Alba Mundi” e i suoni dei Pianeti

La geometria dei suoni

La frequenza del La 432 Hz: accordatura in armonia col Dna e imbastardimento della musica

Accordare le frequenze del pensiero

L’armonia della vita secondo Sandalo Giordano

Music in my brain: il lavoro della ricerca

 

L’articolo parla tecnicamente sul come fare ma sappiamo che i suoni modificati, appiattiti o trasmutati generano delle modifiche superficiali del suono. Questo significa che un brano nato  in origine a 440 Hz , trasformato risulterà semplicemente più fruibile ma non potente come un brano concepito a 432 Hz.

La tecnologia si sta dirigendo verso questo universo del 432 Hz ma sappiamo che attualmente l’impegno delle case discografiche è rivolto solo verso il 440 Hz.

Il nostro impegno personale però può spingerci a ricercare musica vera al 432 Hz, come musica per la nostra crescita interiore e non solo per lo svago delle nostre orecchie.

C’e molta strada da fare.

 

David

 

 

 

 

Fonte citata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...