Dalla rete: Michael Jackson e le 13 lettere

Michael Jackson continua a suscitare perplessità più di prima

Il nostro dossier su Neverland ed i presunti avvistamenti su Michael rendono questa faccenda non di facile comprensione.

La versione più accreditata è che MJ sia stato assassinato volontariamente. Ecco un articolo che ne parla e sulla presunta esistenza di queste tredici lettere. Notiamo inoltre che la valenza del numero tredici non sia affatto casuale vista la sua importanza come contrassegno numerico.

Michael Jackson, spuntano 13 lettere segrete: ‘Stanno cercando di uccidermi’

Michael Jacobshagen, amico di vecchia data della popstar, rivela allo show australiano Sunday Night l’esistenza di alcune note consegnategli dal cantante poche settimane prima della morte nelle quali confessava i suoi timori

A quasi 8 anni di distanza la morte di Michael Jackson continua a far parlare. Il decesso del Re del Pop, infatti, è di nuovo sulla bocca di tutti in seguito alle dichiarazioni rilasciate da Michael Jacobshagen, amico di vecchia data della star, durante un’intervista per lo show australiano Sunday Night. L’uomo ha svelato l’esistenza di 13 lettere consegnategli dalla popstar in persona poche settimane prima di morire, nelle quali il cantante avrebbe confessato di temere per la sua vita: “Stanno cercando di uccidermi”, avrebbe scritto.

Jacobshagen, come riporta il DailyMail, ha raccontato che Michael Jackson lo chiamò in lacrime da Las Vegas implorandolo di raggiungerlo dalla Germania: “Era nel pieno di un crollo emotivo e diceva: ‘Mi vogliono uccidere’”. Dopo aver passato 3 giorni in sua compagnia, la star di Thriller avrebbe consegnato all’amico le lettere in cui aveva messo nero su bianco le proprie paure. Sebbene non avesse mai fatto i nomi di coloro che secondo lui stavano attentando alla sua vita, in alcune note la popstar avrebbe fatto riferimento ai promotori della AEG, che stavano organizzando il tour inglese che avrebbe sancito il ritorno dell’artista sul palco: “AEG. Mi fanno molta pressione… Ho paura per la mia vita”.

Michael Jacobshagen ha spiegato di aver voluto parlare di queste lettere solo ora per supportare la tesi della figlia del cantante, Paris, che recentemente ha dichiarato che suo padre è stato ammazzato. La causa ufficiale della morte di Jackson è stata imputata a un sovradosaggio del sedativo Propofol. Il suo medico personale, Conrad Murray, è stato condannato a due anni di carcere dopo essere stato dichiarato colpevole di omicidio involontario.

 

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...