La retromarcia dei venduti

Pochi giorni fa la rivista Rolling Stones pubblicava una copertina contro il Governo evidenziando anche una sorta di complicità contro l’immigrazione

 

Una cospicua lista di cantanti ed artisti hanno aderito all’ideologia del Rolling Stones, altri sono stati ‘pizzicati’ dal giornale IL TEMPO.

 

linus

 

Qualcuno, forse spinto da un po’ di sale in zucca o forse per mera furbizia, fa una retromarcia pubblica. Il primo è Linus di Radio Deejay che si giustifica così:

 

Salvini, Linus contro Il Tempo e Rolling Stone. E su Instagram scrive: “Vi racconto come stanno le cose”

Polemica tra il direttore di Radio Deejay Linus e il quotidiano Il Tempo. Al centro del caso c’è ancora la rivista Rolling Stone. Tutto parte dal manifesto contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, pubblicato nell’ultimo numero del magazine, in cui compaiono le adesioni di oltre 50 artisti e  personaggi del mondo dello spettacolo. Sull’onda del caso mediatico, i giornalisti de Il Tempo hanno deciso di contattare la lunga lista dei partecipanti all’iniziativa e, fingendosi membri di una organizzazione non governativa, hanno chiesto la disponibilità ad accogliere un migrante nella propria casa. Tra i vari responsi pubblicati nell’articolo, viene riportato anche quello del Dj milanese che, di fronte alla richiesta, ha riattaccato il telefono.

“Adesso vi racconto come stanno le cose”: inizia così il post su Instagram in cui Linus decide di fare chiarezza sulla questione. Spiega di aver riconosciuto la telefonata ricevuta – “in stile Ciao Belli, come se si parlasse di gattini” – come una bufala: “Siccome lo faccio di mestiere capisco che è uno scherzo e riattacco“. E questa è la prima delle due “carognate” su cui il direttore di Radio Deejay decide di sfogarsi. La seconda riguarda proprio la rivista Rolling Stone. “A mia insaputa, vengo messo in un calderone per lanciare una campagna paracula contro di lui. Non lo voterei mai, ma allo stesso modo non avrei mai accettato, sapendolo, di entrare in questo giochino”: il “lui” a cui si riferisce è Matteo Salvini, e la “campagna paracula” è proprio l’iniziativa contro il Ministro dell’Interno pubblicata nell’ultimo numero della rivista. E conclude rivolgendosi direttamente a chi l’ha fortemente criticato in questi giorni: “a quelli che mi stanno insultando gratuitamente e con grande piacere, se avete avuto la pazienza di arrivare fino qui, chiedo di far girare allo stesso modo quello che ho scritto adesso”.

 

A mia insaputa, vengo messo in un calderone per lanciare una campagna paracula contro di lui. Non lo voterei mai, ma allo stesso modo non avrei mai accettato, sapendolo, di entrare in questo giochino.

 

Dopo le case acquistate a loro insaputa, come il deputato Claudio Scajola, adesso abbiamo dei VIP che vengono manipolati dal mainstream? Oppure messi alle strette hanno evidenziato il loro buonismo di cartone, negando assistenza ai profughi a casa loro?

 

Noi come Musicaeanima abbiamo evidenziato che lo star system si presta sempre ai giochini del potere, della manipolazione mediatica e sono ben pochi i personaggi che sanno usare la testa per ragionare in maniera propria. Loro si muovono in gruppo, proponendo ideologie sempre in maniera unitaria. I burattinai del mondo musicale muovono le loro marionette per promulgare ideologie di carattere sovranazionale  derivante dal NWO. Poche persone conoscono il confine tra l’immigrazione e il pizzagate e parlano a sproposito. Il nostro parere conta poco alla fine ma speriamo che l’intelligenza di capire bene come stanno le cose emerga quanto prima.

Facile essere radical!

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Fonte

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...