Machine Head – Burn My Eyes – ventitreesimo anno di potenza

Il 9 agosto del 1994 usciva nel mercato discografico questo capolavoro Thrash-metal ineguagliato.

Il combo americano capeggiato da Rob Flynn scriveva delle canzoni che risultano ancora oggi potenti, quadrate adatte per il pogo nella migliore tradizione thrash metal mondiale. “Davidian”, “Old”, “Death Church” sono pezzi di un anello che sfiora la perfezione dell’heavy metal americano.

Tutti gli argomenti che lambiscono i testi  di Flynn ci raccontano di  corruzione della società, droga, politica meschina, religione, guerra, soprusi, mancanze di rispetto, odio e razzismo. Flynn è incazzato con il mondo e non spreca nessuna strofa per un pò di compassione, ricordando che il sistema è marcio dai vertici. La Chiesa è sporca e la ritiene morta, di nessun esempio spirituale.

Il disco uscì in concomitanza di alcuni capolavori metal come i  Pantera di “Vulgar Display Of Power” e gli Slayer, reduci da “Seasons In The Abyss”, i Sepultura forti con con “Chaos A.D.”. Sempre un anno prima i Carcass pubblicavano  il capolavoro assoluto “Heartwork“!

“Burn My Eyes” si ritagliò immediatamente e meritatamente un podio in mezzo ai grandi del metal mondiale con questo disco di fatto formato da quattro perfetti sconosciuti.

 

Risultati immagini per burn my eyes machine head

La copertina

 

Risultati immagini per burn my eyes machine head

Il retro

Il cd nella sua interezza ha un’attitudine grezza e con pezzi pensati appositamente per l’esecuzione dal vivo ma possiede una produzione di una limpidezza e pulizia assoluta (produttore Colin Richardson). Tutte le parti del suono grezzo e violento della band sono messe in risalto, dalle chitarre graffianti e rombanti alla batteria del maestoso Chris Kontos, vera macchina da guerra e il basso distorto di Adam Duce.

Tutti i brani sono dei classici, capitoli fondamentali degli anni ‘9.

 

 

 

 

Tracklist

  • Davidian – 4:55
  • Old – 4:06
  • A Thousand Lies – 6:14
  • None but My Own – 6:14
  • The Rage to Overcome – 4:47
  • Death Church – 6:33
  • A Nation on Fire – 5:33
  • Blood for Blood – 3:40
  • I’m Your God Now – 5:51
  • Real Eyes, Realize, Real Lies – 2:45
  • Block – 5:00

 

Formazione

  • Robert Flynn – voce, chitarra
  • Logan Mader – chitarra
  • Adam Duce – basso
  • Chris Kontos – batteria

 

Buon ascolto!

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...