Wade Robson’s Fake Story- Le bugie di Wade Robson su Michael Jackson

Questo articolo confronta la denuncia di Wade Robson e le testimonianze di tutti gli altri Robson al processo del 2005 contro Michael Jackson

Wade Robson, sua madre Joy e la sorella Chantal si sono contraddetti contro Michael Jackson nel documentario  Leaving Neverland e nel processo di allora

 

mj88

 

 

IL CONFRONTO

Vediamo come. Come anticipato questa è la traduzione del sito che esamina le carte processuali

Questo post sarà un ulteriore confronto tra la denuncia di Wade Robson e le testimonianze di tutti i Robson al processo del 2005 – Wade Robson, sua madre Joy e la sorella Chantal. Lo scopo è di individuare le bugie di Robson (che sono molte) e ripristinare gli eventi reali nel modo in cui sono realmente accaduti e non fantasticati da questo ragazzo.

Tutto questo è puramente lavoro di restauro, come nelle arti, quindi lascia che sia il modo in cui dovrebbe essere: completo, metodico e fedele all’originale in ogni suo dettaglio. Nei casi di calunnie come quelli di Robson, specialmente quando la persona diffamata non può parlare da sola, nessun dettaglio può essere considerato “non importante”. Ogni frazione conta come questi sono i frammenti della tela originale, aiutandoci a riportare l’intero quadro al suo vero sé.

Quelli che si sono connessi sull’omicidio del personaggio di Michael Jackson si sono sforzati di rendere la loro falsa storia il più coerente possibile. Tuttavia le bugie non possono essere in linea di massima impeccabili in quanto sono il prodotto artificiale di una mente malvagia, quindi un falso dettaglio scoperto qua e là e nelle parti essenziali della storia indicherà anche un falso evidente.

Il mio obiettivo non è tanto screditare Robson e le sue bugie, ma ripristinare l’innocente verità su Michael Jackson e provare agli scettici che la verità è una questione assoluta e può essere raggiunta anche in situazioni assolutamente impossibili.

I RISULTATI PRECEDENTI

Il primo post sulla denuncia di Robson ha già scoperto una grande bugia su cui si basa tutta la sua storia. Affermò che il suo cosiddetto abuso sessuale iniziò la seconda notte che trascorse a Neverland e da quel momento il suo “incubo” andò avanti all’infinito. Tuttavia un semplice paragone delle sue parole con la testimonianza di sua sorella Chantal al processo del 2005 lo smentì immediatamente – Chantal spiegò senza mezzi termini che nella notte ora selezionata da Wade per la sua storia di abuso, lei dormiva con suo fratello in un letto.

E il fatto che Chantal in quel momento avesse ritenuto necessario chiarire dove dormiva e in quale notte, inconsapevole che la sua spiegazione dettagliata avrebbe in seguito smentito la bugia di suo fratello, aggiunge una buona dose di ironia alla storia. Non si può non meravigliarsi di come una parola innocente detta dieci anni fa possa echeggiare oggi, correggendo un grosso torto.

Ecco il riassunto del precedente post incentrato su questo argomento:

1) La famiglia Robson di madre, padre, nonni e sorella Chantal ha accompagnato Wade negli Stati Uniti dove ha ballato con Johnny Talent Dance Troupe a Disneyland il 26 gennaio 1990 (Australia Day).

2) Dopo la performance hanno trascorso un’intera settimana in cerca di un contatto con Michael Jackson che non avevano visto dal loro incontro di meet-and-greet in Australia due anni prima.

3) Una settimana dopo riuscirono finalmente a contattare la segretaria di Michael e il giorno dopo furono invitati nel suo studio di registrazione dove gli mostrarono una raccolta di due anni di video di danza di Wade appositamente portati da loro da casa. Michael è rimasto molto impressionato dal talento di Wade e alla fine della visita ha invitato la famiglia a Neverland.

4) Il primissimo giorno di quella visita i bambini hanno insistito per rimanere con Michael a notte fonda e hanno finito per trascorrere entrambe le notti del fine settimana nella sua stanza (3 febbraio-4 novembre 1990).

5) Chantal Robson, che all’epoca aveva dieci anni, dice che la prima notte andò in camera da letto al piano di sopra per non invadere la privacy di Michael. Ha detto che ha chiesto a Wade di fare lo stesso, ma non l’ha fatto.

6) La seconda notte Chantal dormì insieme a suo fratello minore nel letto di Michael. Sottolineò che era la seconda sera e non la prima.

7) Oggi Robson afferma che “l’abuso” è iniziato proprio quella seconda notte. Secondo lui Chantal li avrebbe lasciati mentre era “preoccupata” per la sistemazione per dormire e andò di sopra a dormire in un letto separato.

8) Questa storia è in grave contraddizione con la testimonianza di Chantal al processo del 2005. Divertente, ma non avendo idea che il fatto sarebbe stato di una certa importanza in seguito, Chantal ha ritenuto necessario spiegare perché aveva dormito insieme a Wade la seconda sera e non la prima. La prima volta era un po ‘preoccupata di invadere la privacy di Michael, ma dopo una giornata intera trascorsa con lui era meno consapevole delle formalità. E in generale non c’era idea dietro di esso – il fratello e la sorella si sono semplicemente addormentati nel letto di Michael dopo una giornata stancante, e basta.

Anche se immaginiamo che il sonno della ragazza fosse molto sano e questo è il motivo per cui non ha sentito o visto nulla, è impossibile credere che chiunque abbia commesso deliberatamente scelga un giorno in cui avrebbe avuto una testimonianza diretta delle sue attività illecite.

E Robson racconta anche una sfacciata bugia – inventa una storia su Chantal che esprime “preoccupazione” riguardo alla sistemazione per dormire la seconda notte, mentre Chantal ha spiegato che era preoccupata di invadere la privacy di MJ e che tutto è successo esattamente nel modo opposto. E la testimonianza di Chantal ha una priorità su quella di Wade, come ha detto la verità 10 anni prima di quanto ora stia dicendo la sua bugia.

 

Fine Parte I

 

Continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...