Visions Of Atlantis – Wanderers – la melodia scintillante

I Visions Of Atlantis in  Wanderers superano lo status di power metal band epica!

 

Un disco sopra le righe del genere lo rendono quasi perfetto

 

 

Tracklist

01. Release My Symphony
02. Heroes Of The Dawn
03. Nothing Lasts Forever
04. A Journey To Remember
05. A Life Of Our Own
06. To The Universe
07. Into The Light
08. The Silent Scream
09. The Siren & The Sailor
10. Wanderers
11. At The End Of The World

Bonus tracks
12. Bring The Storm
13. In And Out Of Love

Recensione

Il metal sinfonico è nato nei primi anni ’90 nelle regioni scandinave e olandesi ma è diventato terreno anche per le band americane che lo hanno trasformato. Molte band incorporano elementi di heavy metal, power metal, musica rock classica e talvolta tradizionale. Il genere deve spesso fare molto affidamento su cori, orchestrazioni diverse ed è un sotto-genere heavy metal per incorporare diversi toni e sfondi musicali.

L’accesso promozionale della nuova versione dei Visions Of Atlantis della Napalm Records intitolata Wanderers è stupendo, molto articolato, progressive, epico nel suo insieme. Forse è azzardato ma tracce dei migliori Angra attraversano le note di questo platter davvero emozionante.

I Visions Of Atlantis sono  in circolazione da quasi 20 anni e non sembra che abbiano ricevuto molta attenzione rispetto alla maggior parte delle band come i Nightwish, Within Temptation, Epica, Leaves ‘Eyes, Delain e Xandria. Questa volta i Visions Of Atlantis sono tornati per pubblicare il nuovo capitolo Wanderers ed è una continuazione del precedente a The Deep & The Dark del 2018. Dal punto di vista lirico, la band si basa fortemente su argomenti di rinascita personale, lontano da miti, storie romantiche, leggende, racconti e lirismo uniti  a temi che normalmente si sentono spesso nel metal sinfonico.

clementin

Questa uscita ha segnato il ritorno di Clémentine Delauney che era che la loro cantante nel 2013 e questa volta, le sue esibizioni vocali, la sua liberazione, le sue emozioni e il suo fascino si sono davvero imposti dando dei punti in più al disco.

Un altro motivo per cui questo album ha attirato facilmente la nostra attenzione è che la band usa il canto maschile che si adatta perfettamente all’album. Le canzoni spaziano da passaggi guidati sinfonici, pesanti, accattivanti e persino strumentali acustici realizzati autenticamente in cui ogni membro si è concentrato, ha lavorato duramente per combinare atmosfere così magiche e appaganti nel loro insieme.

I brani come Release My Symphony, The Silent Scream, Bring The Storm, A Journey To Remember e il primo singolo pubblicato Heroes Of The Dawn, l’ascoltatore verrà portato in un viaggio nelle profondità mozzafiato dell’universo sinfonico metal così come la copertina dell’album che mette in mostra la band che la loro ricerca musicale. Cercare la verità e la luce che si trovano dentro ognuno di noi, superando i pericoli e le paure, solcare i mari che portano all’autorealizzazione, suscitando l’amore come uno stendardo. Un’opera d’arte in musica se ti immagini all’aperto, con i piedi sopra delle sabbie calde e l’acqua che scorre attraverso le maree in una bella giornata ventilata. Ti immaginerai in un luogo molto suggestivo e rilassante tutto intorno.

Secondo la nostra opinione più umile, questo è semplicemente uno dei migliori dischi sinfonici che abbiamo sentito da molto tempo.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

 

 Facebook

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...