Il simbolo dei Queen: l’origine della fenice e dell’uccello rosso

In vista dell’arrivo del film dei Queen ecco gli articoli dedicati a questa grande band

 

 

La prima parte

Il simbolo dei Queen: cosa rappresenta?

 

 

L’origine dell’uccello rosso disegnato da Freddy scritto da Carpeoro

 

  • L’uccello rosso della rinascita

Dante Gabriele Rossetti (Londra, 12 maggio 1828 – Birchington, 10 aprile 1882) pittore e poeta inglese, fu tra i fondatori del movimento artistico dei Preraffaelliti insieme a William Hunt, Ford Madox Brown e John Everett Millais.

Si interessò sin dalla giovinezza a Dante ed ai poeti del Dolce Stil Novo, passione ereditata dai genitori, ma anche ai romantici inglesi, alle novelle gotiche e agli scrittori americani come Edgar Allan Poe. I suoi dipinti sono ascrivibili alla corrente europea del simbolismo. Per supportare la tesi della sua appartenenza ai Rosa+Croce, nella tradizione paterna, dobbiamo ancora una volta fondarci sulle sue opere, ma già la sua inclusione tra i Simbolisti induce a fondati sospetti.

Il dipinto più importante della tematica dantesca del Rossetti “Beata Beatrix”, un olio dipinto nel 1863, un’opera comunemente ritenuta di simbolismo misterioso. Si tratta di un dipinto allegorico, ritenuto ispirato dalla morte della moglie di Rossetti, mancata per un avvelenamento da laudano, la droga degli intellettuali dell’epoca.

02.jpg

Beata Beatrix, Dante Gabriele Rossetti

Raffigura la donna (che era stata modella del pittore) in una posa languida e sensuale; la sua chioma, naturalmente rossa, è come raccolta in un’acconciatura sfatta e sulle sue mani si sta posando un uccello rosso, simbolo della spiritualità, ma anche allusione al laudano che ha ucciso la donna, per il rametto che porta nel becco.

Alle sue spalle, una scena soffusa raffigura due personaggi, forse Dante e Virgilio. Quindi l’uccello rosso simbolo di morte, ma anche di rinascita, perché cosa è la morte se non il passaggio a qualcosa di diverso? Ma il simbolismo dell’uccello rosso, ricorrente fino ai giorni nostri, da D’Annunzio al film capolavoro “I Lautari” di Emil Lotijanu, Russia, 1972, la dice lunga sul significato dell’opera. La scena finale del film suddetto è l’autentica rappresentazione del mistero custodito dai Rosa+Croce simboleggiato dall’enigmatico volatile.

03

 

Conclusioni generali sul simbolo dei Queen

Dietro ogni copertina, come evidenziato anche nella nostra rubrica dedicata alle cover, si sviluppa un grande lavoro. E’ molto difficile che esista un band che non dedichi molto interesse al messaggio esposto. Quella dei Queen mostra in effetti i legami esoterici della band alle conoscenze proprie di Freddy Mercury. Infatti la simbologia dell’uccello rosso, della fenice nera e il legame con il disegno della Regina mostra in effetti uno studio   sia per l’alchimia che per la sfera più trasformativa a livello psicologico ed  interiore. Freddy come una moderna Fenice è rinato a nuova vita e pur consapevole della sua imminente morte, nel concerto con David Bowie mostrava una trasmutazione del simbolo conosciuto da pochi. L’impegno di Freddy è stato sostanzialmente al termine dei suoi giorni mostrare che sarebbe morto a breve ma  come un nuovo ciclo. La fine era una rinascita. Mercury pertanto è un simbolo anche di un musicista che ha transitato messaggi esoterici ed alchemici  nei testi e nei concerti. Il simbolo scelto come logo della band dimostra una determinazione spiccata verso la rinascita ma anche verso il lato più nobile dell’alchimia. I leoni inchinati sono un simbolo di potere e la Regina quindi è stata alla fine veramente una monarca sopra altre band. I Queen ancora dominano ancora dall’alto della musica come una Fenice con le ali aperte.

 

Fonte

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Annunci