Copertine e Significati Musica e Cinema Musica e controllo

Iron Maiden ‘The Wicker Man’- i collegamenti con il cinema

Gli Iron Maiden nel disco 'Brave New World 'parlavano di un uomo di vimini nella canzone 'The Wicker Man' Dove ha origine questa canzone? Come si collega ai libri e al mondo del cinema?

Gli Iron Maiden nel disco ‘Brave New World ‘parlavano di un uomo di vimini nella canzone ‘The Wicker Man’

Dove ha origine questa canzone? Come si collega ai libri e al mondo del cinema?

 

 

Il video della canzone ‘The Wicker man’

 

Traduzione

La mano del fato si sta muovendo e le sue dita puntano a te
Lei batte sul tuo piede: cosa vuoi fare?
La tua lingua è congelata, ora hai qualcosa da dire
Il pifferaio ai cancelli dell’’alba ti sta chiamando sulla sua via

Tu guardi il mondo esplodere ogni singola notte
Ballando nel sole, una neonato nella luce
Dì addio alla gravità e dì addio alla morte
Accogli l’’eternità e la vita per ogni respiro

Rit.
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà

Il traghettatore vuole i suoi soldi, tu non puoi non ridarglieli
Può spingere la sua barca così che sarai fuori dal cammino
Niente che tu puoi contemplare sarà la stessa
Ogni secondo è un nuova scintilla, metti l’universo in fiamme

Tu guardi il mondo esplodere ogni singola notte
Ballando nel sole, una neonato nella luce
Fratelli e i loro padri giungono le mani e fanno una catena
L’’ombra dell’uomo di vimini si innalza ancora

La tua ora arriverà, la tua ora arriverà
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà

La tua ora arriverà, la tua ora arriverà
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà
La tua ora arriverà, la tua ora arriverà

The Wicker Man

 

Le origini dell’uomo di paglia e del nuovo mondo nei libri

 

La canzone degli IRON MAIDEN si basa sulla storia del Wicker Man ed è tratto dall’album THE BRAVE NEW WORLD. Cos’e’ questo Nuovo coraggioso nuovo mondo e quali testi si fa riferimento? Il disco è basato sul libro di Aldous Huxley.

 

brave

La copertina del disco Brave New World uscito nel 2000

 

L’autore disegna un mondo distopico (indesiderabile sotto ogni punto di vista) dove la società si basa sul motto “Comunità, Stabilità, Identità”.

Ambientato nell’anno di Ford 632, circa il 2540 della nostra era, racconta di una devastante guerra durata nove anni che porta il pianeta a riunirsi in un unico grande stato governato da dieci “Coordinatori Mondiali”. RITENGO CHE SIA UN COMPLETAMENTO DEL LIBRO DI ORWELL 1984 e, infatti, credo che sia il finale al quale aneli questa “elite” corrotta esistente ovvero la commistione di 1984 e MONDO NUOVO (da qui anche il termine NWO ovvero New World Order).

La società è basata sui principi della produzione in serie applicati inizialmente nelle industrie automobilistiche di Ford alla produzione del “Modello T” – per questo Ford è il Dio di questa società e il segno della “T” ha rimpiazzato quello della croce cristiana. La storia non è insegnata, anzi disprezzata e solo i coordinatori sanno come realmente sia stata costituita la presente società e come sia nata.

Huxley con estrema perizia racconta il malessere della società attuale. Incredibile se pensiamo che questo romanzo uscì nelle librerie nel lontano 1932. In una società costruita per la felicità, Bernardo Marx, protagonista (almeno iniziale) della storia, nasce con un leggero handicap fisico e il suo amico Mr. Hemholtz, coprotagonista, è per puro caso più intelligente dei suoi simili. La diversità dei due protagonisti li accomuna nel disagio e il mondo ideale non appare più tale se non si è fatti a sua immagine e somiglianza. Con l’evolvere del romanzo, Huxley trasforma con incredibile precisione i protagonisti: il Selvaggio diventa il tragico personaggio principale sostituendosi a Bernardo Marx e a Helmholtz ridotti a poco più che comparse.Quello che più di tutto colpisce leggendo le pagine che compongono questo “disegno futuristico”, è il talento incredibile che l’autore dimostra nel descrivere l’angoscia di non sentirsi uguali agli altri: non c’è nessun elogio della diversità né alcuna consolazione. Qualunque sia la diversità, la consapevolezza dell’insostenibilità della condizione umana si fa perno principale su cui ruota tutto l’evolversi dell’azione divenendo quasi una sentenza di morte verso il genere umano.

Un futuro imprecisato dove l’umanità ha finalmente trovato pace e sicurezza grazie alla manipolazione degli embrioni e all’uso istituzionale delle droghe. L’impatto è a dir poco agghiacciante. Con freddezza da laboratorio è descritta la manipolazione degli embrioni che sono sottoposti a una serie di bombardamenti radioattivi per creare individui di tipo diverso: dai dominatori intelligenti, perfetti e sani ai più miseri, piccoli e ignoranti schiavetti destinati a svolgere per sempre le mansioni più umili. Quasi crudele ma fortemente realistico il comportamento di tutti gli esseri una volta cresciuti: sono perfettamente a loro agio in questa società artificiale e questo per merito di una superdroga che inebria e non da mai effetti collaterali. Improvvisamente interviene un elemento anomalo a destabilizzare quella che era una società “perfetta”: in una riserva di “selvaggi”, persone rimaste in condizioni di vita primitive, sono ritrovati due “civilizzati” dispersi da vent’anni.
I due mondi vengono a confronto: ma se il mondo nuovo terrorizza per la sua impersonalità, l’assenza o la regressione della civiltà non ha portato certo al mito del “buon selvaggio”.Vendicativi, oziosi e carichi di malvagità i selvaggi senza scrupoli e senza morale non si dimostrano migliori degli sballati drogati ultramoderni. In bilico tra i due mondi, il più giovane dei dispersi, nato e cresciuto senza condizionamenti, non riuscirà ad adattarsi al “mondo nuovo”. La conclusione non potrà essere che tragica.

 

FINE PARTE I

Musicaeanima

Seguici anche qui

 Facebook

 

 

Supporta Musicaeanima

Musicaeanima ha come base un grande lavoro di ricerca. Da anni ci impegnamo a rendere fruibile un’informazione difficile da reperire nel mainstream. Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi sostenerci, te ne saremo grati per utilizzarlo e migliorare sempre di più il sito. Grazie di cuore se ci sosterrai!

€10,00

 

 

 

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...