Consigli per gli acquisti i grandi chitarristi

La guida definitiva per saper scegliere le migliori chitarre elettriche

Qualche consiglio prima di comprare la chitarra elettrica

Cose da sapere prima di acquistare una chitarra elettrica

Immagine da chitarra elettrica

Le migliori chitarre elettriche offrono prestazioni eccezionali di volta in volta. Sebbene sia facile supporre che devi pagare al di là di una chitarra elettrica di alta qualità, ci sono molti modelli disponibili a prezzi ragionevoli che suonano bene e producono un suono meraviglioso.

Tuttavia, scegliere la migliore chitarra elettrica non è mai facile, data la grande quantità di opzioni disponibili. La maggior parte dipende dall’individuo, ma dai un’occhiata alla guida all’acquisto di seguito per sapere come scegliere la chitarra elettrica giusta:

Cos’è una chitarra elettrica?

Una chitarra elettrica è una variante della tradizionale chitarra a sei corde. Usando i pickup per convertire le vibrazioni dal pizzicare e strimpellare le corde in segnali elettrici, le chitarre elettriche riproducono l’audio attraverso un’ampia chitarra. Ciò consente alla chitarra di essere regolata per creare una varietà di suoni ed effetti, rendendola adatta a vari stili musicali, dal rock and roll al jazz.

Perché è importante acquistare la chitarra elettrica giusta?

Una buona chitarra elettrica è uno strumento fantastico da suonare, che offre ore di divertimento sia suonando te stesso che con gli altri. Suonare la musica è uno dei grandi piaceri della vita e imparare a suonare uno strumento come la chitarra elettrica ha vari vantaggi, tra cui la riduzione dello stress, il mantenimento della concentrazione e l’aumento della stimolazione mentale.

Inoltre, molte persone che imparano la chitarra trovano più facile iniziare con una chitarra elettrica poiché le corde non sono così dure come quelle di un’acustica.

Altra immagine da chitarra elettrica
Come scegliere le migliori chitarre elettriche?

La scelta della migliore chitarra elettrica richiede un attento pensiero e considerazione per assicurarti di ottenere il modello migliore per il tuo livello di gioco. Ecco alcune cose a cui pensare:

  • Stile del corpo: Lo stile del corpo di una chitarra elettrica va oltre l’estetica semplice, con alcune forme del corpo che si adattano meglio a specifici generi musicali, ma tende a scendere alle preferenze personali. Ad esempio, una chitarra a corpo solido è robusta e pesante, essendo la scelta migliore per il rock and roll e l’heavy metal, mentre un corpo cavo è più leggero e uno dei preferiti per suonare il jazz.
  • Pickup: Questa è una funzione importante poiché i pickup aiutano a captare le vibrazioni e a convertirle in audio. Single-coil e humbucker sono le due principali scelte di pickup, con la prima che offre un suono nitido e chiaro mentre la seconda produce un suono più caldo e pieno. Alcune chitarre hanno anche una combinazione di pickup che ti consente di passare da un tipo all’altro, mentre il loro posizionamento influisce anche sul suono dei pickup.
  • Tonewood: Il legno utilizzato in una chitarra elettrica, noto come tonewoods, influisce sul suono complessivo che produce. Boschi diversi producono vari toni, che variano anche a seconda di dove viene utilizzato il legno sulla chitarra (ad esempio tastiera, manico, corpo). Ci sono alcune opzioni tra cui scegliere, tra cui ontano, frassino e mogano, quindi assicurati di chiedere al venditore o alla ricerca online di vedere quali suoni offre ogni tonewood.
Quali chitarre elettriche esistono in Italia?

Esistono diversi tipi di chitarre elettriche, ognuna delle quali offre un suono e uno stile di gioco distinti.

  • Chitarre elettriche solid body: Presenta un corpo solido e richiede un amplificatore per suonare in quanto non esiste una camera di risonanza. Questo tipo è la migliore chitarra elettrica per musica rock e rock e heavy metal.
  • Chitarre elettriche con corpo vuoto: Il corpo di questa chitarra elettrica è vuoto all’interno, sebbene non ci sia un buco del suono come le chitarre acustiche vuote. Questo tipo di chitarra elettrica è perfetta per suonare il jazz grazie al suono caldo di gamma media.
  • Chitarre elettriche semi-hollow: Chitarre elettriche di tipo ibrido, le chitarre semi-hollow hanno una sezione hollow più piccola della chitarra hollow body. È un’eccellente chitarra elettrica per suonare musica folk e country.
  • Chitarre elettro-acustiche: Questo tipo di chitarra elettrica sembra quasi identica a una chitarra acustica e può essere suonata come tale, pur presentando pickup per suonarla attraverso un amplificatore.

Valutare i pick up

È arrivato finalmente il momento di parlare dei pickup, la parte elettronica di una chitarra elettrica e gli elementi da cui si sprigiona il suono. Ci sono differenti tipologie di pickup che presentano caratteristiche, forme e dimensioni diverse. Vediamo nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Single coil: i pickup single coil sono definiti i pickup per eccellenza. Potrai sentire il loro suono in centinaia di dischi che sono stati prodotti durante gli anni. Il principale problema di questa tipologia di pickup per chitarra elettrica è che presentano un ronzio che può interferire con il timbro della chitarra, soprattutto quando il volume è alto.

Humbucker: gli humbucker sono probabilmente l’evoluzione dei single coil. Infatti, a differenza di questi ultimi, eliminano il ronzio e sono decisamente più versatili. Gli humbucker sono ottimi per una vasta gamma di stili, dal blues, al rock, al jazz e altro ancora.

P90: il P90 ha una costruzione diversa dai single coil standard. La principale differenza è sul timbro e sulle frequenze medie che sono più accentuate nel P90.

Chiudendo il discorso dei pickup, l’impostazione standard di una chitarra elettrica prevede almeno 3 pickup (ponte, medio e manico) oppure un solo pickup nella posizione del ponte.

I pickup hanno un utilizzo molto versatile. Alcuni chitarristi potrebbero usarli per ottenere un suono per la loro chitarra ritmica altri, invece, li utilizzano per spingere durante gli assoli.

Quando si parla di chitarre elettriche, c’è una grande varietà di alternative elettroniche. A differenza di quanto avviene per il basso, è improbabile trovare un’elettronica attiva, e quindi alimentata, se non ci sono pickup alimentati.

Le parti elettroniche della chitarra elettrica

Ciò che troverai sulle chitarre elettriche sono elementi come coil split, coil tap, invertitori di fase, controlli TBX, circuiti mid-boost e altro ancora. Quasi tutti questi circuiti possono essere eseguiti in modo completamente passivo, quindi non è necessaria alcuna fonte di alimentazione esterna. Ecco alcuni dei controlli più comuni che troverai sulle migliori chitarre elettriche e quali sono i loro scopi.

Volume: abbastanza esplicativo, consente di cambiare il livello di volume dei pickup di una chitarra elettrica.

Tono: taglia le frequenze alte ed è utile soprattutto con stili musicali quali blues e jazz.

Coil split: modifica il cablaggio di un pickup humbucking per farlo sembrare più simile a un single coil.

Midboost: questo elemento aggiuntivo consente di aggiungere volume e frequenze medio sul timbro, consentendo di avere più suono durante lo sviluppo di un assolo.

Killswitch: un pulsante o un interruttore che interrompe il segnale della chitarra, dandoti un effetto staccato.

Musicaeanima

Seguici anche qui

Telegram

Fonte

Fonte 2

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...