The Watcher, la storia vera della serie e l’adrenocromo

CONTIENE LO SPOILER DELLA TRAMA

Dopo aver pubblicato la colonna sonora della serie ed aver parlato del fenomeno dell’adrenocromo alcuni ci hanno scritto in merito al legame tra la serie Netflix e questa pratica orribile. “The Watcher” è basato sulla storia vera di una famiglia del New Jersey che ha ricevuto lettere inquietanti da uno stalker che chiedeva “sangue giovane”. Sebbene il vero colpevole non sia mai stato trovato, la serie Netflix solleva una possibilità: dietro le lettere c’è un culto satanico che estrae l’adrenocromo dai bambini. Ecco uno sguardo al significato oscuro di “The Watcher”.

The Watcher è una serie Netflix basata sulla vera storia dei Broaddus, una famiglia che ha ricevuto una serie di lettere inquietanti dopo aver acquistato una casa nel 2014.

Le lettere e la saga che ne è seguita sono state documentate in un articolo del New York Magazine del 2018 che descriveva in dettaglio il contenuto raccapricciante delle lettere. Dopo anni di indagini e colpi di scena di ogni genere, il colpevole non è mai stato trovato… O è tutto un insabbiamento?

L’articolo che ha ispirato la serie Netflix.

Sebbene la serie Netflix sia considerata un’opera di finzione, la sua premessa segue da vicino ciò che è accaduto nella vita reale.

LA STORIA VERA
Dopo aver acquistato una maestosa casa con sei camere da letto nella ricca città di Westfield, nel New Jersey, la famiglia Broaddus ha iniziato a ricevere lettere bizzarre e sempre più minacciose da uno stalker di nome The Watcher.

Una delle vere buste inviate alla famiglia.

La prima lettera alludeva alla lunga storia della casa e ai potenziali segreti che poteva contenere. Più inquietante, la lettera menziona anche i tre figli della famiglia, definendoli “sangue giovane”. Ecco la prima lettera

“Caro nuovo vicino al 657 Boulevard, permettimi di darti il benvenuto nel quartiere. Come sei finito qui? Il 657 Boulevard ti ha chiamato con la sua forza interiore?

Il 657 Boulevard è molto importante per la mia famiglia ormai da decenni e mentre si avvicina al suo 110° compleanno, sono stato incaricato di guardare e aspettare la sua seconda venuta. Mio nonno sorvegliava la casa negli anni ’20 e mio padre negli anni ’60. Adesso è il mio momento. Conosci la storia della casa? Sai cosa si nasconde tra le mura del 657 Boulevard? Perché sei qui? Lo scoprirò.

Vedo già che hai inondato il 657 Boulevard di appaltatori in modo da poter distruggere la casa. Tsk, tsk, tsk… mossa sbagliata. Non vuoi rendere infelice il 657 Boulevard.

Hai bambini. Li ho visti. Finora ne ho contati 3.

Devi riempire la casa con il sangue giovane che ho richiesto? Meglio per me. La tua vecchia casa era troppo piccola per la famiglia in crescita? O era l’avidità di portarmi i tuoi figli? Una volta che saprò i loro nomi, li chiamerò e li attirerò a me.

Chi sono? Ci sono centinaia e centinaia di macchine che passano ogni giorno lungo il 657 Boulevard. Forse sono in una di quelle. Guarda tutte le finestre che vedi dal 657 Boulevard. Forse sto guardando da una di esse. Guarda fuori da una delle tante finestre del 657 Boulevard tutte le persone che passano ogni giorno. Forse tra loro.

Benvenuti amici miei, benvenuti. Diamo inizio alla festa.”

IL WATCHER

In breve, questa lettera è il peggior incubo di un genitore. Due settimane dopo, la famiglia trova una seconda lettera. Ed è peggio.

“Sono lieto di sapere ora i vostri nomi e il nome del sangue giovane che mi avete portato. Dici spesso i loro nomi.

Il 657 Boulevard è ansioso che tu ti trasferisca. Sono passati anni e anni da quando il sangue giovane ha dominato i corridoi della casa. Hai già trovato tutti i segreti che contiene? Il sangue giovane giocherà nel seminterrato? O hanno troppa paura di andare laggiù da soli. Avrei molta paura se fossi in loro. È lontano dal resto della casa. Se fossi di sopra non li sentiresti mai urlare.

Dormiranno in soffitta? O dormirete tutti al secondo piano? Chi ha le camere che si affacciano sulla strada? Lo saprò non appena ti trasferisci. Mi aiuterà a sapere chi c’è in quale camera da letto. Allora posso pianificare meglio.

Tutte le finestre e le porte del 657 Boulevard mi permettono di osservarti e seguirti mentre ti muovi per casa. Chi sono? Sono l’Osservatore (Watcher) e ho il controllo del 657 Boulevard ormai da quasi vent’anni. La famiglia Woods te l’ha consegnata. Era il loro momento di voltare pagine e l’hanno gentilmente venduta quando gliel’ho chiesto.

Passo molte volte al giorno. 657 Boulevard è il mio lavoro, la mia vita, la mia ossessione. E ora anche tu sei la famiglia Braddus. Benvenuto nel prodotto della tua avidità! L’avidità è ciò che ha portato le ultime tre famiglie al 657 Boulevard e ora ti ha portato da me.

Buon trasloco. Sai che starò a guardare.”

A giudicare dal contenuto di questa lettera, The Watcher vive vicino alla casa e sa come è fatta. Nonostante non possano esserci molti sospetti, la polizia non è mai stata in grado di individuare l’autore. Ciò è particolarmente sconcertante considerando che le lettere sono state consegnate in buste sigillate e scritte a mano.

Alcuni credono che sia tutto un insabbiamento e che la polizia sia coinvolta. La serie Netflix prende questa premessa e la porta in luoghi molto oscuri.

LA SERIE

The Brannocks – una versione romanzata della famiglia Broadus nella vita reale.

Creato da Ryan Murphy (American Horror Stories), The Watcher incorpora fatti della storia reale introducendo diversi elementi inquietanti… che potrebbero essere veri. Ad esempio, nella serie, The Watcher è sospettato di essere un membro di un culto satanico che estrae l’adrenocromo dai bambini nei rituali occulti. Potrebbe sembrare una esagerazione. Tuttavia, le vere lettere specificavano chiaramente di volere il sangue dei bambini.

Al di là delle lettere, la serie esplora vari temi relativi alla società moderna, trasformando la storia di una famiglia che acquista una casa in un commento sulle insidie della vita moderna. In effetti, con il progredire della serie, la casa finisce per rappresentare una società tossica controllata da un’élite contorta mentre i Brannock rappresentano la tipica famiglia americana che tenta di prosperare al suo interno. Ecco uno sguardo più approfondito ai temi della serie.

NON GRADITI
Nella serie, viene subito stabilito che i Brannock stanno acquistando una casa troppo costosa per loro. Volendo offrire ai propri figli una casa spaziosa in un quartiere sicuro, i Brannock hanno utilizzato tutti i loro risparmi, azioni e IRA per finanziare la casa.

Dean Brannock, il capofamiglia, vuole davvero che la sua famiglia sia in quella casa.

Per giustificare la sua decisione, Dean dice:

“Questa è l’America, giusto? Tutti comprano una casa che non possono permettersi”.

Fin dall’inizio, ci viene presentato un potente modo in cui la società è controllata dall’élite: il debito.

I Brannock si rendono presto conto di non “appartenere” a quella casa e alla società d’élite che rappresenta. Quindi, ricevono una lettera dal Watcher (la stessa lettera citata sopra) che conferma questo fatto.

A peggiorare le cose, i vicini inquietanti continuano a dire ai Brannock che li stanno tenendo d’occhio.

Quando vanno alla polizia, i Brannock si rendono conto che qualcosa non va

Il detective dice che conosce la loro situazione finanziaria.

Il detective incoraggia fortemente i Brannock a installare telecamere in casa per sentirsi più al sicuro.

Abbastanza convenientemente, un tizio di nome Dakota che gestisce una società di sicurezza si presenta a casa loro e organizza tutto a un ottimo prezzo.

Sebbene le telecamere siano lì per “sicurezza”, fanno anche sì che i Brannock siano sempre sorvegliati. Come molti altri temi di questa serie, questo può essere applicato alla società in generale.

C’è un altro tema importante nella serie che può essere applicato alla società in generale: la sessualizzazione dei minori.

SESSUALIZZARE LA RAGAZZINA


Una trama importante della serie coinvolge la sessualizzazione della sedicenne Ellie Brannock e la reazione di suo padre. Sebbene questa narrazione non abbia nulla a che fare con la vera storia di The Watcher, si adatta perfettamente al significato più ampio di questa serie: la corruzione della società americana.

Poco dopo essersi trasferita, Ellie trova un rossetto in casa e se lo mette subito.

Dopo aver messo il rossetto, dice “Ehi, marinaio”.

Le parole “Ehi, marinaio” non sono parole civettuole casuali. C’è un po’ di storia dietro queste parole.

“Ciao, marinaio” è una proposta sessuale fatta a un marinaio, presumibilmente da una prostituta o da una donna promiscua, supponendo che il marinaio sia maschio e sessualmente frustrato dopo un lungo periodo in mare.
-En-Academic, “Ciao, marinaio”

Insomma, la casa (che rappresenta una società controllata dall’élite) ha “offerto” a Ellie il rossetto che rappresenta la sua sessualizzazione.

Quindi, le cose si fanno piuttosto difficili da sostenere. Mentre Ellie si mette il rossetto e imita una prostituta, i suoi genitori fanno sesso nell’altra stanza. Tuttavia, vengono interrotti da Ellie che li chiama.

È uno scherzo strano da fare alla tua figlia adolescente.

Quindi si fermano e vanno a cercarla. Dean, presumibilmente ancora accaldato e infastidito dal fatto che non ha potuto concludere, inizia ad essere ossessionato dal rossetto di sua figlia.

L’intera serie è stranamente focalizzata sulla giovinezza.

Mentre Dean non approva che sua figlia indossi il rossetto, Dakota, il ragazzo della sicurezza di 19 anni, lo adora.

Quindi, la serie dedica molto tempo a giocare con il tabù di un minore che ha una relazione con un adulto.

Ellie dice a Dakota che è “roba da galera”… flirtando.

In una scena successiva, Ellie attira Dakota in una piscina e gli chiede di baciarla. Poi Dakota chiede:

  • Quanti anni hai?

– 16.

– Vedi, ho 19 anni. Potrei finire nei guai.

– Sì, beh, allora, questo lo rende solo più eccitante, vero?

  • Sì.

Poi si baciano. Questo è il tipo di dialogo che un pedofilo inventerebbe.

Nel frattempo, il padre di Ellie è sempre più ossessionato dalla sessualizzazione di sua figlia. E sua moglie lo trova strano. Dice alla sua amica:

«Sono Ellie. Il modo in cui le parla. Adesso è un’adolescente e lui la sgrida sempre. Sai, se la camicia le cade dalla spalla… è ridicolo, è strano.

E poi si mette sulla difensiva, dicendo cose come “Non voglio che mia figlia sia sessualizzata”. E io sono tipo “sei tu quello che la sta sessualizzando. Sta solo facendo la bambina”.

Per riassumere questa trama: la casa (che rappresenta la società dell’élite) offre a Ellie lo “strumento” per la sua sessualizzazione. Dopo essere stato coinvolto con un adulto, suo padre cerca di fermare tutto questo. Tuttavia, viene accusato di essere ossessionato dalla sua sessualità, lasciandolo arrabbiato ma impotente.

Alla fine, tutto questo rientra nei piani più ampi dell’élite di normalizzare la sessualizzazione dei minori. Perché sono pedofili che vanno a caccia di bambini.

Non vogliono solo sessualizzare i bambini. Vogliono il loro sangue.

SACRIFICIO DI SANGUE
Nel tentativo di raccogliere maggiori informazioni sul Watcher, Dean Hannock incontra Andrew Pierce, un precedente proprietario della loro casa. Gli dice che la casa – e l’intero quartiere – custodisce oscuri e inquietanti segreti.

Il precedente proprietario della casa spiega cosa fanno i vicini.

Pierce mostra a Dean Brannock una lettera che ha ricevuto dal Watcher.

“Sacrificherai tua moglie o tuo figlio? La casa preferisce il sangue giovane. Potrebbe essere vecchia ora, ma vive ancora. Anch’io. E mi assicurerò che questa casa duri a qualsiasi costo. Presto dovrà scegliere, signor Pierce. Devi presentare un’offerta di sangue.

A quanto pare, per essere accettati in quella casa, bisognava offrire del sangue. Quindi, Pierce spiega cosa è successo quando i vicini hanno fatto da babysitter a suo figlio.

«Era da Mitch e Mo. Ha detto che stava giocando nella loro camera da letto ed è sceso in soggiorno e c’erano tutte queste persone anziane, in piedi in cerchio, con lunghe vesti rosse. E stavano cantando. E, nel mezzo del cerchio, c’è questo bambino su un altare. Gli avevano tagliato la gola. Ne stavano bevendo il sangue.

I vicini cantano intorno a un bambino morto su un altare.

Spiega a Dean:

– Stanno bevendo il sangue dei bambini.

Scusi? Perchè lo fanno? Per sembrare più giovani?

– Mi sono informato. Ci sono questi culti, giusto, e c’è qualcosa nel sangue chiamato adrenocromo che viene espulso dal corpo grazie all’effetto della paura e ne sono drogati.

Pierce spiega anche che ci sono tunnel segreti che conducono al seminterrato della casa.

Una volta, ha trovato un vicino depravato di adrenocromo nel suo seminterrato che succhiava il sangue da suo figlio.

Considerando il fatto che la casa rappresenta una società controllata dall’élite, il fatto che ci siano tunnel nel seminterrato è altamente simbolico. Rappresenta la rete segreta di pedofili succhiasangue che operano proprio nel “seminterrato” della società.

Mentre Dean sta scoprendo queste verità inquietanti, sta anche perdendo la testa. Soprattutto perché non può provare nulla di tutto ciò in modo definitivo e le autorità si rifiutano di indagare su queste affermazioni. In altre parole, si sta trasformando in uno stereotipo di “teorico della cospirazione”.

DISTRUTTO

Dean, il capofamiglia un tempo orgoglioso e di successo, ora è un uomo distrutto.

Preoccupato per la sessualizzazione di sua figlia, dei suoi vicini che sono satanisti strafatti di adrenocromo e del Watcher che lo minaccia, Dean vuole sapere la verità. Tuttavia, questa ossessione gli sta costando. Non riesce a concentrarsi sul lavoro, non riesce a fare felice sua moglie e sta diventando molto irritabile.

Dean passa molto tempo a fissare una stereotipata bacheca “complottista”, completa di fili rossi.

Nel frattempo, la sua famiglia si sta rivoltando contro di lui.

Per vendicarsi di suo padre, Ellie fa un TikTok accusando suo padre di essere un razzista.

Naturalmente, tutti vedono il video e la reputazione di Dean viene distrutta.

Nel frattempo, Nora è incoraggiata a divorziare e a vendere la casa.

Insomma, la famiglia Brannock (che vive in una casa che rappresenta la società dell’élite) è sul punto di implodere. Considerando il fatto che l’élite è in una guerra a tutto campo contro la famiglia tradizionale, questo ha senso.

Alla fine, i Brannock vendono la casa e tornano a New York City. Mentre la famiglia è rimasta unita, i suoi problemi non sono stati risolti. Dean rimane ossessionato dal Watcher e non è in grado di voltare pagina senza risolvere il caso. Sa che c’è una verità più profonda, ma non può provarla, un fatto che lo fa impazzire.

Nonostante non siano più in quella casa maledetta, sono stati “infettati” dalla sua energia malvagia.

Nora ora è… una Watcher.

Su scala più ampia, una volta che le masse entrano in contatto con la società dell’élite, ne vengono contagiate. Anche dopo aver realizzato che è altamente tossico, non possono fare a meno di rimanere affascinati e interrogarsi sulle forze oscure dietro a tutto questo.

CONCLUDENDO


Mentre The Watcher sembra essere una serie su una casa infestata, i temi aggiunti alla storia le conferiscono un’altra dimensione. In The Watcher, la casa rappresenta una società controllata da un’élite occulta malata. Per rappresentare questo fatto, un culto satanico che brama “sangue giovane” ha accesso alla casa usando dei tunnel.

I Brannock che si trasferiscono in quella casa rappresentano la famiglia americana che tenta di prosperare nella società dell’élite. Tuttavia, ci sono molte insidie. La famiglia ora è finanziariamente vulnerabile, è costantemente monitorata attraverso le telecamere, la figlia viene sessualizzata e la moglie pensa di poter fare di meglio. Inoltre, si rendono conto che i “membri rispettati della comunità” sono in realtà satanisti che cercano sangue di bambini.

In breve, The Watcher è l’élite occulta che ti prende in giro. Attraverso il simbolismo, ti stanno raccontando come avvelenano la società e distruggono le famiglie. Ti dicono che potresti aver ragione a farlo notare, ma verrai comunque chiamato pazzo.

Leggi anche

The Watcher Soundtrack

Il Corona Virus, Wuhan e l’adrenocromo

Best of Musicaeanima 2020 – Il coronavirus, l’adrenocromo e il mondo delle star

Le star, l’adrenocromo e la loro perversione- la Tv è costretta a parlarne

Le star e l’adrenocromo- il collegamento tra gli attori, cantanti e un famoso motore di ricerca

Ivanhoe ‘Midnight Bite’ – un altro video sull’adrenocromo

 

Fonte

Musicaeanima

Seguici anche qui

Telegram

 
Camping by EMP 300x250

3 commenti

  1. Conosco la storia ma non ho visto la serie perché non guardo Netflix.
    Una cosa nella foto della busta inviata ai Broaddus salta subito all’occhio: il cognome della famiglia è scritto senza la O in mezzo.
    Questa cosa dello sbagliare lo spelling di nomi, cognomi e indirizzi è tratto comune a svariati casi di serial killer, uno tra tutti il Mostro di Firenze, dove il mittente che inviò la famosa lettera alla giudice che si occupava tra gli altri del caso scrisse piazza Republica, anziché Repubblica. E il nome della donna con la sola iniziale puntata.
    Anche qui vediamo M/M che sta per Mr./Mrs ma non è affatto usuale in inglese scrivere così.
    Neanche per un attimo si creda che siano errori di ignoranza o distrazione: è tutto voluto perché ci sono messaggi subliminali da veicolare, uno tra tutti la spersonalizzazione-disumanizzazione delle persone omettendo volutamente nomi, sbagliando cognomi o altri dettagli ecc.
    Naturalmente non credo nemmeno per un attimo alla storiella delle lettere inviate dai serial killer -tipo Zodiac- i serial killer non inviano lettere semplicemente perché non esistono come entità a sé stanti, verrebbero presi quasi subito (i servizi segreti a che servono altrimenti?), ma sono soggetti disturbati già facenti parte di determinati gruppi segreti addestrati per fare ciò che fanno.
    Anche in questo caso, il coinvolgimento di pezzi grossi delle istituzioni viene capito quasi subito, perché certe dinamiche non saranno mai possibili senza protezioni eccellenti dall’alto, come è sempre stato.
    Chi non ci crede provi a inviare una lettera simile a quelle di the Watcher a chiunque, o a un politico e si ritroverà forze dell’ordine speciali italiane alla sua porta un paio di giorni dopo al massimo.

    Non è mai troppo tardi per svegliarsi e capire finalmente il mondo in cui si vive.

    Piace a 1 persona

  2. Dimenticavo un cosa:

    Watcher in inglese vuol dire osservatore, ma anche guardiano. Un termine molto caro alle élite che praticano culti gnostici, perché i guardiani -della soglia- dello Gnosticismo sono gli Arconti.

    E in questa vicenda abbiamo appunto un Guardiano della soglia (di casa). E la casa nasconde sicuramente terribili segreti.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...