Prince: un anno dopo – i conti non tornano

Il 21 aprile ricorre un anno dalla scomparsa di Prince.

Risultati immagini per simboloPrince

Il simbolo di Prince

Rileviamo un totale disinteresse del music business  nel ricordare un artista di tale rilievo. Siccome abbiamo le nostre idee e consideriamo Prince un artista vero, che non aveva affatto problemi con la droga, ecco un’intervista rilasciata da Francesca Dellera. La ex attrice italiana è stata compagna di Prince e riporta quanto segue:

La storia con Prince: “Era un salutista, non si drogava”

A proposito delle sue relazioni più celebri, la Dellera ha ricordato in particolare quella con il compianto Prince, morto il 21 aprile 2016, di cui ricorre proprio oggi il primo anniversario della scomparsa.

Venne appositamente dagli Stati Uniti per conoscermi. Per vedersi “La carne” affittò un cinema intero. Se mi invitava a cena a Parigi, voleva l’intero locale per noi… Era sempre sopra le righe: dormiva pochissimo ed era capace di esibirsi in un concerto alle 4 del mattino, un tipo davvero eccezionale. Non bisogna pensare al binomio droga-rockstar. Prince era un salutista, ma aveva problemi molto seri legati a un’operazione all’anca, assumeva antidolorifici fortissimi. Nell’autopsia è stata riscontrata un’overdose da farmaco. Un rimpianto ce l’ho: mi aveva proposto di essere al suo fianco in un video, ma non me la sentii di accettare: la figura del pigmalione e amante non fa per me.

 

 

“A pensare male non si fa che bene”? Anche la sua ex compagna avrebbe motivo per mentire?

 

Ad ognuno le sue considerazioni.

 

 

David

 

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte

Annunci