Weinstein: la sua condanna e chi sono i prossimi all’arresto

“Non verrà condannato solo Weinstein” scrivevamo esattamente due anni fa e lo ribadiamo ancora oggi

Il collegamento tra Weinstein, Epstein e i Vip ancora in circolazione che saranno arrestati

 

weinstein1

 

NOTA – LETTURA SOLO PER ADULTI

 

“I documenti rilasciati dal Presidente Trump denominati FISA , che hanno prodotto un’inchiesta chiamata The Storm, mostrata nella pagina di Facebook chiamata QAnon, stanno per cambiare per sempre lo star system“, scrivevamo il 18 marzo 2018. Qualcuno riteneva impossibile tutto questo. Eppure è accaduto. Inoltre scrivevamo che questa era solo la punta dell’iceberg. Per quale motivo e chi sono i Vip vicino all’arresto?

 

fisa memo

 

Weinstein, esattamente come Epstein, presunto suicida oppure assassinato in carcere, sa tutto. Weinstein è stato giustamente condannato per le sue violenze per le attrici ma i Vip sanno che non è finita. Tutto è collegato anche con la morte di Chris Cornell e Chester Bennington. Chi sono quelli che viaggiavano sull’Isola di Epstein e che Weinstein potrebbe far incarcerare? Si parte dalla lista del Lolita Express ovvero l’aereo che portava i ricchi pervertiti sull’isola di Epstein.

Woody Allen, Kevin Spacey, Bill Cosby, tutti travolti da scandali sessuali. Ci sono quelli di star della musica come Mick Jagger e di figure legate alla monarchia britannica come il principe Andrea d’Inghilterra, amico personale di Epstein, e della sua ex moglie Sarah Ferguson, a cui il finanziere americano avrebbe prestato 18 mila dollari per estinguere un debito. C’è persino Charles Spencer, il fratello di Lady Diana, scovato tra i nomi del registro di volo.

E poi ancora personalità del calibro di Tony Blair, Michael Bloomberg, Richard Branson, Rupert Murdoch, persino Henry Kissinger e Ted Kennedy. C’è chiaramente Bill Clinton, che più volte avrebbe volato sul Boeing di Epstein per recarsi ai Caraibi: un aspetto sul quale Donald Trump ha chiesto venga fatta chiarezza, come sull’intera vicenda della morte del finanziere. Il presidente nei giorni scorsi ha strizzato l’occhio alle varie teorie complottiste secondo cui dietro al suicidio di Epstein ci sarebbero addirittura i Clinton. Steve Bannon al miliardario Tom Barrack e Bill Gates.

Non mancano infine i nomi italiani, come quello del guru della ristorazione Giuseppe Cipriani, il fondatore dell’Harry’s Bar morto nel 1980 e i cui locali – hanno scritto in molti – venivano considerati «terreno di caccia» da Henry Weinstein. C’è il finanziere Andrea Bonomi, coinvolto nello scandalo dei Panama Papers, e quel Flavio Briatore che insieme all’allora fidanzata Naomi Campbell fu fotografato vicino ad Epstein e alla sua inseparabile Ghislaine Maxwell in occasione di un party a Saint Tropez, organizzato nel 2002 per celebrare il compleanno della top model.

Abbiamo Hillary Clinton, Huma Abedin, Rachel Chandler, Céline Dion, Bono Vox, George Clooney, Lady Gaga, Kevin Spacey, Tom Hanks, sono solo alcuni dei nomi del giro ma vi assicuriamo che i nomi illustri sono molti, molti di più.

La paura dell’arresto li sta sfiorando da lontano, vedremo sparire dalle scene tante altre stars e CEO di aziende famose che abbiamo adorato (Bill Gates proprio adesso al momento della scrittura si dimette dalla Microsoft). Tutto questo è connesso alla morte di Chris Cornell, Chester Bennington e Avicii, star musicali troppo scomode che sapevano. Aspettiamo nuovi risvolti fiduciosi. Se pensate che tutto ciò sia assurdo, ricordiamoci all’assurdità dell’arresto di Weinstein ed Epstein, personaggi potenti e famosi.

The Storm ha scoperto le parti più inquietanti di internet e ha unito i puntini come un gioco. Il finale è quello dello svago perverso, sadico, di personaggi insospettabili. Weinstein verrà ‘suicidato’ oppure parlerà  e confermerà quello che fanno i Vip che l’hanno fatto incarcerare? Weinstein è colpevole di abusi ma sa che i suoi colleghi non sono da meno.

I giochi stanno finendo!

 

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

 Facebook

Fonte

Fonte

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...