Paul is Dead- la cospirazione delle orecchie

Il caso Paul is Dead è più vivo che mai

 Il mistero è sempre più ingarbugliato e pieno di indizi

 

Le orecchie non possono essere modificate con la chirurgia. Allora perchè Paul compare con dei lobi totalmente diversi?

 

 

 

paulisdead ear

 

 

Ad ognuno le sue valutazioni.

 

Musicaeanima

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Annunci

Guns ‘n’ Roses – la loro storia dietro le quinte

I Guns ‘n’ Roses erano la band più ‘pericolosa’ del mondo?

Erano dei delinquenti prestati alla musica o delle vere icone che hanno scritto una parte della storia dell’hard street rock mondiale?

 

 

 

 

Il documentario completo in italiano per avere la risposta.

 

Buona visione!

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Cèline Dion getta la maschera con NUNUNU

Cèline Dion con la sua nuova linea di abbigliamento per bambini transita tutto il codice #pizzagate e il gender

Il codice pizzagate per chi non hai mai letto il nostro blog rappresenta tutta la simbologia nascosta delle persone dedite a pratiche di abuso verso i minori anche violente

Inutile dire che anche lei fa parte del sistema e noi come Musicaeanima abbiamo gettato nel cestino i suoi dischi

 

ATTENZIONE TEMATICHE ADULTE

 

 

Ecco un articolo integrale che lo descrive

 

Céline Dion è il volto di un nuovo marchio di moda “genderless” (senza genere) per bambini di nome CELINUNUNU. Tutto è incredibilmente sbagliato e inquietante. Ecco uno sguardo all’inquietante simbolismo che lo circonda.

Ho sempre apprezzato il fatto che Céline Dion fosse una figura alquanto salubre in un’azienda musicale fortemente incline alla depravazione. Tuttavia, dalla morte di suo marito e manager René Angélil, è stata coinvolta in qualche torbido affare.

Dopo essersene andata Las Vegas, Céline ha apparentemente trovato una nuova missione: “liberare” i neonati dalla binarieta` del genere. Sappiamo tutti che e` questo il motivo per cui ogni neonato si lamenta! (e` retorica) Per farlo, ha rilasciato CELINUNUNU, una linea di abbigliamento per bambini “di genere neutro”, creata in collaborazione con il marchio di moda globalista NUNUNU.

Alcuni potrebbero considerare questa notizia con leggerezza perché CELINUNUNU è l’ennesima marca di moda costosa che utilizza una celebrità per generare vendite. Tuttavia, c’è dell’altro. NUNUNU è già un grande marchio a Hollywood. Il sito web del marchio contiene una vasta galleria di foto di bambini di celebrita` che indossano le loro creazioni come Angelina Jolie, Kourtney Kardashian, Hilary Duff e molti altri. Per loro stessa ammissione, il marchio non si concentra prettamente sulla moda. È un modo per “plasmare i bambini” per il futuro.

Per prima cosa, diamo un’occhiata al video promozionale di Céline Dion.

VIDEO PROMOZIONALE

CELINUNUNU presenta Céline Dion che si intrufola in un reparto maternità e altera l’aspetto dei bambini di altre persone. Mentre la maggior parte delle fonti di notizie ha trovato il video “esilarante”, molti non hanno reagito bene al messaggio del video.

Il video inizia con Céline seduta sul retro di un SUV. Dice: “I nostri bambini non sono davvero i nostri figli”. Ok, Celine stai bene? Cosa stai dicendo??? Si noti che è vestita con un abito scintillante.

Quando Céline scende dal SUV per entrare in un ospedale, i suoi vestiti diventano magicamente neri. Sta per succedere qualcosa di oscuro

Celine si intrufola nel reparto maternità dell’ospedale e scopre qualcosa di inaccettabile.

Si rende conto che i maschietti sono vestiti di blu e le femminuccie di rosa. L’orrore. Céline è completamente disgustata.

Quindi, Céline sparge della polvere nera e tutto cambia. Peggiorando.

Le immagini del maschietto e della femminuccia sul muro vengono sostituite con il logo del marchio. Tutto è ora nero, bianco e raccapricciante.

Questo bambino indossa un cappello con teschi. Sì certo, festeggiamo una nuova vita facendole indossare simboli che rappresentano la morte. La maglietta recita “Nuovo Ordine” … una abbreviativo per “Nuovo Ordine Mondiale?”.

La sicurezza poi, arresta Céline e la porta fuori dall’ospedale. Perfetto. Assicuriamoci che questo non accada di nuovo.

Per riassumere il video, e` sconcertante. Certo, Céline Dion è semplicemente il volto del marchio. L’intera linea è stata creata da NUNUNU, una casa di moda israeliana per bambini che è già un successo globale.

C’E` QUALCOSA DI SBAGLIATO IN NUNUNU

Quando dico che c’è qualcosa che non va in NUNUNU, non sto parlando del suo ridicolo nome. Sto parlando della sua intera filosofia e simbolismo. La pagina “Informazioni” del marchio dice:

Guidato completamente dalla loro intuizione, i co-proprietari e designer iris adler e tali milchberg hanno creato collezioni di abbigliamento per bambini che hanno rotto gli stereotipi e schivano le norme accettate. il loro bisogno di un dna di base e un’offerta unisex nella moda per bambini, ha creato una tendenza globale che è ora una fonte d’ispirazione in tutto il mondo. spinto da un programma che sfida la tradizionale dicotomia di abbigliamento ragazzo / ragazza, iris e tali hanno dimostrato che nel mondo dei veri individui non tutto è così bianco e nero.

Sì, per citare le sue stesse parole, il marchio è effettivamente “guidato da un ordine del giorno”

Questa è la foto in cima alla pagina Informazioni del marchio: un bambino il cui volto è tenuto stretto da uno scheletro. Uno degli occhi del bambino è nascosto – una conferma che questo è tutto sull’agenda dell’élite.

L’agenda di NUNUNU non riguarda solo la neutralità di genere. Si tratta di qualcosa di molto più oscuro. Un rapido viaggio nella pagina Instagram del marchio rivela alcuni materiali inquietanti: la sessualizzazione dei bambini, il satanismo e il controllo mentale monarch. In breve, tutte le ossessioni dell’élite occulta.

Questo fa parte della collezione “Holiday” del marchio. Non dirmi che non sanno cosa significa “Ho” (slang per prostituta). Voglio dire, ma dai….

Sono consapevoli del fatto che la canzone Let’s Get Physical parla di fare sesso? Perché ci sono bambini sotto quella scritta?

 

Questa ragazza indossa una camicia con occhi che tutto vedono con un “tatuaggio” ridondante sulla mano – i principali simboli dell’élite occulta.

Una ragazza con le corna. Altre cose pseudo-sataniche.

 

Un bambino con un cappello con corna da diavolo. Così carino.

 

Raccapricciante

Sembra che un pedofilo schifoso abbia messo la sua grande mano sporca sul petto di questa ragazza.

Questo bambino nasconde un occhio mentre indossa una maglietta con un teschio con un occhio nascosto. Inoltre, i suoi pantaloni sono dotati di occhi che tutto vedono. Come potrebbero renderlo piu` ovvio?

L’account IG del brand contiene varie immagini e dipinti contrassegnati con #inspiration. Quasi tutti sono inquietanti e pieni di simboli che si riferiscono alle pratiche più oscure dell’élite occulta.

Questo è satanico al 100%. Sì, questo è l’account IG di un marchio di abbigliamento per bambini che è estremamente popolare a Hollywood.

La didascalia di questa immagine è “Hidden Desire”. La mia didascalia sarebbe “Che problemi hanno queste persone?”.

Questa è la didascalia: “Necessità di schiarirsi le idee”. Il controllo mentale basato sul trauma serve appunto a “chiarire le idee” delle vittime grazie all’abuso

Giovani ragazzi in asciugamano. Le loro teste sono state sostituite con bulbi oculari. Come dice il commento: “Inquietante, borderline e inappropriato”

Un teschio di animale usato per fare il segno di un occhio: l’ispirazione perfetta per vestiti da bambini

Tutto di questa foto urla “infanzia rovinata”

Questa immagine è puro controllo mentale Monarch- uno schiavo MK con diversi personaggi.

Ci sono molte altre immagini, ma ne abbiamo viste abbastanza. Tutte puntano nella stessa direzione: depravazione dell’élite occulta e depredazione spudorata dei bambini. Tutta questa merda è “vestita” nel vocabolario ipocrita della neutralità di genere e della “liberazione dei bambini”. E chi meglio di Céline Dion (e della sua salutare aura) per rendere questo attraente per le mamme con soldi da buttare?

NUNUNU? NONONO.

 

 

Fonte

Fonte

David Bowie e The Villa of Ormen parte III

David Bowie nella sua ultima canzone  Black Star  nominò la Villa of Ormen

La villa of Ormen oggi ha un sito a dir poco inquietante e non si conosce l’identità di chi carica delle immagini colme di tensione

 

villa

 

Risultati immagini per the villa ormen

 

Ormen è una cittadina norvegese e il suo significato è “serpente”.  Il serpente è un simbolo complesso esotericamente parlando. La candela rappresenta l’ultimo baluardo di speranza e fede nella villa dove Bowie, un ragazzo albino, un ragazzo nero e una donna si muovono come ipnotizzati, posseduti.

Questa VILLA continua la sua attivita’ con questo misterioso blog:

http://thevillaoformen.tumblr.com/

Nota : blog con contenuti molto forti

Nelle foto si vedono immagini a dir poco inquetanti. L’atmosfera e la simbologia che si respira ben si adatta alla ideologie di Bowie. Infatti per dedicare una delle ultime canzoni a questa Villa posso solo intuire che le Bowie abbia veramente visitato questo luogo. Molti “esperti” di musica hanno definito tutto cio’ che roteava intorno a Bowie come esagerazione. Ormen è anche  il titolo di un romanzo dello scrittore svedese Stig Dagerman, morto suicida nel 1954.  Nulla si sa su chi continui a caricare queste immagini, magari sono un guppo di persone.

La teatralita’ di questo luogo è veramente impressionante. Date un occhio e provate anche a capire il significato esoterico di queste immagini.

Guarda quassù, sono in paradiso
Ho delle cicatrici che non possono essere viste
Ho una storia che non può essermi rubata
Ora tutti lo sanno
Guarda quassù, amico, sono in pericolo
Non ho nulla da perdere

 Lazarus, Davide Bowie

 

 

Continua…

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

 

 

 

 

riferimenti: testi David Bowie

http://thevillaoformen.tumblr.com/

 

U2, Rolling Stones, Ac/Dc e l’Eldorado in Olanda

Bono Vox che predica la sua lotta alla “povertà” in Olanda?

Predicare bene e razzolare male in ambito finanziario si può? Certo che sì!

 

Ecco l’articolo di due inviati del Sole24ore in Olanda e cosa hanno scoperto non solo sul conto degli U2.

U2, Rolling Stones e Ac/Dc: cuore in patria e portafoglio (ricco) in Olanda

  • – dagli inviati Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

AMSTERDAM – Canta che ti passa. Chissà se anche a voi è capitato di superare con una bella cantata preoccupazioni e timori di una giornata storta. Di sicuro a musicisti e rock band internazionali come Rolling Stones, U2, Ac/Dc, e chissà a quanti altri mai usciti allo scoperto, cantare fa passare la paura del Fisco. Ma a una condizione: che la società o le scatole societarie che gestiscono diritti e royalties delle rock band straniere siano registrate in Olanda.

C’è un luogo nel centro di Amsterdam che i turisti non conoscono ma che spiega meglio di ogni altro la grande attrazione delle rock star per i placidi canali olandesi. Al numero 566 di Herengracht, una delle vie più costose della città, sono domiciliate ben 93 società e qui c’è il cuore finanziario di due delle rock band più celebri della storia: gli U2 e i Rolling Stones. Irlandesi i primi, britannici i secondi ma entrambi con identiche passioni: l’Olanda, Amsterdam, il numero 566 di Herengracht e un manager di 53 anni, Johannes Nicolaas Favié, per gli amici Jan. Favié è l’uomo che custodisce il portafoglio di Bono Vox, Mick Jagger e compagni. Sebbene dal vivo abbiano poche volte suonato poche volte insieme, in questo edificio di mattoni rossi, invece, condividono quasi tutto. Compresa la passione per il fisco leggero dei Paesi Bassi, che esenta da qualsiasi tassa le royalties in uscita dal paese.

L’Olanda, insomma, non è una calamita soltanto per le multinazionali. Anche alcuni tra i più importanti aristi internazionali l’hanno scelta come patria di adozione.

Una fiduciaria per «schermare» Bono e compagni

Con un incasso di 54,4 milioni di dollari nel 2017, gli U2 sono la band del momento. Domenica 7 ottobre il loro concerto allo Ziggo Dome di Amsterdam – solo 7 chilometri da Herengracht – è stato un successo. Poi la band è volata a Milano: quattro date al Forum di Assago (11, 12, 15 e 16 ottobre), tutte sold out.
Nel corso della prima serata, quando sulle note della loro celebre canzone Get out of your own way sul maxi schermo si è andato componendo dalle singole bandiere degli Stati membri, quella dell’Ue con il cerchio a 12 stelle, i fan in delirio, come del resto in tutti gli altri concerti del tour degli U2 per il disco Songs of experience, hanno applaudito. L’Europa unita è una gran bella cosa per gli U2, che il 10 ottobre a Bruxelles lo hanno ribadito, attraverso la voce del leader Bono, al presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. Ancor più bella se ti consente, legittimamente, di far battere il tuo cuore in patria, oltre che a Bruxelles, e proteggere il tuo portafoglio in Olanda.

 

 

 

Continua qui

 

Fonte 2

The Prodigy ‘The Fat of the land’

Prodigy ‘The Fat of the Land’è un capolavoro senza tempo

 

Anticipando e mescolando dei suoni unici nel suo genere è un must ancora oggi

.

Nell’epoca degli anni ’90 alcuni dischi hanno letteralmente cambiato il corso della musicalità,della concezione stessa di far musica abbattendo delle barriere che fino ad allora era impossibile prevalicare. Questo disco riuscì in quest’opera a dir poco incredibile. Cosa caratterizza questo platter in particolare?

The Fat Of The Land fu sostanzialmente il manifesto d’incontro tra le culture musicali apparentemente lontane tra l’elettro-psichedelia, la techno più corposa e il break-beat suburbano e le chitarre distorte.

 

Le canzoni

Nel suo incedere prorompente con suoni e beat,  Smack My Bitch Up è la porta d’ingresso verso un mondo fatto di energia allo stato puro con una contaminazione mai sentita prima. Mindfields è una canzone intelligente con un giro di sitar che può non rimanere a vita in testa!

Diesel Power è  un hip-punk pregno d’industrial, affidato all’ossessivo rap di Maxim Reality. Le allucinazioni in slow-motion di Serial Thrilla e l’ethno-core di Narayan segnano il contatto con le forme più pure rispettivamente di jungle e acid-house, aprendo contemporaneamente le porte alla melodia. Spiazzante risulta anche Climbatize che suona come un tecno-tribale.
La passione per il punk emerge  in Breathe, alienante e sfrenata cavalcata di puro elettro-rock, con un Flint che domina linee di basso taglienti e  break energici che conferiscono una energia pazzesca. Funky Shit segna invece il contatto con i contemporanei Chemical Brothers, (parleremo anche di loro prossimamente) sia nell’uso dei sample vocali abbinati alla grancassa roboante.

Le ultime due tracce sono invece i due classici dei  Prodigy: la conclusiva  Fuel My Fire, inno vero e proprio punk  e  Firestarter che rappresenta ancora oggi la bandiera dello ‘scavalcamento’ musicale. Si può azzardare, si può osare e si può modificare lo status musicale a 360°!  The Fat of the land è questo e a prescindere che ci piaccia o meno, il merito a questo monumentale vessillo al cambiamento va riconosciuto. L’intelligenza mostrata nel dosare e modificare ogni singolo suono rappresenta la musica nella sua parte più minuziosa. Se da una parte il rock può essere istintivo, dall’altra il caos musicale delle nuove tendenze può accompagnare questa simbiosi.

Il disco continua oggi a suonare:

  • valido
  • variegato
  • potente
  • danzereccio
  • sporco
  • industriale
  • tecno
  • acid
  •  mai spiacevole o distruttivo.

 

Tracce

  1. Smack My Bitch Up – 5:42 (Liam Howlett, Maurice Smith, Cedric Miller, Keith Thornton, Trevor Randolph)
  2. Breathe – 5:35 (Liam Howlett, Keith Flint, Maxim)
  3. Diesel Power – 4:17 (Liam Howlett, Keith Thornton)
  4. Funky Shit – 5:16 (musica: Liam Howlett)
  5. Serial Thrilla – 5:11 (Liam Howlett, Keith Flint, Skin, Arran)
  6. Mindfields – 5:40 (musica: Liam Howlett)
  7. Narayan – 9:05 (Liam Howlett, Crispian Mills)
  8. Firestarter – 4:40 (Liam Howlett, Keith Flint, Trevor Horn, Anne Dudley, J. J. Jeczalik, Paul Morley, Gary Langan, Kim Deal)
  9. Climbatize – 6:36 (musica: Liam Howlett)
  10. Fuel My Fire – 4:18 (Donita Sparks, Bill Walsh, James, Ross Knight)originariamente interpretata dai L7
The Added Fat EP – CD bonus nella riedizione del 2012
  1. Smack My Bitch Up (Noisia Remix) – 5:53
  2. Firestarter (Alvin Risk Remix) – 3:18
  3. Breathe (Zeds Dead Remix) – 4:36
  4. Mindfields (Baauer Remix) – 3:51
  5. Breathe (The Glitch Mob Remix) – 4:25
  6. Smack My Bitch Up (Major Lazer Remix) – 5:05

Formazione

  • Liam Howlett – sintetizzatore, programmazione
  • Leeroy Thornhill – sintetizzatore, programmazione
  • Maxim – voce (tracce 2 e 6)
  • Keith Flint – voce (tracce 2, 5, 8 e 10)
Altri musicisti
  • Shahin Bada – voce aggiuntiva (traccia 1)
  • Jim Davies – chitarra (tracce 2, 8 e 10)
  • Kool Keith – voce (traccia 3)
  • Crispian Mills – voce (traccia 7)
  • Saffron – voce aggiuntiva (traccia 10)

 

Capolavoro!

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Bono Vox chi è veramente? Parte IV- Al concerto di Milano

Bono Vox da anni è non solo amico dei mondialisti come Soros ma è in piena dualità Monarch

Facendo finta che sia tutto una fantasia ecco cosa dichiara una testata italiana del suo concerto:

 

Il leader degli U2, nelle vesti del suo alter ego satanico Mac Phisto, nel salutare Milano al termine dell’ultimo dei 4 live al Forum ha dichiarato: “La mia gente sta arrivando in Europa, il mio consiglio in Italia è Matteo Salvini”

Matteo Salvini? È il diavolo. Parola di Bono degli U2 nella sua versione malvagia, il satanico MacPhisto, al quarto e ultimo concerto della band irlandese al Forum di Assago. Il cantante da sempre ha posizioni politiche e sociali molto nette a favore dell’immigrazione e dell’europeismo e spesso fa sostenere posizioni populiste e sovraniste a MacPhisto, il suo alter ego diabolico, che tra l’altro è contro l’Europa: “Parlate tutti lingue diverse, vi siete fatti due guerre mondiali”, aveva sogghignato già nel primo concerto al Forum. Nell’ultimo è andato anche più pesante: “La mia gente sta arrivando in Europa”” ha detto elencando alcuni movimenti populisti come i Democratici svedesi e alludendo poi, senza nominarli, al primo ministro ungherese Viktor Orban e al Front National francese.

 

Bono sostenendo Soros vuole più immigrazione e meno sovranità ovvero quello che l’èlite desidera. E’ da notare l’uso del suo alterego, che abbiamo nominato spesso anche in occasione del pizzagate. Ovviamente il suo personaggio doppio non è un sosia positivo. Anzi notate lo sguardo e come si pone.

 

Ad ognuno il suo personale giudizio.

 

Musicaeanima

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte citata

Ariana Grande ‘No tears left to cry’- il video Blue Whale

Ariana Grande è la nuova Beta Kitten deprogrammata tramite le tecniche chiamate Monarch

Il video ‘No Tears left no cry’ è una dimostrazione di simbologia legata a questa programmazione oltre al gioco chiamato Blue Whale

I video musicali pop oltreoceano contengono della vera e propria spazzatura, difendete i vostri figli!

 

 

Abbiamo parlato spesso nel nostro blog che le immagini dei video rappresentano una realtà molto lontana dal significato del testo stesso. Non solo: vengono innestati dei simboli e delle immagini confacenti ad un dissonanza cognitiva molto accentuata. Inoltre elementi di magia nera e manipolazione mentale vengono inseriti sempre nei video indirizzati ai ragazzi più giovani.

Ariana Grande sarà per lo star system la prossima Lady Gaga. Ciò significa che avrà una spinta mediatica fortissima e sarà usata come testimonial per orientamenti favorevoli al NWO ed alle suo ideologie. Se ciò sembra fantasia, il primo sintomo che Ariana è divenuta la nuova marionetta è la morte del suo fidanzato Mac Miller. In circostanze come solito strane (dove vengono usati verbi come “potrebbe”, “sarebbe” e “suicidio” e luoghi ‘ripuliti’ prima dell’arrivo della polizia) il ragazzo di Ariana ha pagato con il suo sangue l’ingresso all’altare del successo della cantante pop. Noi siamo convinti che Mac Miller sia stato assassinato, come spesso accade per i compagni di chi frequenta certe persone, legate a rituali di questo tipo. Inoltre accade sempre, temporalmente parlando, in prossimità di video a carattere Monarch come questo. Muore Mac Miller ed esce questo video. Ovviamente è sempre una coincidenza.

Il video in questione mostra a tutti gli effetti la deprogrammazione della ragazza con simbologia affine al gioco del Blue Whale. Ciò dimostra che i primi criminali nel mondo della musica sono i produttori di questo video spazzatura. Sono ‘garbish’ ovviamente per il messaggio che contengono, in maniera sottile e vigliacca mostrano delle immagini che hanno a che fare con la programmazione Monarch esaminata molte volte.

Le immagini  qui sotto evidenziate  dimostranolo  “state of mind” di Ariana, ripetuto molte volte durante la canzone. La programmazione nasce dal cambiare la propria personalità indossando maschere preparate dagli Handler. Il video comunque fa respirare un’aria soffocante e confusa, molto lontana anche dalle atmosfere musicali della canzone.

 

ari1

Ariana deve scegliere chi essere: notare il suo viso senza alcuna forma ad indicare che la deprogrammazione della sua personalità è perfettamente riuscita. Hollywood ama le donne senza alcuna personalità adatte ad indossare “maschere” che rispecchino le loro volontà. Lady Gaga ed ancor prima Madonna sono stati esempi di star che hanno portato al pubblico più giovane messaggi non proprio incoraggianti.

Il mondo rovescio, il gettarsi da un palazzo o camminare sulle pareti era una pratica presente anche nel gioco chiamato Blue Whale! Infatti il malcapitato adolescente come ultima pratica doveva gettarsi da un tetto.  Ariana Grande ovviamente non potrebbe sapere cosa sta succedendo intorno a lei ma il successo si paga con il sangue a Hollywood!

 

ari3

La scena del suicidio sul mondo rovescio di Ariana

Se guardiamo anche i video di Sasha Fierce alias Beyoncé, notiamo questi tipi di incoraggiamento al suicidio che rappresentano anche la morte della cantante stessa. Ciò significa che la loro vera personalità è morta e che da ora in poi saranno quello che vorranno i loro padroni, i produttori e proprietari del marchio “ARIANA GRANDE”.

Ripetiamo che noi non abbiamo nulla contro queste cantanti che alla fine sono delle vittime e non sanno con chi hanno a che fare. Resta il fatto che come alcuni di voi ci hanno fatto notare, queste cantanti sono affascinate nel diventare ‘rich and famous’. Tuttavia essendo ingenue non sanno che sorta di persone siano i loro padroni. Di certo la morte di Mac Miller dovrebbe fornire ad Ariana un impulso a capire meglio.

Noi dal canto nostro possiamo spiegare ai nostri figli che questi video sono creati ad hoc non per incoraggiare ma per manifestare una manipolazione mentale ben definita.

 

Leggi anche

Blue Whale – il simbolo del controllo mentale – progetto Monarch

 

Musicaeanima

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Sting e il concerto a sorpresa per gli operai

Sting sorprende con piccolo concerto a sorpresa ai lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno

Il cantante ha suonato davanti al presidio permanente dello stabilimento dopo la chiusura dell’azienda

 

 

Sting, tra l’altro proprietario di una fattoria nel Chianti, è arrivato al presidio intorno alle 11 accompagnato dalla moglie Trudie e, dopo aver intonato insieme agli operai ‘Una vita da mediano’ di Ligabue, ha improvvisato ‘Message in a bottle‘, accompagnandosi con la chitarra e ripreso da decine di telefonini.

“La vostra storia è la stessa storia del mio paese, dove fu chiusa all’improvviso l’unica fabbrica che c’era, che produceva navi”, ha detto in inglese il cantante rivolgendosi ai lavoratori.

Piccoli gesti gratuiti da parte di star internazionali non solo dediti a se stesse.

 

 

Musicaeanima

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte