La stampa mainstream si accorge di Cèline Dion e della sua assurda linea NUNUNU

Cèline Dion è venduta platealmente all’èlite  con la sua nuova linea di abbigliamento per bambini chiamata NUNUNU

Molti in rete si erano accorti dei riferimenti al NWO e alla depravazione mostrata nel video e nelle immagini pubblicitarie

Persino la stampa nostrana se ne accorge e pubblica un articolo come questo

cel

Celine Dion accusata di satanismo da un esorcista: “Con la sua linea di abbigliamento introduce i bambini al culto di Satana”

Celine Dion ha lanciato una linea di abbigliamento per bambini in collaborazione con il brand “Nununu”, con l’obiettivo di superare le etichette di abiti maschili e femminili. Sotto la bandiera del “gender fluid” quindi, la cantante, celebre per la colonna sonora di Titanic, voleva “liberare i bambini dai ruoli tradizionali del ragazzo/ragazza e consentire ai giovani di crescere su valori di uguaglianza”, come si legge nel sito di Celinununu. Ma secondo il National Catholic Register introdurrebbe i bambini al “mondo oscuro del culto di Satana”, promuovendo nei capi da lei disegnati dei messaggi satanici. 

A suscitare perplessità è infatti lo spot pubblicitario che presenta la collezione. Nel video, Celine Dion fa irruzione nel settore neonatale di un ospedale dove, soffiando su una polvere nera, cancella i simboli di maschio e femmina. Le tutine rosa e azzurre dei piccoli diventano bianche con delle croci nere mentre lei dice che “ognuno di loro sceglierà il proprio percorso”. Il National Catholic Register, importante giornale statunitense, si è infatti consultato con un esorcista professionista, John Esseff, giungendo alla conclusione che la diva sia in combutta col demonio: “Sono convinto che la maniera in cui questa cosa dei gender si sia divulgata è demoniaca – ha detto l’esorcista interpellato -. Quando un bambino nasce, qual è la prima cosa che diciamo di lui? È un bambino, è una bambina. È la cosa più naturale del mondo da dire. Affermare che non ci sia alcuna differenza è una cosa satanica“.

Tra gli elementi contestati dall’esorcista ci sono le croci nere e i teschi stampati sui vestiti, ma anche i triangoli stampati su felpe e magliette: a suo dire, “un chiaro riferimento agli illuminati”.  Un altro esempio di messaggio occulto sarebbero poi le toppe sulle ginocchia: su una c’è il numero 3, sull’altra il 6. “Si tratta di 3 volte 6?” si chiede l’autore dell’articolo. “È assolutamente falso – continua – i generi che Dio ha creato sono solo due. Il diavolo sta perseguitando i bambini“.

 

 

View this post on Instagram

#Celinununu #neworder

A post shared by Celinununu (@celinununu) on

 

Nostre considerazioni

Come solito la Chiesa mette il naso in queste situazioni non guardando in casa propria lo schifo del quale abbonda. Fatta questa premessa Satana centra ben poco in questa faccenda ma sono gli uomini a creare queste orchestrazioni scaricando sempre sul “maligno” le loro responsabilità.

La linea NUNUNU è simbolica, pregna di riferimenti alla pedofilia che fa capo alla depravazione più profonda di Hollywood che abbiamo cercato di spiegare in questi anni. Ci spiace per Cèline Dion e per chi come lei fa queste scelte di vita.

 

NUNUNU per noi può anche chiudere i battenti.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

Fonte

Annunci

L’inchiesta delle IENE: il mondo deviato della musica approda nel mainstream italiano

Sono passati  ormai pochi giorni dopo il servizio de Le Iene Show sul ragazzo abusato e il nome del possibile cantante violentatore, famoso italiano

 

abusi iene

La Iena Veronica Ruggeri

Come abbiamo indicato dopo il caso Weinstein era solo questione di tempo. Noi non sappiamo se effettivamente il ragazzo in questione abbia detto o meno la verità, ma in ogni caso ha descritto un MODUS OPERANDI ben preciso.

Le Iene anche in questo caso, hanno lanciato il sasso e nascosto la mano dicendo a metà le cose. Inoltre il loro esperto chiamato in causa faceva la diagnosi psicologica al ragazzo molestato come se dovessero certificare lo stato mentale. Tralasciando questo, il sistema sta crollando. Dopo aver tenuto la bocca chiusa, i sopravvissuti ad esperienze drammatiche cominciano nell’opera di disclosure mondiale. L’èlite musicale e cinematografica è alle strette e dal mondo dello spettacolo si arriverà a quello politico. Se questo è scioccante, questo spaccato di realtà vissuto da questo ragazzo è solo un assaggio.

I passaggi fondamentali

 

Ecco le parole di Matteo a Le Iene:

il cantante mi ha invitato nella sua stanza, ha iniziato ad accarezzarmi, fino a che non mi ha aperto i pantaloni. Io sono rimasto ghiacciato, immobile, mi sono reso conto che mi avrebbe fatto una cosa che non mi sarebbe piaciuta.

Matteo continua il racconto in lacrime:

ad un certo punto ha tirato fuori dalla tasca un preservativo, mi ha fatto girare e mi ha penetrato. Sono stati i 5 minuti più brutti della mia vita. Io non provavo alcuna attrazione verso di lui. Quando ha finito, mi ha chiesto di andare via perché stava arrivando la moglie.

 

Le origini di queste deviazioni

 

Lo stupro o l’abuso di persone praticamente sconosciute, minorenni è una pratica ritualistica di origine massonica e deviata. Non si tratta quindi solo di omosessualità minorile ma riguarda la freddezza e la brutalità. Quello stesso cantante, il nome ad oggi non è stato rivelato, è poi andato in televisione per essere inneggiato ed onorato.

Provocare dolore a persone che non ci hanno fatto nulla ha origine da una pratica Mk-Ultra. Sostanzialmente si sfoga il sadismo e si prova piacere nel dolore emotivo o fisico. Rimaniamo in attesa di sviluppi anche se molto probabilmente i media ignoreranno tutto come solito. Infatti la loro complicità nel coprire i personaggi famosi è netta.

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte

 

Fonte

Beyoncè/Sasha Fierce al VMA 2016 e la performance occulta

Beyoncè o Sasha Fierce continua a mostrare il suo legame con la parte più nera dell’elite discografica. Analizziamo alcuni passaggi della sua esibizione attraverso il significato simbolico.

La performance di Beyoncé ai VMAs 2016 e` stata un medley del suo ultimo lavoro, “Lemonade”. Non diversamente dal visual album, la performance e` stata caratterizzata dalla forte presenza di simbolismo spingendo allo stesso tempo l’Agenda, in particolare le guerre razziali.

leadbey1-702x336

I VMAs 2016 sono stati un flop – solo un mucchio di canzoni stantie e prevedibili eseguite da un gruppo di pop star altrettanto stantio e prevedibile. Tuttavia, la performance di Beyoncé, con la sua lunghezza, la portata e la grandezza si e`chiaramente distinta dal resto. Era come se il pubblico di MTV avesse riservato tutti gli “ooh” e gli “ahhs” a Beyoncé che, ancora una volta, doveva essere la regina dello spettacolo.

Il visual album di Beyoncé, Lemonade, contiene una serie di simboli e messaggi che l’elite vuole far assorbire alla popolazione e i VMAs non hanno fatto altro che rinforzare la “lezione”. Come ho descritto nel mio articolo, Il significato occulto di “Lemonade”, il visual album è pieno di simbolismo occulto con Beyoncé coinvolta in un rituale oscuro/trasformativo.

LEMONADE XXL

Nella performance ai VMAs di Beyoncé sono stati ricreati la maggior parte degli elementi rituali di Lemonade, completi con gli stessi codici e colori. Si tratta tuttavia di una versione piu` breve e più palese.

 

bey1

Lo spettacolo ha avuto inizio in stile rituale: Beyoncé e le sue dame vestite con vesti bianche verginali a rappresentare la purezza e l’innocenza.

I rituali della elite occulta riguardano la corruzione della purezza e dell’innocenza, al fine di portare avanti il cambiamento metafisico oscuro. Una dopo l’altra, le ragazze vengono uccise, cadendo in una pozza di luce rossa.

bey2

Alla fine, muoiono tutti, tranne lei. E` la “prescelta”. Un uomo incappucciato marcia verso di lei.

bey4

L’uomo incappucciato spinge Beyoncé in avanti e la lascia andare, come per dire: “Questo è il percorso che devi intraprendere”.

Mentre alcuni sostengono che questa figura incappucciata sia Trayvon Martin (che indossava una felpa con cappuccio, quando hanno sparato), se guardiamo al simbolismo potremo trovare una spiegazione molto piu` profonda. Questo uomo che guida Beyoncé alla fase successiva della sua performance rappresenta coloro che guidano Beyoncé nelle prossime tappe della sua carriera. Egli rappresenta l’elite occulta, chi l’ha messa sotto i riflettori e chi si e`assicurato che ci restasse. Naturalmente, la fama ha un prezzo.

bey5

Dopo la fase di purezza (bianco), del sacrificio rituale (rosso) avviene la trasformazione occulta (nero). Beyoncé sta ora facendo ciò che l’industria si aspetta da lei – scuotere il suo culetto. The Good Girl Has Gone Bad – il racconto preferito del settore.

Nella prima scena, le donne vestite in abiti bianchi vengono uccise con dei proiettili a simboleggiare l’uccisione di persone di colore per mano della polizia. Il simbolismo come al solito e` molto meno scontato. Se avete letto gli articoli precedenti su Beyoncè, sapete già che i rituali dell’elite occulta sono codificati in tre colori: bianco, rosso e nero. E questo è esattamente ciò che accade qui.

Beyoncé non reagisce a tutto cio`, sta prendendo parte ad un rituale contorto che mescola l’ossessione dell’élite occulta con il sacrificio di sangue alla sofferenza reale di persone vere nel mondo. Insomma, Beyonce è dalla parte di coloro che effettivamente consentono questi orrori: l’elite.

des3-e1266699982329

Alcuni anni fa, Beyoncé arrivo ai Grammy, circondata dalla polizia in tenuta antisommossa – spingendo efficacemente l’agenda, nel particolare lo stato di polizia. La sua “opinione” è una “Loro” scelta.

bey6-1

Mentre la performance prosegue, Beyoncé indossa un cappotto di pelliccia a rappresentare i guadagni materiali ottenuti dalle “marionette” del settore.

Ora che Beyoncé è stata selezionata come “leader del suo popolo”, inizia a dare ordini. Durante Formation, dice:

“Ora donne mettetevi in formazione”

E, naturalmente, le donne del suo corpo di ballo lo fanno

bey8

A quanto pare, le donne dovrebbero seguire ciecamente gli ordini di Beyoncé. Si stendono attorno a lei.

Mentre la telecamera sposta l’inquadratura, ci rendiamo conto che le donne hanno formato un simbolo. O meglio 2.

bey9

Lo spettacolo si conclude con le donne che formano il simbolo di Venere che rappresenta il sesso femminile. O è forse è altro?

Dopo una seconda visione ci rendiamo conto che il simbolo è diviso in due figure distinte: un cerchio aperto e una croce rovesciata. Mentre la gente applaude in lacrime , stanno in realtà rendendo onore ad una croce rovesciata?

Questo momento finale riassume l’intera performance di Beyoncé: Io sono dalla loro parte, non dalla vostra.

Questa è un’interpretazione ma rimaniamo aperti ad altre ovviamente.

 

Fonte

Fonte 2