Per tutti i blogger: perchè la legge sulle presunte “fake news” è imbarazzante per tutti

Oramai si parla di FAKE NEWS come se esistesse una verità assoluta! Ma chi lo decide cosa è vero oppure no?

 

Musicaeanima ha sempre sostenuto l’uso dell’osservazione e mai la via del giudizio.

Sapere cosa gravita nel mondo della musica è un diritto di tutti sia come fans che come esseri umani.

 

Il mondo della musica è strettamente collegato ai vertici delle case discografiche a personaggi legati a loro volta a particolari connubi di potere. Ecco perchè il decreto Fake News coinvolge TUTTI i blogger italiani.

 

Come ci comporteremo?

Quanto accaduto nella data del 27 gennaio ha delineato una svolta epocale per l’informazione. Da una parte abbiamo dei personaggi che come Re Nudi sanno che”molti hanno saputo”. Saputo cosa? Parliamo di cose gravissime. Pezzi da novanta pubblici internazionali coinvolti in situazioni estreme, per divertimento coinvolti in scenari alla Hostel ( serie di film horror di Eli Roth basato su storie vere).

Dall’altra sappiamo che queste situazioni sono conosciute e sostenute da eminenti soggetti che gravitano intorno al signore che si affaccia ogni domenica a Roma da un famoso balcone. L’origine di tutto questo è da ricercarsi negli States, da persone di “spicco” che hanno fatto di tutto e di più, ci sono le mail della Clinton trafugate da Wikileaks come base di tutto. Le mail non state contestate, ignorate come se niente fosse accaduto. Ed invece qualcosa è accaduto. Ecco come è nata la lotta alle FAKE NEWS negli Stati Uniti. Ora il decreto è arrivato anche da noi ma non serve politicamente. Il decreto serve per tappare la bocca a chi dice bufale in teoria. Ma questa cosidetta lotta alle bufale non è altro che un mezzo per cercare di arginare lo schifo, il putrido che emerge dalle fogne della falsa informazione,  per i comportamenti scorretti di chi dovrebbe dare l’esempio non solo politico ma in teoria anche morale. Questo abbraccia tutto: politica, religione, televisione, cinema e Musica. Proviene tutto dal fulcro di questo nuovo ordine mondiale.

La Musica ha una splendida facciata fatta di passione, emozione, dedizione e studio. L’altro lato è il Music Business formato da agenti, case discografiche, programmi televisivi che transitano messaggi distruttivi come la manipolazione Monarch ad esempio. Abbiamo detto che la campanella sta per suonare e forse ha suonato per davvero.

 

La normativa

 

Noi da ora in poi adotteremo il sistema adottata già da altre testate, usando pseudonimi e iniziali ma le cose le diremo. Chi vorrà intendere, capirà. I regnanti delle Fake News non sono i blogger che alla fine vogliono dire solo la loro, ma sono di quei canali che alle ore 13:00, 13:30 e alle 20:00 inondano di false notizie l’intera nazione, difendendo gli indifendibili. Inutile dire che il caso Weinstein si allargherà a tutti e si sapranno tante cose interessanti. E’ anche vero che il sistema musicale è colluso con quello cinematografico e televisivo. Sono avvinghiati tra loro e i membri eminenti attingono a piene mani da questo vaso di Pandora.

E’ solo questione di tempo. Poco.

Noi siamo sempre per la buona musica, vera, lontana dai compromessi che hanno portato al successo e reso schiave centinaia di star mondiali.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

 

 

Fonte

Fonte 2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...