Consigli per gli acquisti

Nuove Uscite- Il quadro di Troisi

L'album di debutto de Il Quadro di Troisi potrebbe essere la colonna sonora perfetta per un nuovo corso della musica italiana

Un disco raffinato, sorprendente, elegante che rafforza il concetto di musica italiana d’autore

 

‘Il Quadro di Troisi’  la recensione

 

Se il 2020 fosse andato diversamente, l’album di debutto de Il Quadro di Troisi poteva essere la colonna sonora perfetta per l’arrivo di studenti nelle ricche città universitarie italiane, con il suo accattivante synth-pop che fuoriesce dalle cuffie di giovani nostalgici che condividono flirt frasi da guida con abitanti misteriosi e ben vestiti. In assenza di viaggi all’estero, Il Quadro di Troisi, una collaborazione tra gli artisti elettronici italiani Eva Geist e Donato Dozzy, evoca la bellezza vertiginosa dell’architettura italiana e l’eleganza disinvolta della sua vita notturna.

Geist (alias Andrea Noce) e Dozzy (Donato Scaramuzzi) sono entrambi eccellenti produttori a pieno titolo, dietro a tutto, dalla traballante psichedelia (Geist’s Urban Monogamy EP 2019) all’acido sbattente (Filo Loves the Acid 2018 di Dozzy) all’ambiente inebriante techno (il duo sconvolgente di Scaramuzzi Voices From the Lake). Ma nulla nei loro cataloghi ha suggerito che potessero essere capaci di produrre pop così lussureggiante e in bilico come “Il Giudizio”, una canzone attraversata da un’irresistibile fitta di malinconia e glamour, come il dolore tra lenzuola di seta.

La voce di Noce, in particolare, è una rivelazione. Canta nel modo in cui Venezia deve sicuramente prendersi cura di un crepacuore notturno, tutta bellezza gloriosamente spolverata e sospiri eleganti. Su “Real” la sua voce si libra tra le travi come un uccello spaventato. In “Sfere di Qi” è attraversata dalla tensione, in “Non Ricordi” gocciola di carica erotica. La produzione di Scaramuzzi, nel frattempo, attinge alla piccola ma perfettamente formata storia italiana della disco e del synth pop Italo, tutte linee di synth da sogno e ritmi di macchina esigenti. Il loro segno aggraziato è come la stuzzicante offerta di danza di uno sconosciuto enigmatico, piuttosto che l’inarrestabile molestatore meccanico della musica dance contemporanea.

L’ombra del lavoro della colonna sonora squisitamente strutturata di Ennio Morricone ossessiona gli arrangiamenti del Quadro di Troisi, aggiungendo sontuosa carne allo scheletro elettronico di Scaramuzzi. Pietro Micioni, dell’etichetta indie italiana Twilight Music, contribuisce con una linea di chitarra meravigliosamente ragnatela a “Il Giudizio” che spinge la canzone in una piena malinconia estatica, come una ripresa rurale del classico “Smokebelch II (Beatless Mix) dei Sabres of Paradise”. “Sfere di Qi” introduce un flauto cadenzato a un synth che si avvolge intorno alla voce di Noce come un pitone predatore, suggerendo i primi Kraftwerk se Ralf Hütter e Florian Schneider fossero cresciuti sulle rive del Tevere. Tommaso Cappellato aggiunge la più leggera spolverata di batteria dal vivo a “Raggio Verde”, i suoi piatti disegnati finemente suonano aumentando la trama organica della canzone di gradi frazionari ma importanti. Queste sono canzoni pop per adulti, che sacrificano l’impulsivo bagliore al neon della produzione moderna per un confortante bagliore pastello, il loro fascino sottilmente stratificato che emerge su spettacoli prolungati come rovine. La musica italiana è questo e non solo la pessima proposta in voga in questo momento storico. 

quadro

 

Track List

 

1

Il giudizio

2

Beata 

 
3

Sfere di Qi 

 
4

Non ricordi 

 
5

Intenzioni 

 
6

Raggio verde 

 
7

Real 

 
8

Se ne va 

 
9

L’ipotesi 

 

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Telegram

Supporta Musicaeanima

Musicaeanima ha come base un grande lavoro di ricerca. Da anni ci impegnamo a rendere fruibile un’informazione difficile da reperire nel mainstream. Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi sostenerci, te ne saremo grati per utilizzarlo e migliorare sempre di più il sito. Grazie di cuore se ci sosterrai!

10,00 €

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...