I Metallica e il disastroso Lars Ulrich: è ora di smettere i live? La recensione del concerto di Milano

Il concerto di Milano dei Metallica ha evidenziato uno dei fondatori della band non più all’altezza del suo ruolo

Lars Ulrich ha sbagliato le parti più importanti delle canzoni storiche durante il concerto dell’8 maggio in Italia

 

lars11

 

I fans di tutto il mondo avevano aspettato molto per un nuovo disco e dopo l’ascolto potevamo constatare che i vecchi Metallica erano forse più maturi non solo anagraficamente. Il disco  Harwired sembrava riuscito da un lato per l’energia e la voglia di suonare ma se vogliamo parlare dell’altro lato, del Thrash Metal con la T maiuscola, forse non è più così.  Il concerto di Milano all’Ippodromo di San Siro doveva rendere onore a questo disco ma il risultato è stato raggiunto a metà.

 

La recensione del concerto di Milano (8 maggio 2019)

La band resta fedele alla formula consueta per cui il pezzo di apertura e quello di chiusura sono come la stretta di un cerchio: un occhio al nuovo e al passato. La pioggia ha recato non pochi fastidi ma un sound decisamente orribile ha appesantito un fatto non di poco conto: gli errori di Ulrich!

Lars ha sbagliato clamorosamente Sad But True, la progressione di One, lo stacco di Master of Puppets, Harwired oltre a varie modifiche arbitrarie fuori tempo! La nostra sensazione ci ha fatto notare delle facce storte di  Trujillo che ha tenuto il tempo per tutti. Le canzoni sono risultate scollate, diverse dalla solita esecuzione con delle svariate modifiche alle percussioni tanto da alterare il senso dei bpm della canzone stessa. Incredibile davvero l’errore nella progressione centrale in doppia cassa di One, che dopo aver aumentato le pedalate, all’attacco delle chitarre ha frenato di colpo rallentando per pochi secondi la canzone (min. 5:19 in poi).

 

 

Sad But True è stato “arretrata”con la conseguente scelta di Trujillo di saltare un paio di note prima del ritornello per far tirare allo stesso modo la progressione. Nel ritornello Ulrich inseriva delle battute che mandavano fuori il cantato di Hetfield.

 

 

La marcetta tenuta anche in occasione della seconda parte di Master of Puppets, dimenticandosi di utilizzare la doppia cassa, è stata qualcosa di incredibile. La cover Lords of Summer è stata suonata ad una velocità di doppia cassa furibonda invece, non assolutamente in sintonia con la canzone stessa.

Le normali “stecche” dal vivo

 

Per chiunque suoni dal vivo è normale prendere delle stecche di un certo tipo ma non si può accettare un INTERO concerto suonato in maniera grossolana come ha fatto Ulrich. Prima di tutto siamo di fronte a professionisti che suonano le stesse canzoni da quasi quarant’anni. Secondo poi si è pagati profumatamente e questo non è da poco conto. Il problema è un altro: terminare la carriera in maniera onorevole oppure andare avanti e far fare delle pessime figure all’intera band?

Conviene fare concerti con queste performance? Lars Ulrich ovviamente non è solo uno dei fondatori dei Metallica ma è anche uno dei soci di maggioranza a livello aziendale se vogliamo definire la band dal punto di vista fiscale. Ciò significa che è uno dei titolari e padroni assoluti. Robert Trujillo ha fatto per il concerto un lavoro doppio, suonando le sue parti e aggiustando continuamente le battute di Lars. Non credo che abbia potuto dire nulla al suo batterista ma le sue facce erano eloquenti!

I pezzi di matrice thrash metal tratti dal nuovo disco come Harwired, Moth into Flame e Halo on Fire sono stati suonati alternati a dei classici.  E’ stato davvero incredibile assistere ad un tracollo simile, visto che noi abbiamo visto molte volte i ‘Tallica nel corso degli anni.  Mai, ripetiamo mai, era stata vista una simile esecuzione da parte del batterista storico dei Metallica, band che tanto amiamo insieme a milioni di fan in tutto il mondo.

 

METALLICA – SCALETTA

The Ecstasy of Gold (Ennio Morricone song)
Hardwired Intro
Hardwired
The Memory Remains (with extended outro)
Ride the Lightning
The God that Failed
The Unforgiven
Here Comes Revenge
Moth Into Flame
Sad but True
Halo on Fire (followed by Kirk & Rob’s… El Diablo – Litfiba )
St. Anger
One
Master of Puppets
For Whom the Bell Tolls
Creeping Death
Seek & Destroy
Lords of Summer
Nothing Else Matters
Enter Sandman (with ‘The Frayed Ends of Sanity’ outro)

 

 

Lars ritirati per il bene dei Metallica!

 

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

 

 Facebook

 

 

 

Articolo pubblicato anche qui

Annunci

2 commenti

  1. Chi ha scritto questo articolo, può ritirarsi quando vuole. ma che ne sai di live? dove sta il bello del concerto dal vivo?! anche gli errori ci stanno.

    Mi piace

    • Chi ha scritto questo articolo ha visto oltre 10 volte i Metallica dal vivo ed era presente a Milano. Gli errori ci stanno ma non a quei livelli come visibili anche nei video. La musica e la metrica non sono un’opinione.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...