La stampa mainstream si accorge di Cèline Dion e della sua assurda linea NUNUNU

Cèline Dion è venduta platealmente all’èlite  con la sua nuova linea di abbigliamento per bambini chiamata NUNUNU

Molti in rete si erano accorti dei riferimenti al NWO e alla depravazione mostrata nel video e nelle immagini pubblicitarie

Persino la stampa nostrana se ne accorge e pubblica un articolo come questo

cel

Celine Dion accusata di satanismo da un esorcista: “Con la sua linea di abbigliamento introduce i bambini al culto di Satana”

Celine Dion ha lanciato una linea di abbigliamento per bambini in collaborazione con il brand “Nununu”, con l’obiettivo di superare le etichette di abiti maschili e femminili. Sotto la bandiera del “gender fluid” quindi, la cantante, celebre per la colonna sonora di Titanic, voleva “liberare i bambini dai ruoli tradizionali del ragazzo/ragazza e consentire ai giovani di crescere su valori di uguaglianza”, come si legge nel sito di Celinununu. Ma secondo il National Catholic Register introdurrebbe i bambini al “mondo oscuro del culto di Satana”, promuovendo nei capi da lei disegnati dei messaggi satanici. 

A suscitare perplessità è infatti lo spot pubblicitario che presenta la collezione. Nel video, Celine Dion fa irruzione nel settore neonatale di un ospedale dove, soffiando su una polvere nera, cancella i simboli di maschio e femmina. Le tutine rosa e azzurre dei piccoli diventano bianche con delle croci nere mentre lei dice che “ognuno di loro sceglierà il proprio percorso”. Il National Catholic Register, importante giornale statunitense, si è infatti consultato con un esorcista professionista, John Esseff, giungendo alla conclusione che la diva sia in combutta col demonio: “Sono convinto che la maniera in cui questa cosa dei gender si sia divulgata è demoniaca – ha detto l’esorcista interpellato -. Quando un bambino nasce, qual è la prima cosa che diciamo di lui? È un bambino, è una bambina. È la cosa più naturale del mondo da dire. Affermare che non ci sia alcuna differenza è una cosa satanica“.

Tra gli elementi contestati dall’esorcista ci sono le croci nere e i teschi stampati sui vestiti, ma anche i triangoli stampati su felpe e magliette: a suo dire, “un chiaro riferimento agli illuminati”.  Un altro esempio di messaggio occulto sarebbero poi le toppe sulle ginocchia: su una c’è il numero 3, sull’altra il 6. “Si tratta di 3 volte 6?” si chiede l’autore dell’articolo. “È assolutamente falso – continua – i generi che Dio ha creato sono solo due. Il diavolo sta perseguitando i bambini“.

 

 

View this post on Instagram

#Celinununu #neworder

A post shared by Celinununu (@celinununu) on

 

Nostre considerazioni

Come solito la Chiesa mette il naso in queste situazioni non guardando in casa propria lo schifo del quale abbonda. Fatta questa premessa Satana centra ben poco in questa faccenda ma sono gli uomini a creare queste orchestrazioni scaricando sempre sul “maligno” le loro responsabilità.

La linea NUNUNU è simbolica, pregna di riferimenti alla pedofilia che fa capo alla depravazione più profonda di Hollywood che abbiamo cercato di spiegare in questi anni. Ci spiace per Cèline Dion e per chi come lei fa queste scelte di vita.

 

NUNUNU per noi può anche chiudere i battenti.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Fonte

Annunci

Marilyn Manson è Nicolas Cage? Tutti gli articoli

Nicolas Cage è in carne ed ossa il cantante maledetto Marilyn Manson?

 

Dopo aver notato che il mondo del cinema convive con quello della musica in maniera sovrapposta, dopo aver mostrato evidenze di illusione del sistema che opera sulle nostre coscienze, ecco un ennesimo caso di doppio ruolo?

Vista l’incredibile somiglianza, noi come blog stiamo esaminando i rapporti esistenti tra i due, che dovrebbero avere due esistenze diverse! Le domande che vengono poste sono molteplici ma anche le risposte sbalorditive.

 

IMG-20170727-WA0003

 Chi è questo nella foto?

Tutti gli articoli:

Marilyn Manson è Nicolas Cage? – La storia dei sosia

 

Marilyn Manson ospite a “Music” su canale 5: chi andrà veramente? Lui o Nicolas Cage?

 

Marilyn Manson è Nicolas Cage? – Parte III – Nicolas al concerto dei Guns ‘n’ roses

 

Marilyn Manson è Nicolas Cage? Parte II- trova le differenze

 

Marilyn Manson è Nicolas Cage? – L’inizio –

 

In concomitanza del capitolo finale della storia dell‘amicizia tra Johnny Depp e appunto Marilyn Manson, ecco la prima raccolta di questa sbalorditiva somiglianza.

 

A presto per nuovi aggiornamenti…

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Fabrizio De Andrè- Bocca di rosa – la decodifica del significato nascosto

Il nostro primo articolo su Fabrizio De Andrè vi ha sopreso, tanto è stato l’interesse mostrato anche per la serie tv

Lo scritto ha evidentemente aperto uno spiraglio in tutti quei fan che nutrivano forti dubbi sulla sua scomparsa ma anche tante perplessità

 

Cosa rappresenta il testo di Bocca di Rosa realmente?

 

Premessa dell’articolo precedente su De Andrè

Quanto abbiamo riportato era scritto in prima persona dall’avvocato Franceschetti  ed era chiaro ed evidente che si stava parlando in uno stile forse molto tecnico. Infatti era dato per accertato che quei termini, l’uso della simbologia era adatto da chi conosce l’esoterismo ma anche il modus operandi di chi attua degli omicidi rituali di stampo massonico e deviato.

Comuque per ampliare meglio il discorso, vi vogliamo fornire altri particolari su De Andrè  e sulla famosa  “Bocca di Rosa”. Questa canzone è un emblema dello stesso Fabrizio scritta in maniera talmente intelligente ma piena di riferimenti massonici da essere un capolavoro.

E’ stata interpreta sempre dal punto di vista dell’amore ma di quale tipo? In particolare è stata concepita per essere capita in questo modo ma di fatto De Andrè ne faceva intendere altre molto precise. Sembra che si riferisse all’arrivo di una prostituta in paese, apparentemente. Il testo si riferisce alla spietata Rosa Rossa, la bocca di Rosa è il nome in codice.

 

Il testo di Bocca di rosa

La chiamavano bocca di rosa      
 Qui l’intro si riferisce subito alla Rosa Rossa, l’ente massonico che ha ucciso Fabrizio.
Metteva l’amore, metteva l’amore                    
L’amore è il principio fondante dei Rosa Croce credenti nel Sangue di Cristo e di Maria . I Rosa Rossa sono la costola deviata e sanguinaria dei Rosa Croce, massoneria  presente in tutto il mondo. Il loro concetto di amore è ovviamente deviato su più livelli.
La chiamavano bocca di rosa
Metteva l’amore sopra ogni cosa
Appena scese alla stazione
Nel paesino di Sant’Ilario
Tutti si accorsero con uno sguardo
Che non si trattava di un missionario
L’arrivo in un luogo piccolo stava indicando l’espansione di questo ordine massonico che contattò e ricattò Fabrizio.
C’è chi l’amore lo fa per noia
Chi se lo sceglie per professione
Bocca di rosa né l’uno né l’altro
Lei lo faceva per passione
La rosa rossa è come una prostituta. Si aggancia a tutti e lo fa con passione. Chi lo sceglie di starci insieme lo fa per noia ( si riferisce all’èlite ricca e annoiata) e chi per professione. Si rivolge a chi ha bisogno di favori professionali.
Ma la passione spesso conduce
A soddisfare le proprie voglie
Senza indagare se il concupito
Ha il cuore libero oppure ha moglie
Qui il doppio senso è ancora riferito al fatto che si non si faccia alcun scrupolo e che si muova su più livelli senza pensarci.
E fu così che da un giorno all’altro
Bocca di rosa si tirò addosso
L’ira funesta delle cagnette
A cui aveva sottratto l’osso
Qui si riferisce al fatto che l’ente massonico una volta arrivato sul posto modifica gli affari di tutti. Intromettendosi crea ira funesta di chi viene scaricato dal suo incarico per essere sostituito da persone di quel “giro”.
Ma le comari d’un paesino
Non brillano certo in iniziativa
Le contromisure fino a quel punto
Si limitavano all’invettiva
Si sa che la gente dà buoni consigli
Sentendosi come Gesù nel tempio
Si sa che la gente dà buoni consigli
Se non può più dare cattivo esempio
Qui si nominano le comari. Ecco come considerano i non adepti. Loro si considerano più colti ed elevati, si sentono come Gesù che può rovesciare i banchetti del tempio. Il riferimento biblico ancora una volta è consono all’uso che i Rosa Rossa fanno della Bibbia e di tutto ciò che è considerato sacro per la Chiesa.
Così una vecchia mai stata moglie
Senza mai figli, senza più voglie
Si prese la briga e di certo il gusto
Di dare a tutte il consiglio giusto
 
E rivolgendosi alle cornute
Le apostrofò con parole argute
“Il furto d’amore sarà punito”
Disse “dall’ordine costituito”
Dall’alto del suo incarico preso con ladrocinio si parla dell’ ordine costituito. Il termine ordine si confà all’ordine massonico con i suoi 33 gradi che può dare comandi a tutti. Predica moralità dall’alto costituito deviato! Non è quello che fanno ora, imponendo quello che è giusto e quello che è sbagliato mentre loro fanno sempre quello che vogliono?
E quelle andarono dal commissario
E dissero senza parafrasare
“Quella schifosa ha già troppi clienti
Più di un consorzio alimentare”
 
Ed arrivarono quattro gendarmi
Con i pennacchi, con i pennacchi
Ed arrivarono quattro gendarmi
Con i pennacchi e con le armi
 
Spesso gli sbirri e i carabinieri
Al proprio dovere vengono meno
Ma non quando sono in alta uniforme
E l’accompagnarono al primo treno
Anche la gendarmeria è sottomessa all’ordine massonico. Infatti dice De Andrè che vengono meno al loro dovere. Invece di fermare questa massoneria deviata, obbediscono ai suoi comandi. Hanno molti clienti, troppi ma scriveva esplicitamente “al proprio dovere vengon meno”. Non è proprio un elogio questo è un grande atto di accusa verso le autorità che non compiono il loro dovere.
Alla stazione c’erano tutti
Dal commissario al sacrestano
Alla stazione c’erano tutti
Con gli occhi rossi e il cappello in mano
Commissario e sacrestano rappresentano sia il potere religioso che il potere militare
che salutano questo ordine. La commozione è presente in maniera evidente, simbolo che sono affezionati e provano dei sentimenti. Gli occhi rossi rappresentano un altro sottile riferimento al colore rosso della rosa.
A salutare chi per un poco
Senza pretese, senza pretese
A salutare chi per un poco
Portò l’amore nel paese
 
C’era un cartello giallo
Con una scritta nera
Diceva “addio bocca di rosa
Con te se ne parte la primavera”
La primavera si riferisce al quadro massonico per eccellenza-  La primavera di Botticelli.  Tale quadro era un complesso simbolo, scelto ed utilizzato anche per quelli del mostro di Firenze. Se volete approfondire sul significato occulto di questo quadro leggete qui.  De Andrè con la frase Bocca di Rosa con te se ne parte la primavera descrive la simbologia dei Rosa Rossa. Sa cosa significa la primavera (come loro la intendono) e come esso sia legato al quadro di Botticelli, pittore massone. De Andre viveva da adulto quel periodo, dove il Mostro di Firenze imperversava nella cronaca e questo riferimento alla primavera è un grande esempio di conoscenza da parte sua sugli omicidi rituali.
botticelli
La primavera di Botticelli, si noti l’atmosfera cupa del quadro in generale in totale opposizione al significato della stagione e la rosa pendente
Ma una notizia un po’ originale
Non ha bisogno di alcun giornale
Come una freccia dall’arco scocca
Vola veloce di bocca in bocca
 
E alla stazione successiva
Molta più gente di quando partiva
Chi mandò un bacio, chi gettò un fiore
Chi si prenota per due ore
La strofa bocca in bocca richiama i significati nascosti che si tramandano verbalmente. Non hanno bisogno di alcun giornale in quanto le notizie sono scambiate e decise nell’ambito della loggia. Inoltre le persone fanno dei doni materiali.
Il fiore ovviamente è il riferimento alla rosa.
Persino il parroco che non disprezza
Fra un miserere e un’estrema unzione
Il bene effimero della bellezza
La vuole accanto in processione
 
Ancora una volta si parla del rapporto di questo ente massonico e la religione cattolica.  A Viterbo si svolge una processione apparentemente cattolica e mentre si porta in spalla  Santa Rosa. La cosa particolare è che i portantini  bestemmiano tutto il tempo. Questo è il simbolo dei Rosa Rossa che odiano la Chiesa Cristiana Cattolica e che la vogliono come serva. De Andrè conosceva questo rapporto “malato” e lo scriveva con queste strofe. Infatti descrive la processione massonica, viene svolta la sera di ogni 3 settembre a Viterbo.
Risultati immagini per viterbo processione di santa rosa
La processione di Santa Rosa
E con la Vergine in prima fila
E bocca di rosa poco lontano
Si porta a spasso per il paese
L’amore sacro e l’amor profano

 

La processione con le bestemmie contro Dio e la Madonna sono incredibilmente tenute senza alcuna contestazione. Se notate nessun telegiornale ha evidenziato questo fatto, segno che anche loro sono complici. Ecco cosa significa per De Andrè l’amore sacro e l’amor profano.

 

Conclusioni

 

La canzone era una chiara descrizione del modus operandi dei Rosa Rossa. Sicuramente a suo tempo Fabrizio De Andrè fu avvicinato  e ” corteggiato” e come esattamente Pasolini e Rino Gaetano. Come loro, mori’ prima del tempo perchè anche lui, come loro, aveva capito come funzionava il sistema. L’epoca perbenista degli anni ’70 e ’80 non permetteva come oggi di contestare tramite un blog, un video su Youtube. Esistevano le canzoni e De Andrè sfruttò questo canale per trasmettere dei segnali.

Ovviamente il testo è fatto per essere capito in una complessa struttura di significati nascosti ma si capisce anche che non poteva essere un banale testo su una prostituta. Se leggiamo le strofe paragonandole solo ad un meretrice, non avrebbero senso tanti riferimenti. Il sistema mediatico ci ha innestato che il testo di questa canzone parla solo di una prostituta ma di fatto non è così. La banalità con il quale si cerca di nascondere il fatto che De Andrè sia stato ucciso è dimostrato anche dal taglio della canzone fatto dalla serie tv in onda in Italia.

Rino Gaetano, Pier Paolo Pasolini, Tenco e De Andrè sono stati uccisi intenzionalmente prima del tempo, da un circuito assassino ben definito. Fabrizio ha denunciato il sistema tramite questa canzone, ecco il motivo vero della sua scomparsa.

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Il significato del pugno chiuso sulle copertine dei dischi e la situazione attuale politica

La situazione politica attuale europea di cosa ha bisogno?

Chi vuole sempre la rivoluzione e la divisione globale?

Cosa centra questo con la musica?

 

Navigando in rete abbiamo notato che le parole come rivoluzione e protesta tendano a generare entusiasmi e consensi indiscriminati. La situazione economica sembra pessima  (altri continuano a sollazzarsi  nell’abbondanza economica senza porsi alcun problema), chi segue quotidianamente le notizie e tende a informarsi, prima o poi lascia un commento con su scritto:  “Serve la rivoluzione”. Il voto italiano alle urne del 4 marzo in Italia ha mostrato una direzione di abbandono verso la vecchia classe politica a favore di  quella definita in maniera denigratoria come populista.

Non ci si chiede quasi mai quale rivoluzione fare, come farla ne con quali personaggi di spicco, si sa solo che una rivoluzione serve, adesso, prima che sia troppo tardi. La rivoluzione genera così tanti consensi che anche personaggi ambigui e poco gradevoli se ne servono e se ne riempiono la bocca, come purtroppo è normale che sia. Premesso questo la rivoluzione che tanto si anela ha delle origini molto ben precise e che la simbologia nascosta nei dischi ha sempre evidenziato.Vediamo come.

 

Il simbolo di protesta nei dischi

Il simbolo della protesta violenta popolare è il pugno chiuso. La protesta si può fare in diversi modi ma quella violenta e’ quella più desiderata. Abbiamo visto in diversi articoli del nostro blog che la prima forma di protesta vera è quella di ritirare il consenso a questa società e alla realtà illusoria. Un esempio banale ma quantomeno efficace su come  ritirare il consenso da parte degli operai insoddisfatti della propria condizione è quello di far trovare la piazza deserta ai convegni dei sindacatie del partito politico in carica. Una piazza deserta è mille volte più potente di una piazza gremita che urla. Questo significa indifferenza, significa che la persona che salirà sul palco non avrà più nessun potere. Svuotare il potere delle persone togliendo loro il consenso è la protesta non violenta più potente che esista. Quando il cittadino, libero, istruito capirà questo saremo un gran bel pezzo avanti. Comunque noi abbiamo assimilato in maniera inconsapevole questo significato archetipico del pugno chiuso. Solitamente che valore diamo a questo simbolo? Se la risposta è la rivoluzione significa che il lavoro sottile di accettazione di questo simbolo ha fatto il suo lavoro nella coscienza. Questo simbolo è stato ideato da un’organizzazione specifica che ha utilizzato anche la musica per far transitare questo messaggio. Vediamo come.

 

Qualche esempio di pugno chiuso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per manowar louder than hell

 

Questo sono pochi esempi di alcuni dischi con sopra mostrato il pugno chiuso. Ma chi è l’organizzazione che ha fondato questo simbolo e cosa fa?  Si chiama OTOPOR.

 

 

Il simbolo di OTOPOR

 

Il seguente articolo spiega bene cosa è accaduto dal 2000 in poi:

I nomi di Aleksandar Maric e di Stanko Lazendic non dicono granché all’opinione pubblica serba. Ma per Leonid Kouchma e Alexander Lukaschenko, i presidenti dell’Ucraina e della Bielorussia, essi sono gli “istigatori di un colpo di stato” e dei “pericoli pubblici”.

Così erano visti anche dal regime di Slobodan Milosevic, con degli aggettivi supplementari: “agenti stranieri e traditori della patria”.

Anche se il movimento Otpor ufficialmente non esiste, anche se non è più registrato come partito politico, sembra che il suo alito minacci tuttora i regimi che l’amministrazione americana considera “non democratici”. Aleksandar Maric e Stanko Lazendic sono due amici, vecchi militanti delle ONG serbe che hanno giocato un ruolo essenziale nella rivoluzione del 5 ottobre 2000 ad esempio.

L’ombra della Cia

I militanti dell’Otpor vorrebbero dimenticare il nome di Robert Helvy? Questo colonnello americano in pensione ha tenuto all’inizio del 2000, presso l’hotel Hilton di Budapest, dei corsi intensivi sui metodi di combattimento nonviolento ai membri serbi dell’Otpor.

Helvy ha ammesso una volta di fronte ai media serbi di essere stato convocato da rappresentanti dell’Istituto internazionale repubblicano (IRI) a Washington, che gli hanno spiegato che lavoravano con dei giovani in Serbia, e che sarebbe stato interessante se lui li avesse formati nelle tecniche di resistenza nonviolenta, cosa che avrebbe permesso loro di raggiungere i propri scopi.

Avrebbe dovuto addestrare i giovani di Otpor alla grande battaglia che li attendeva. Come ha rilevato il Washington Post, i servizi di polizia di frontiera serba hanno all’epoca rilevato che un sorprendente numero di giovani andava a visitare il monastero serbo di Sent Andrej, in Ungheria. La loro effettiva destinazione era naturalmente l’hotel Hilton sulle rive del Danubio a Budapest.

Stanko Lazendic riconosce che il colonnello Helvy ha partecipato ai seminari. “Ma quando noi siamo andati laggiù, non abbiamo mai pensato che potesse lavorare per la CIA. Quello che lui ci ha insegnato, noi ora lo insegniamo ad altri. Come creare un movimento d’opinione contro il regime attraverso il materiale di propaganda o le manifestazioni di piazza. Ora si dirà sicuramente in Ucraina e in Bielorussia che tutto ciò è messo in piedi da agenti della CIA. I servizi segreti ucraini sono al corrente dei seminari da noi tenuti, perché i media ne hanno ulteriormente rivelato i contenuti. Nei media di Stato Maric ed io siamo presentati come gli ispiratori di un colpo di stato. Viene spiegato che noi abbiamo il nostro centro direzionale in Georgia e che io sono il capo dei formatori inviati laggiù.”

Una foto con una rivoluzione orchestrata da Otopor

Una delle pubblicità di affiliazione di allora

Il marchio completo Otopor

 

Conclusioni

Riassumendo questa organizzazione reclutava ed addestrava ragazzi per creare confusione in situazioni instabili. Erano coordinati dai  Servizi Segreti e hanno avuto come marchio distintivo il pugno chiuso. Il marchio del pugno spinge alla confusione e organizza lotte di potere tra i giovani. Molto probabilmente ricorderete i famosi Black Block, che fine hanno fatto secondo voi? Erano esistenti oppure erano coordinati dall’Otopor? Nelle manifestazioni organizzate per fini di protesta vera, la scusa era quella di creare caos ad hoc per poter intervenire duramente. Lo dichiarò anche il Presidente Cossiga,cercate sul tubo le interviste e capirete che lui ammise la preparazione di molte rivolte!

Rispondendo alle domande poste all’apertura dell’articolo, la politica ha bisogno di consenso e di caos per sopravvivere. La protesta violenta è quella che desiderano più delle altre. La musica transita questo messaggio in maniera silente.

Il pugno in ogni caso è diventato un simbolo che abbiamo assunto come protesta violenta anche se nessuno mai ce l’ha insegnato! Questo perchè l’uso indebito del divertimento tramite la musica e il cinema ci fa assimilare silenziosamente una determinata associazione di idee. Controllate le vostre  copertine dei dischi e troverete più pugni chiusi di quanto possiate immaginare. La direzione mondiale del caos tramite partiti di estrema destra, immigrazione sono decisi ai vertici che guadagnano da questi situazioni.

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte citata

 

 

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra- Monarch nei video: Natalie Kills – Zombie

Come abbiamo anticipato nell’articolo

La musica come mezzo di risveglio interiore: come fare?

 

mostreremo video musicali con evidenze del controllo Mk Ultra e del progetto Monarch.

I video si contraddistinguono per la presenza delle seguenti caratteristiche :

 

  • Cantanti con evidenze di sdoppiamento della personalità;

  • Ricchezza raggiunta dall’artista esibita con vanto (macchine, denaro e donne);

  • Presenza di farfalle di vario colore ma tutte monarca;

  • Individui non riconoscibili che operano dietro le quinte, definite Handler e una vittima prescelta tenuta prigioniera;

  • Torture di vario genere;

    Oggi è il caso di Natalia Kills che in questo video viene torturata. Inoltre vengono mostrate sempre delle maschere che stanno ad indicare la manipolazione della personalità.

 

 

Testo e traduzione riga per riga

I’m in love with a zombie
Mi sono innamorata di uno zombie
Can’t keep it’s hands off me
Non può mantenere le sue mani di dosso
I think he’s looking at me
Penso che stia guardando me
But he’s looking right through me
Ma sta guardando attraverso di me

You think you’re so cool boy
Pensi di essere ragazzo così cool
Blood rushing through my veins now
Sangue che scorre veloce attraverso le mie vene ora
Do you want me for my body
Mi vuoi per il mio corpo
Do you want me for my brain
Mi vuoi per il mio cervello

I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo

Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere
Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere

I’m in love with a zombie
Mi sono innamorata di uno zombie
When he put his hands on me
Quando ha messo le mani su di me
Saying truth to my body
Dire la verità al mio corpo
But when he don’t call me
Ma quando lui non mi chiamano

And I know that he like me
E so che lui come me
‘Cause he chasing me nightly
Perche ‘a caccia di me ogni notte
And I want him to bite me
E voglio che lui a mordere me
‘Cause i know I’m gonna like it, like it, like it
Perche ‘so che mi piacera’, come se, come se

I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo

Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere
Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere
Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere
Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Got my heart beating, beating
Ottenuto il mio cuore battere, battere

Baby all I want is an answer
Tutti i bambini che voglio è una risposta
When I walk past ya
Quando passo davanti ya
Why you gonna act like I trespass
Perché ti comporti come ti ho trasgressione
Every boy wanna know, irresistible, kissable
Ogni ragazzo vuole sapere, irresistibile, da baciare
But you think I’m the invisible girl
Ma tu pensi che io sono la ragazza invisibile

Keep it down low
Abbassa la bassa
We be creeping, freaking
Abbiamo essere strisciante, spaventando
Got me feeling so I-a-a
Mi ha fatto sentire così io-a-uno
Trying to keep cool, heart beating
Cercando di mantenere il sangue freddo, cuore pulsante
You’re heart’s freezing
Sei congelamento del cuore
But I still want ya-a-a-a
Ma ho ancora vogliono ya-a-a-a

I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
I’m in love with a zombie (boy)
Mi sono innamorata di uno zombie (ragazzo)
But his heart is so cold
Ma il suo cuore è così freddo

Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Cold, cold
Freddo, freddo
Cold, cold, freezing, freezing
Freddo, freddo, gelo, gelo
Cold, cold

 

Lo zombie del quale si è innamorata è l’immagine della stessa cantante che è stata manipolata. Il termine “zombie” è come è viene considerata la massa popolare da parte dell’èlite. Così considerano anche Natalie Kills.

Viene proposta musica pop abbinata a video sempre più disgustosi. Conoscere il suo significato archetipico ci aiuta a non subire passivamente queste immagini proposte in maniera innocente.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Traduzione testo

 

Caparezza ti fa stare bene? E’ solo una finzione?

Musicaeanima ha mostrato la tecnica di  molti cantanti italiani che scrivono testi in maniera molto ambigua

Caparezza finge di essere contrario a certe teorie, ma intanto, come un prigioniero in ostaggio, inserisce delle righe in codice nei messaggi che scrive sotto dettatura?

E’ solo ‘farina del suo sacco’?

 

Un sito riporta quanto segue:

 

Diversamente da altri cantanti, che non hanno paura di metterci la faccia (e magari perdono anche opportunità di apparizioni in Rai come Povia), Caparezza, nella sua ultima canzone invita a “fare solo ciò che ti fa stare bene“.

Il che mi trova assolutamente d’accordo, solo che per me nella menzogna non si può stare bene, solo nella Verità si può stare bene.

E quindi non sono d’accordo quando lui dice:

pare che il “brutto male” nasca spontaneo da un conflitto irrisolto,
vadano a dirlo a chi ha raccolto l’uranio del conflitto in Kosovo.

(chiaro riferimento alla NMG di Hamer) oltre a dimostrare assoluta ignoranza della NMG (non sa che anche l’avvelenamento è un tipo di DHS), sembra quasi voler screditare a vanvera, senza contradditorio, così, forse per strizzare l’occhio ai potenti che in questi ultimi mesi credono, complice un ministro della sanità non all’altezza del suo ruolo, di poter fare il bello e il cattivo tempo, in Italia;

o:

Chi se ne sbatte di diete famose, di strisce nel cielo e di banche,
non vedo più ombre se accendo il mio cero al debunker.

indica la strada d’uscita: inchinarsi (accendere il cero) al debunker di turno.

Ma… e se fosse solo ironia?

Bertoldo, si dice, si confessava ridendo; magari Caparezza finge di essere contrario a certe teorie, ma intanto, come un prigioniero in ostaggio, inserisce delle righe in codice nei messaggi che scrive sotto dettatura?

A me, onestamente, non importa più di tanto.

Ricordando la famosa sequenza:

  1. prima ti ignorano
  2. poi ti deridono
  3. poi ti combattono
  4. alla fine tu vinci

Almeno possiamo dire di aver superato la prima fase!

 

 

 

Eccolo per come è o come si sente:

 

capa1

Prigioniero di che cosa?

 

La “bordeggiatura”che si compie scrivendo delle cose, enunciandole con uno spirito di derisione o dubbio è una tecnica consolidata che deriva dalla PNL. Significa innestare dei pensieri che di fatto vengono derisi dalla star di turno.

bordeggiare

[bor-deg-già-re] v. (ind.pres. bordéggio ecc., fut. bordeggerò ecc.)
  • v.intr. (aus. avere) [sogg-v]
  • 1 Navigare con il vento di traverso, cambiando ripetutamente di bordo
  • 2 estens. Camminare di traverso, come un ubriaco

 

Leggi anche:

L’occhio che tutto vede nei personaggi insospettabili, il video

 

Francesco Gabbani deride i complottisti?

 

 

La scrittura dei testi è molto importante e molti cantanti usano questa tecnica di “bordeggiamento” delle argomentazioni. Sta a noi cercare di capire oltre le parole.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Fonte

Fonte

 

 

L’inchiesta delle IENE: il mondo deviato della musica approda nel mainstream italiano

Sono passati  ormai pochi giorni dopo il servizio de Le Iene Show sul ragazzo abusato e il nome del possibile cantante violentatore, famoso italiano

 

abusi iene

La Iena Veronica Ruggeri

Come abbiamo indicato dopo il caso Weinstein era solo questione di tempo. Noi non sappiamo se effettivamente il ragazzo in questione abbia detto o meno la verità, ma in ogni caso ha descritto un MODUS OPERANDI ben preciso.

Le Iene anche in questo caso, hanno lanciato il sasso e nascosto la mano dicendo a metà le cose. Inoltre il loro esperto chiamato in causa faceva la diagnosi psicologica al ragazzo molestato come se dovessero certificare lo stato mentale. Tralasciando questo, il sistema sta crollando. Dopo aver tenuto la bocca chiusa, i sopravvissuti ad esperienze drammatiche cominciano nell’opera di disclosure mondiale. L’èlite musicale e cinematografica è alle strette e dal mondo dello spettacolo si arriverà a quello politico. Se questo è scioccante, questo spaccato di realtà vissuto da questo ragazzo è solo un assaggio.

I passaggi fondamentali

 

Ecco le parole di Matteo a Le Iene:

il cantante mi ha invitato nella sua stanza, ha iniziato ad accarezzarmi, fino a che non mi ha aperto i pantaloni. Io sono rimasto ghiacciato, immobile, mi sono reso conto che mi avrebbe fatto una cosa che non mi sarebbe piaciuta.

Matteo continua il racconto in lacrime:

ad un certo punto ha tirato fuori dalla tasca un preservativo, mi ha fatto girare e mi ha penetrato. Sono stati i 5 minuti più brutti della mia vita. Io non provavo alcuna attrazione verso di lui. Quando ha finito, mi ha chiesto di andare via perché stava arrivando la moglie.

 

Le origini di queste deviazioni

 

Lo stupro o l’abuso di persone praticamente sconosciute, minorenni è una pratica ritualistica di origine massonica e deviata. Non si tratta quindi solo di omosessualità minorile ma riguarda la freddezza e la brutalità. Quello stesso cantante, il nome ad oggi non è stato rivelato, è poi andato in televisione per essere inneggiato ed onorato.

Provocare dolore a persone che non ci hanno fatto nulla ha origine da una pratica Mk-Ultra. Sostanzialmente si sfoga il sadismo e si prova piacere nel dolore emotivo o fisico. Rimaniamo in attesa di sviluppi anche se molto probabilmente i media ignoreranno tutto come solito. Infatti la loro complicità nel coprire i personaggi famosi è netta.

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte

 

Fonte

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra – Monarch nei video: Will.i.am – Scream & Shout – ft. Britney Spears

Come abbiamo anticipato nell’articolo

La musica come mezzo di risveglio interiore: come fare?

 

mostreremo video musicali con evidenze del controllo Mk Ultra e del progetto Monarch.

I video si contraddistinguono per la presenza delle seguenti caratteristiche :

 

  • Cantanti con evidenze di sdoppiamento della personalità;

  • Ricchezza raggiunta dall’artista esibita con vanto (macchine, denaro e donne);

  • Presenza di farfalle di vario colore ma tutte monarca;

  • Individui non riconoscibili che operano dietro le quinte, definite Handler e una vittima prescelta tenuta prigioniera;

  • Torture di vario genere;

    Oggi è il caso di Will.i.am con Britney Spears nella canzone

    “Grida e urla”:

 

 

 

Testo tradotto

Portiamo l’azione
Quando ascolti questo pezzo al club
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
Quando ascolti questo pezzo al club
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Guarda i ragazzi al club
Ci stanno guardando
Ci stanno guardando
Ci stanno guardando
Tutti nel club
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi

Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi

Ora ti stai rilassando con Will I Am e Britney Spears

Oh sì
Oh sì
Oh sì

Portiamo l’azione
Rock and Roll ognuno lascia perdere il controllo
Ascoltate la musica, ora sconvolgete questa pista
goditelo, e lascia che esploda
Hey yo sentire il battito e cerchiamo di colpire il pavimento
finisci di bere, e poi bevi ancora qualcosa
Se sai di cosa stiamo parlando
Alza la musica, e fai crollare la casa, la casa
Hey tu, alza la musica, e non abbassarla
Ci siamo, stiamo per far tremare il suolo
Qui andremo faremo scuotere la terra
Perché ovunque andiamo, noi portiamo l’azione!!!

Quando ascolti questo pezzo al club
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
devi far uscir fuori da te tutti i problemi
Quando ascolti questo pezzo al club
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Ci stanno guardando
Ci stanno guardando
Ci stanno guardando
Tutti nel club
Tutti nel club
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi
Tutti gli occhi su di noi

Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi

Ora ti stai rilassando con Will I Am e Britney Spears

Oh sì
Oh sì
Oh sì

Inizialmente nasce dal produttore Jim Beanz, che cercava una frase che
quando io e voi facciamo unafesta insieme
Spears. Utilizzata in molte sue canzoni, è diventata una frase d’obbligo
che fa capire che si sta parlando proprio di Britney Spears.
e maybeit si va avanti e avanti e avanti e avanti
quando io e voi facciamo una festa insieme
Vorrei che questa notte sarebbe durata per sempre sempre sempre sempre

Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Noi diciamo, oh noi, oh noi
Io voglio urlare e gridare, e far uscire tutto
E urlare e gridare e far uscire tutto
Noi diciamo, oh noi, oh noi

Ora ti stai rilassando con Will I Am e Britney Spears

 

Il testo sembra un’innocua canzone sul divertimento ma unito alle immagini del video assume un significato diverso. Il successo ha un costo e sia Will.i.am che la Spears risultano essere coinvolti in questi inni alla pratica Monarch, evidenziati al minuto 0:10.

Musica pop sempre più inquietante.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Traduzione Testo

 

Per tutti i blogger: perchè la legge sulle presunte “fake news” è imbarazzante per tutti

Oramai si parla di FAKE NEWS come se esistesse una verità assoluta! Ma chi lo decide cosa è vero oppure no?

 

Musicaeanima ha sempre sostenuto l’uso dell’osservazione e mai la via del giudizio.

Sapere cosa gravita nel mondo della musica è un diritto di tutti sia come fans che come esseri umani.

 

Il mondo della musica è strettamente collegato ai vertici delle case discografiche a personaggi legati a loro volta a particolari connubi di potere. Ecco perchè il decreto Fake News coinvolge TUTTI i blogger italiani.

 

Come ci comporteremo?

Quanto accaduto nella data del 27 gennaio ha delineato una svolta epocale per l’informazione. Da una parte abbiamo dei personaggi che come Re Nudi sanno che”molti hanno saputo”. Saputo cosa? Parliamo di cose gravissime. Pezzi da novanta pubblici internazionali coinvolti in situazioni estreme, per divertimento coinvolti in scenari alla Hostel ( serie di film horror di Eli Roth basato su storie vere).

Dall’altra sappiamo che queste situazioni sono conosciute e sostenute da eminenti soggetti che gravitano intorno al signore che si affaccia ogni domenica a Roma da un famoso balcone. L’origine di tutto questo è da ricercarsi negli States, da persone di “spicco” che hanno fatto di tutto e di più, ci sono le mail della Clinton trafugate da Wikileaks come base di tutto. Le mail non state contestate, ignorate come se niente fosse accaduto. Ed invece qualcosa è accaduto. Ecco come è nata la lotta alle FAKE NEWS negli Stati Uniti. Ora il decreto è arrivato anche da noi ma non serve politicamente. Il decreto serve per tappare la bocca a chi dice bufale in teoria. Ma questa cosidetta lotta alle bufale non è altro che un mezzo per cercare di arginare lo schifo, il putrido che emerge dalle fogne della falsa informazione,  per i comportamenti scorretti di chi dovrebbe dare l’esempio non solo politico ma in teoria anche morale. Questo abbraccia tutto: politica, religione, televisione, cinema e Musica. Proviene tutto dal fulcro di questo nuovo ordine mondiale.

La Musica ha una splendida facciata fatta di passione, emozione, dedizione e studio. L’altro lato è il Music Business formato da agenti, case discografiche, programmi televisivi che transitano messaggi distruttivi come la manipolazione Monarch ad esempio. Abbiamo detto che la campanella sta per suonare e forse ha suonato per davvero.

 

La normativa

 

Noi da ora in poi adotteremo il sistema adottata già da altre testate, usando pseudonimi e iniziali ma le cose le diremo. Chi vorrà intendere, capirà. I regnanti delle Fake News non sono i blogger che alla fine vogliono dire solo la loro, ma sono di quei canali che alle ore 13:00, 13:30 e alle 20:00 inondano di false notizie l’intera nazione, difendendo gli indifendibili. Inutile dire che il caso Weinstein si allargherà a tutti e si sapranno tante cose interessanti. E’ anche vero che il sistema musicale è colluso con quello cinematografico e televisivo. Sono avvinghiati tra loro e i membri eminenti attingono a piene mani da questo vaso di Pandora.

E’ solo questione di tempo. Poco.

Noi siamo sempre per la buona musica, vera, lontana dai compromessi che hanno portato al successo e reso schiave centinaia di star mondiali.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

 

 

Fonte

Fonte 2

Tic-tac: la sveglia sta per suonare anche per il music-biz?

E’ solo questione di poco tempo e tutta la massa di denunce fatta per il mondo del cinema approderà inevitabilmente a quello della musica!

Come avevamo preannuciato nell’articolo

Il caso Harvey Weinstein: solo la punta dell’iceberg?

 

prepariamoci ad ascoltare cantanti famose che cominceranno a vuotare il sacco. Hanno iniziato da poco Lady Gaga, Katy Perry e Ke$ha e via pian piano la faccenda si  allargherà con una forza inarrestabile.

 

Scrive un giornale:

Da Weinstein a Spacey, la Fabbrica dei sogni è diventata un incubo. Adesso tocca al settore musicale?

La Musica non è stata ancora messa nel mirino dei neopuritani, ma è questione di ore.

Hollywood brucia, le fiamme lambiscono Cinecittà. Le sordide vicende di un laido come Weinstein rischiano di svuotare l’ultracentenario Eldorado dei divi, dove curiosamente il Sofà del Produttore descritto nell’illuminante libro di Alan Seldwin era in bella vista da sempre e in tante e tanti vi si sono accomodati senza troppi imbarazzi. Sì, l’irrefrenabile pulsione priapica di Mr. Harvey è decisamente rivoltante, perché al concetto stupratorio della sessualità somma il ricatto del potente nei confronti delle indifese.

Attenzione, perché in questo balletto di giuste cause, vecchie miopie risanate e ipocrità diffusa il prossimo campo dove verranno appiccate le fiamme sarà quello della Musica. Anzi, strano che non l’abbiano già fatto. Eppure gli Eagles ci avevano già avvertiti quaranta e passa anni fa con quel capolavoro di ballata, “Hotel California”, che qui in Italia molti hanno frainteso come un delizioso trallallero rock e invece era la metaforica denuncia di uno star-system nel quale puoi entrare, a patto di vendere il tuo corpo e la tua anima, ma dal quale non potrai più uscire, il luciferino “albergo” che non ti consente di allontanarti pena la tua stessa vita. Quell’Hotel California identificabile con lo Chateau Marmont del Sunset Boulevard dove tutto l’establishment del rock e del pop si è in ogni stagione mischiato con quello hollywoodiano per baccanali, orge, festini di droga, avventure irriferibili, pratiche innominabili, eccessi da far impallidire Sodoma e Babilonia messe insieme. E dove una brutta notte morì John Belushi, al termine di una settimana di stravizi con eroina e coca, un ultimo squallido party nel suo bungalow con Robert De Niro, Robin Williams e forse Jack Nicholson.

 

Leggi anche:

Lady Gaga comincia a pentirsi davvero?

 

Katy Perry comincia a capire con chi ha a che fare veramente?

 

Kesha la sentenza del 19 febbraio

 

 

Aspettiamo e cerchiamo di capire che oltre alle molestie sulle donne, adulte e consezienti, c’e’ ben di più.

 

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Fonte