Alan Parsons ‘The Secret’ ed è ancora magia

Ogni disco di Alan Parsons è sempre una straordinaria incognita

 

‘The Secret’ rappresenta uno straodinario genere di musica a 360 gradi  adatto anche al genere cinematografico

 

 

 

Recensione

L’ultimo album in studio di Alan Parsons, l’esperimento di elettronica ‘A Valid Path’, pubblicato nel 2004, per sua stessa ammissione, non ha esattamente incendiato il mondo.  La sua eredità e reputazione erano già state a lungo garantite, grazie al suo lavoro con i Beatles e a Dark Side Of The Moon dei Pink Floyd, e alla sua prolifica sequel di album con Eric Woolfson come The Alan Parsons Project. Il suo rimane un nome enorme, sinonimo di produzione immacolata, album concept di fascia alta e di successo.

Le canzoni di The Secret sono state tirate fuori dal cappello nel 2018 ma Parsons è un fan della magia da tutta la vita. The Secret attinge alla magia e al mistero in modi allegorici, poetici e segna un ritorno all’approccio di registrazione e songwriting dei giorni di Halcyon. Non è solo una rielaborazione anacronistica delle glorie passate, piuttosto un album moderno con echi dei tempi classici. Prodotto in maniera incredibile ovviamente.

L’apprendista stregone di Paul Dukas potrebbe innescare incubi per quelli di noi che sono stati spaventati da eserciti di scope da passeggio in Fantasy della Disney, ma qui si cambia tono. L’orchestrazione ben realizzata di Parsons presenta le chitarre armonizzate di classe di Steve Hackett e le percussioni di Vinnie Colaiuta.

Gli altri musicisti sono membri fidati della band itinerante dei Parsons, tra cui Tom Brooks (tastiera), Guy Erez (basso), Jeff Kollman (chitarra) e Danny Thompson (batteria), e come al solito Parsons ha reclutato una vasta gamma di cantanti ospiti . L’artista pop Jason Mraz scrive la vera dolcezza del singolo principale Miracle, apparentemente una canzone sulla magia dell’esistenza umana e della conoscenza di sé. Con i suoi arpeggi per chitarra chiari e ben articolati, il riff funziona bene.

La voce del marchio di fabbrica di Parsons emerge in As Lights Fall, dove assume il ruolo di un mago anziano che si inchina dopo una felice carriera facendo i suoi trucchi. I suoi toni inglesi in vetro intagliato si fondono perfettamente sull’elegante chug a tempo medio della canzone, mentre i pianoforti elettrici vintage burble e carillon aggiungono colore. Fornisce anche le contro-melodie alla Soirée Fantastique, un altro ritorno al passato del Progetto che ci trasporta in una stradina di Montmartre per “Un trucco fatto con gli specchi, per esistere e non essere vivi”. Alimentato dal cantante / sassofonista Todd Cooper, questo drammatico, con un grande coro di epoca classica carico di splendide armonie e un nessuno più ottanta degli anni ’80.

Cooper emerge come una stella. Il jazzista Requiem lo vede lamentarsi del fatto che  “il giorno in cui la magia è morta”, con “ooh” distintivi, simili ai Floyd, dietro di lui, un assolo di Gilmour e alcuni grandi audaci ottoni che tirano fuori la canzone.  Nell’attuale show di Live Project, One Note Symphony, Cooper mantiene la voce letterale di una nota della canzone mentre le chitarre e le corde turbinano attorno a lui fornendo la melodia. Gli astronauti parlano delle radio, i Quindar Tones emettono un suono e una voce canta su un coro celeste prima che l’intera canzone esploda nello spazio su motori ruggenti. “Qualsiasi tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”, intuisce Parsons, citando non questa volta Asimov, ma quell’altro gigante della fantascienza, Arthur C Clarke.

C’è un accenno di John Lennon alla voce di Mark Mikel su Fly To Me. Con i suoi accordi sgargianti, l’assolo in stile Harrison e le armonie, questo è il momento dei Beatles dell’album, i suoi testi dolci che evocano sfere di cristallo e la magia dell’amore. PJ Olsson canta Beyond The Years Of Glory, un’altra melodia intelligente con corde deliziose, armonie in stile Dark Side e un assolo di chitarra lirica del favorito di Alan Parsons, Ian Bairnson.

Se ogni canzone è un piacevole gioco di prestigio, è solo alla fine della ballata di chiusura ove sentiamo il ​​vero richiamo dell’incantesimo di The Secret. Una volta terminato, vorrai tornare all’inizio, per provare a capire questo immenso album. The Secret è un intrattenimento gradevole, prodotto magnificamente e una degna nota aggiunta alla magia in musica di Parsons.

 

ALAN-PARSONS-the-secret-COVER

Tracklist

01. The Sorcerer’s Apprentice

02. Miracle

03. As Lights Fall

04. One Note Symphony

05. Sometimes

06. Soiree Fantastique

07. Fly to Me

08. Requiem

09. Years of Glory

10. The Limelight Fades Away

11. I Can’t Get There from Here

 

Line-up

Lead Vocals: Jason Mraz , Lou Gramm, Alan Parsons, Todd Cooper, P. J. Olsson, Jordan Huffman, Jared Mahone, Mark Mikel Additional Vocals: Alan Parsons, Todd Cooper, Dan Tracey, Jordan Huffman, P. J. Olsson, Carl–Magnus “C-M” Carlsson, Andy Ellis Narration: Alan Parsons Guitars: Steve Hackett, Jeff Kollman, Dan Tracey, Tony Rosacci, Ian Bairnson, Alan Parsons Synth, Keyboards: Andy Ellis, Tom Brooks, Dan Tracey, Alan Parsons Piano: Pat Caddick, Angelo Pizzaro, Tom Brooks Bass: Nathan East, Guy Erez, Jeff Peterson Drums: Vinnie Colaiuta, Danny Thompson, Carl Sorensen Saxophone: Todd Cooper Orchestra: The CMG Music Recording Orchestra of Hollywood Orchestral Arrangements: Tom Brooks, Dan Tracey, Milton Olsson Orchestra Conducted by: Tom Brooks, Alan Parsons Cello: Michael Fitzpatrick Percussion: Alan Parsons, Todd Cooper Ukulele: Jake Shimabukuro Trombones: Oscar Utterström Trumpets: Vinnie Ciesielski

 

Capolavoro.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

 

 Facebook

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...