Stone Temple Pilots il grunge d’autore

C’era una volta la Generazione di ribelli senza una causa ben definita, bella e perduta Kurt Cobain l’ideologo, in Scott Weiland il grido dimenticato, in Chris Cornell il sodalizio con il pubblico di massa e in Layne Staley il lato più oscuro?   Scott Weiland in Creep era il mantra, nel movimento grunge la principale traduzione in musica delle proprie inquietudini esistenziali che non esistono … Continua a leggere Stone Temple Pilots il grunge d’autore