Smashing Pumpkins: Shiny And Oh So Bright vol. 1/LP: No Past. No Future. No Sun – la recensione

Con un titolo pretenzioso ma non troppo forse pessimista ecco ‘Shiny And Oh So Bright vol. 1 / LP: No Past. No Future. No Sun.’

Billy Corgan e soci sono riusciti a far rinascere gli Smashing Pumpinks?

 

 

smashing1

La recensione

Billy Corgan e compagnia (i cofondatori James Iha e Jimmy Chamberlin, nonché il chitarrista di lunga data Jeff Schroeder) sono tornati insieme, per la prima volta dal 2000 ufficialmente. Corgan ha continuato a diffondere musica con un soprannome  ma Chamberlin e Iha hanno riportato in vita il caratteristico sound dei Pumpkins originali? Il malumore che dominava questo ritorno è dimostrato dalla contrabbassista originale D’arcy Wretzky che ha affermato che non è stata invitata alla reunion. Corgan ha detto che si è rifiutata di tornare invece. La risposta è per noi un ni, un sound duro è stata la proposta ma non troppo che i compagni di Corgan hanno fornito per questo platter.

Il primo singolo ‘Solara’ è stato forse scelto in maniera avventata è sicuramente
il loro lato oscuro della stessa medaglia. “Tear down the sun / down down the sun” è pura poesia contro dei suoni post-industrial nel suo complesso anche se un un riff alquanto banale domina la canzone.
Il secondo singolo dell’album ‘Silvery Sometimes (Ghosts)‘ è il suono dei Pumpkins che conosciamo e amiamo da sempre. Tamburi e chitarre a cielo aperto che cadono come fiocchi di neve, tastiere sognanti e suoni aspirati di Corgan. È bellissimo.  Lo stesso non può dirsi del video, dove vi sono dei chiari riferimenti Monarch (il coniglio nero e non solo).
Travels‘ non è altrettanto bella infatti mantiene l’atmosfera ma non la spinge. Rappresenta una sorta di B-Side che stona in un disco di una reunion di tale portata.

Ma proprio come ‘Silvery Sometimes‘ sono i Pumpkins al loro meglio, il primo singolo, ‘Solara’ è l’esatto opposto. Strano il riferimento ad una delle massonerie più grandi del mondo ovvero “Knigths of Malta’ posto in apertura del disco, rappresenta un messaggio per farsi riconoscere?

Il disco è permeato da quell’aria musicale degli anni ’90 che hanno reso famosi i nostri eroi ma dall’altra c’ è una continua sensazioni di forzatura. I tempi sono cambiati e voler a tutti i costi ricreare un determinato sound stona con l’atmosfera stessa. Corgan quando cantava la sua malinconia, lo faceva per davvero. Era melanconico, triste veramente e il successo riscosso negli anni lo ha reso famoso e non poco. La ricchezza raggiunta e la fama non possono ricreare artificiosamente delle apparenti sensazioni di dolore come questo disco voleva far supporre. Non avere passato, non avere futuro e non avere il sole non appartiene alle corde di Corgan.

Da una parte questo ci dispiace davvero ma non possiamo fare altro che gustarci quegli sprazzi di musicalità degli Smashing Pumpinks che ci erano mancati in tutti questi anni. Gran parte del materiale vocale ci sembra consegnato troppo presto, come una scadenza di un contratto. La band suona come dovrebbe suonare, inappuntabile e precisa.

I pezzi che ci più ricordano il passato combaciano con la maestosità e la profondità emotiva di Mellon Collie e Infinite Sadness. Il loro peggio ‘Seek And You Shall Destroy’ è una traccia che suona come una cover riuscita poco. Il disco è buono nel complesso per chi non ha mai ascoltato i Smashing Pumpinks mentre è appena sufficiente per chi li ha vissuti fin dagli albori, negli anni ’90.

Tracklist

  1. Knights of Malta – 4:37
  2. Silvery Sometimes (Ghosts) – 3:30
  3. Travels – 5:23
  4. Solara – 4:22
  5. Alienation – 5:01
  6. Marchin’ On – 2:39
  7. With Sympathy – 3:30 (Corgan, Chamberlin)
  8. Seek and You Shall Destroy – 2:45

 

 

Ovviamente questo è semplicemente un nostro parere.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...