Sfera Ebbasta e la serata nera ad Ancona: le cose non quadrano

La serata di Ancona è stata un evento nero per la musica

Purtroppo delle cose non quadrano assolutamente e non solo per noi

Rispondere a queste domande non porterà in vita quei ragazzi ma ci serve a ragionare sul perchè accadono certe cose

Incongruenza numero uno- I biglietti e il locale

Parlare di colpe è fin troppo facile: troppi biglietti staccati. Ma sono stati staccati per chi? Sembra che il giovane trapper era presente in un altro locale di Rimini la stessa sera. Riporta così una testata:

E se fosse stata tutta una finzione per attirare alla Lanterna Azzurra quanta più gente possibile sfruttando il traino del nome di Sfera Ebbasta? La domanda sta circolando da ieri sui social e non è escluso che in un secondo momento possa diventare un elemento sul quale gli inquirenti decidano di svolgere degli accertamenti. Il primo a lanciare il sasso è un ragazzo che si chiama Francesco Clementi e che posta su Facebook un video alle due del pomeriggio di ieri.

Sono tornato ieri sera dalla Lanterna Azzurra, una serata fuori di testa e dunque faccio questo video perché c’è qualcosa che non mi quadra – dice – Come mai Sfera doveva venire da noi alle 12.40, quando è successo il parapiglia e a mezzanotte e dieci stava ancora suonando sul palco dell’Altromondo a Rimini? Come è possibile che stava suonando lì, come è possibile che non ha mai scritto che veniva alla Lanterna Azzurra? È un evento inventato, Sfera non c’è mai stato».

Ma non solo. Secondo il giovane, lo spray urticante potrebbe essere la trovata di chi, per giustificare l’assenza del trapper, voleva a quel punto far saltare la serata senza dover ridare indietro i soldi a chi aveva pagato il biglietto. Una tesi che al momento non trova alcuna conferma. «Era tutto organizzato – ribadisce Francesco Clementi nel video – Hanno fatto un evento finto per farci vedere uno che non c’era ma hanno calcolato male e ci sono stati i morti schiacciati».

Spetterà agli investigatori accertate quest’ulteriore aspetto anche se al momento la priorità è stabilire quante persone vi fossero all’interno della discoteca. Un paio di dati certi però ci sono. Il primo è che per l’evento di venerdì sera erano stati stampati due biglietti identici – stesso colore, stessa foto di Sfera, stessa grafica – uno con l’indicazione l’Altromondo a Rimini l’altro con la Lanterna Azzurra di Corinaldo. Entrambi non riportavo né l’orario di esibizione né se si trattasse di un concerto o di un dj set.

Sui biglietti vidimati dalla Siae e venduti per la serata alla Lanterna, invece, l’orario indicato era quello delle 22. Inoltre, alla commissione provinciale cui spetta pianificare i servizi all’esterno dei locali in caso di eventi non è stato chiesto dai gestori della Locanda Azzurra nessun permesso. E gli stessi vertici locali delle forze dell’ordine – come loro stessi hanno spiegato ieri al ministro dell’Interno Matteo Salvini che chiedeva come mai fosse stato ‘sottovalutatò un simile evento – non erano state informate dell’arrivo di Sferaebbasta.

 

Incongruenza numero due- lo spray al peperoncino

 

pep

Un immagine per mostrare la grandezza delle bombolette di spray urticante

 

Lo spray al peperoncino è contenuto in piccole bombolette. Sono fatte apposta per essere tenute in borsetta per proteggersi da aggressioni. Le immagini dei vari telegiornali mostravano un locale pieno di fumo intossicante. Se fosse stato spray al peperoncino, non sarebbe certo bastata una bomboletta piccola. Pareva un attacco chimico. Sembrava effettivamente un attentato in piena regola con un rilascio di una sostanza in misura molto più grande di una bomboletta! Ovviamente è solo un’ ipotesi ma andrebbe vagliata piuttosto che scartata. Questo solo per rispetto verso chi ha perso i propri figli.

 

Musicaeanima

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte citata

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...