Le Beta Kitten e la moda Animalier

La moda del momento si chiama Animalier e sembra contraddistinta da particolari disegni confacenti ad animali selvaggi

Dov’è nata questa moda?

Cosa centra con la musica?

 

La moda sembra propinare sempre un tipo di abbigliamente nuovo e stravagante. Oggi spopola quelle chiamata animalier  fatta con disegni di pelle e fantasia riconduncibili ad animali selvaggi. L’origine di questo tipo di abbigliamento non è affatto così piacevole come potrebbe sembrare. Infatti il codice delle Sex Beta Kitten o schiave sessuali del mondo delle star era contraddistinto appunto da questo tipo di abbigliamento.

L’argomento sembra spinoso e difficile da accettare data la gravità dei compromessi che sono obbligate ad esercitare le dirette interessate ma si può pian piano spiegare semplicemente osservando. Facendo finta che non esista nulla e che sia tutta una coincidenza, guardiamo come si mettevano in posa e cosa mostravano le star della musica e del cinema.

Qui di seguito un elenco con relative foto di star famose del mondo musicale, schiave eppur famose, in catene invisibili eppure adulate. Il costo del successo è elevato e nessuno ne è esente. Il genere Animalier non è altro che l’abbigliamento delle star che sono state sottoposte al programma Monarch, che lo hanno sostenuto oppure lo sostengono attivamente.

 

Ecco un elenco di immagini delle Beta Sex Kitten e il loro abbigliamento Animalier

 

 

Project Monarch - Sex Kitten - Featured Singers-Banner

 Katy Perry

Project Monarch - Sex Kitten (Beta Programming) - Singers

A. Adele,  B. Lily Allen,  C. Cheryl Cole,  D. Beyonce

Project Monarch - Sex Kitten (Beta Programming) - Singers

A. Victoria Beckham,  B. Melanie Brown (Mel B),  C. Emma Bunton,  D. Melanie Chisholm (Mel C),  E. Geri Halliwell,  F. Whitney Houston

Project Monarch - Sex Kitten (Beta Programming) - Singers

A. Rihanna,  B. Leann Rimes,  C. Britney Spears,  D. Gwen Stefani,  E. Shania Twain,  F. Carrie Underwood

Project Monarch - Sex Kitten (Beta Programming) - Singers

A. Ke$ha,  B. Avril Lavigne,  C. Nicki Minaj,  D. Kylie Minogue,  E. Katy Perry,  F. Pink

Project Monarch - Sex Kitten (Beta Programming) - Singers

A. Christina Aguilera,  B. Mariah Carey,  C. Miley Cyrus,  D. Fergie,  E. Lady Gaga,  F. Debbie Gibson

 

 

Katy Perry (Sex Kitten)

 

Avete notato quante star internazionali ( praticamente  sono tutte) hanno un codice in comune? Questo è denominato BETA, rappresenta un mondo a parte che può essere decodificato e l’abbigliamento animalier non è altro che l’ennesima presa in giro da parte dell’èlite della moda per far indossare degli abiti di persone sostanzialmente manipolate. Poi ognuno la può vedere come vuole, possono piacere o meno ma resta il fatto che questo tipo di abbigliamento faceva distinguere le star sottoposte a questi trattamenti.

 

Il programma Monarch continua a passare inosservato e silente ma non per noi.

 

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Annunci

Lady Gaga – la voce vera

Dopo aver ascoltato tante star con voci reali brutte, stonate e modificate dalla tecnologia, oggi ci apprestiamo a questa sequel dedicata a Lady Gaga

 

La sorpresa è davvero tanta!

 

Guardate su Youtube

 

 

 

CANZONI

Bad Romance – 0:00

Bang Bang (My Baby Shot Me Down) – 0:17

A-YO – 0:32

Black Dog – 0:52

If I Ever Lose My Faith In You –1:09

Million Reasons – 1:36

Marry The Night – 2:00

Born This Way – 2:38

Perfect Illusion – 3:14

New York, New York – 3:28

Star Spangled Banner – 3:51

 

 

Ognuno tragga le sue conclusioni su quello che è vero oppure falso a livello musicale.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Lady Gaga comincia a pentirsi davvero?

Lady Gaga sta male fisicamente. Oltre a dimostrare, esattamente come Kate Perry, segni di pentimento per aver aderito e sostenuto il programma del NWO, ha anche sintomi più seri e preoccupanti!

 

 

lady gaga says  illuminati dark forces  have made her ill

Lady Gaga a letto ammalata e disperata

 

Come avevamo preannunciato tempi indietro, chi si associa alla massoneria sovranazionale di carattere occulto, legata fortemente alla pedofilia mondiale non può dormire sonni tranquilli. Per diverse ragioni avevamo evidenziato lo scandaloso legame esistente tra il mondo della musica internazionale, il mondo del cinema e gli appartenenti a questa èlite deviata. Anche l’ultimo caso del produttore Weinstein aveva mostrato un lato “malato” dello star system. Peccato che la situazione sia molto più grave.

Intervistata ad un giornale americano il 23 settembre scorso una dolorante, preoccupata e quasi pentita Lady Gaga vuota il sacco. Non solo. Con delle frasi molto precise trasforma in certezza quello che noi avevamo intuito osservando alcuni video musicali. Se qualcuno pensa che questa è sola fantasia è altrettanto vero che la malattia improvvisa con la conseguente morte  di molti cantanti giovanissimi è una dimostrazione netta che forse la faccenda è molto più complicata.

Il post di Lady Gaga su Instagram:

I have always been honest about my physical and mental health struggles. Searching for years to get to the bottom of them. It is complicated and difficult to explain, and we are trying to figure it out. As I get stronger and when I feel ready, I will tell my story in more depth, and plan to take this on strongly so I can not only raise awareness, but expand research for others who suffer as I do, so I can help make a difference. I use the word “suffer” not for pity, or attention, and have been disappointed to see people online suggest that I’m being dramatic, making this up, or playing the victim to get out of touring. If you knew me, you would know this couldn’t be further from the truth. I’m a fighter. I use the word suffer not only because trauma and chronic pain have changed my life, but because they are keeping me from living a normal life. They are also keeping me from what I love the most in the world: performing for my fans. I am looking forward to touring again soon, but I have to be with my doctors right now so I can be strong and perform for you all for the next 60 years or more. I love you so much.

Lady Gaga rivela nell’intervista quello che noi abbiamo sempre sostenuto. La cantante ha parlato esplicitamente di essersi pentita di aver “venduto la sua anima alle  Forze oscure degli illuminati” e di aver partecipato a “rituali disgustosi”. Gaga, durante la dolorosa sindrome di fibromialgia (FMS), crede che la sua malattia a lungo termine sia il risultato ottenuto per aver permesso alle “forze oscure” di manifestarsi nel suo corpo  da quando “ha venduto la sua anima” agli “Illuminati” nella sua carriera. Crede anche che, come è già successo per altre star, possa morire giovane.

Niente di nuovo per chi conosce le dinamiche che muovono le quinte le marionette internazionali. La “famosa compravendita al Diavolo” è un tema discusso nel mondo della musica. Molti ne hanno parlato esplicitamente come ad esempio il chitarrista Slash in questo video RIMOSSO DALLA CENSURA IN DATA 4/11/2017:

 

 

 

 

Noi auspichiamo ovviamente il meglio ma è chiaro che ottenere il successo facile ha un costo molto elevato. La scia di cantanti ed attori morti in circostanze oscure è molto lunga, abbiamo a che fare con personaggi senza scrupoli su molti fronti.

Aspettiamo nuovi risvolti.

 

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

Fonte

 

 

Lady Gaga parla della sua amica di “festini” Marina Abramovic

Lady Gaga, stretta amica di Marina Abramovic, loda la sua grande amica in un’intervista

Questa persona, invece di essere indagata per crimini gravi, viene esaltata dalla sua complice con frasi veramente  fuoriluogo!

 

 

 

 

 

Citazioni:

“E’ una donna incredibile…”

“Spinge la sua arte fino al limite della comprensione umana”

” Con lei esistono momenti di No – Mind”

 

Si certo come no! A cosa si riferisce? Alle cose che combinano ai loro festini “Illuminati” descritti nelle Wikileaks?

Abbiamo recentissime notizie di clamorose rivelazioni da parte di Lady Gaga.

 

Aspettiamo…

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

 

 

 

La rivolta di Lady Gaga contro il suo aguzzino? O è solo una messa in scena?

Stiamo seguendo il caso Kesha fin dalle origini contro il suo handler Dr. Luke.

Il produttore non solo vince la causa nella giustizia ordinaria, ma non scioglie nemmeno il contratto e costringe Kesha nel video Praying a mostrare di nuovo della simbologia di schiavità Monarch.

Kesha racconta tutto a Lady Gaga, anch’essa Beta kitten utilizzata dall’èlite musicale e sembra che la cantante cominci a sparare a zero contro il Dr.Luke durante le interviste. Lady Gaga ha dichiarato che anche lei è stata abusata dal produttore!

 

 

La cosa potrebbe avere due significati:

1- screditare tramite Lady Gaga  queste accuse di Kesha pubblicamente, smontandole tramite i media;

2- potrebbe essere una sorta di coalizione contro questo personaggio deviato;

 

Rimaniamo in attesa di nuovi sviluppi, abbiamo le nostre certezze e sappiamo che Lady Gaga ha appoggiato pienamente il programma degli Illuminati tramite i messsaggi transitati e l’ambiente che frequenta   ma alla fine la strada della libertà da questi personaggi può costare molto cara.

 

Aspettiamo.

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

 

 

 

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra degli Illuminati nei video: Lady Gaga “You and I”

Stiamo mostrando delle evidenze nei video sia esteri che italiani nella serie di articoli denominati

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra degli Illuminati nei video parte I: Rihanna – Russian Roulette

 

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra degli Illuminati nei video italiani: Francesca Michielin – Lontano

 

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra degli Illuminati nei video: Brooke Candy -A study in duality

 

Dimostrazioni di controllo Mk-Ultra – Monarch Parte IV: nei video italiani – Fedez – “L’amore Eternit” feat. Noemi

 

per verificare con i propri occhi ed orecchie che il programma  Monarch  -Mk-Ultra è presente in maniera marcata dappertutto e non è solo una fantasia complottista.

I video si contraddistinguono per la presenza di una parte o tutte :

  • Individui non riconoscibili che operano dietro le quinte, definite Handler e una vittima prescelta tenuta prigioniera;

  • Torture di vario genere;

  • Pratiche di diverso tipo come omicidi, sacrifici e sottomissione;

  • Accentuata dualità;

 

 

Oggi la schiava Beta Kitten Lady Gaga, attiva partecipante del programma Illuminato mondiale come visibile qui ad esempio

Lady Gaga, Marina Abramovic e il party aberrante con gli Illuminati

 

mostra un video con tutte le caratteristiche Monarch- Mk – Ultra.

 

 

 

Il fulcro di questo video è una trasmutazione dal bianco al nero a livello archetipico, manifesta con gli abbigliamenti da sposa, con scene di  tortura compiute in uno squallido capannone, da parte di un Handler, tramite atti sessuali a mo’ di stupro e di controllo sulla vittima. Dopo aver subito le torture, Lady Gaga si sposa con l’abito bianco. Secondo la loro mentalità per trasmutare dal nero (l’abbigliamento iniziale del video) e arrivare al bianco bisogna superare delle prove “iniziatiche”. Questo principio è semplicemente una e vera propria manipolazione degli insegnamenti alchemici veri. In questo caso l’abusante ha pieni poteri su altro essere umano per raggiungere il suo scopo. Io e te (You and I) non è una canzone d’amore ma una squallida interpretazione Illuminata che ama la perversione e la tortura.

 

Complimenti per questo splendido video che gli adolescenti guarderanno! Difendete i vostri figli da questa spazzatura spacciata per musica e arte!

 

David

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

Lady Gaga e Trump: la musica utilizzata per dividere, la ridicolaggine come manifesto!

La Beta Kitten Lady Gaga, marionetta dell’élite massonica Illuminata, si è distinta ancora una volta e ha dimostrato che il music business internazionale è controllato in maniera politica.

Le  Schuyler sisters e poi da Lady Gaga hanno dato spettacolo ma a modo loro.

Le Schuyler hanno gridato :“and crown thy good with brotherhood” (Dio coroni il tuo bene con la fratellanza) e aggiunto il termine “sisterhood “nel  brano massonico per eccellenza America The Beautiful.

ll senso generale dell’attacco di Lady Gaga è stato fatto solo per creare una  finta divisione, del quale godono i Massoni. Si preoccupano delle donne ma in compenso fanno stragi di bambini nei loro riti. Ricordiamo che Lady Gaga  è stata immortalata nei festini come puoi vedere qui:

Lady Gaga, Marina Abramovic e il party aberrante con gli Illuminati

 

Il party disgustoso dei discografici e degli attori

 

 

33rd degree double eagle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Super Bowl: musiche, inni e spot contro Trump

Super Bowl: musiche, inni e spot contro Trump
Lady Gaga canta al Super Bowl e attacca Trump

NEW YORK –  Il primo strappo arriva ancor prima del fischio d’inizio, quando sul palco dell’evento sportivo più atteso d’America, il 51esimo SuperBowl che si è appena concluso allo Nrg Stadium di Houston, Texas, con la vittoria dei New England Patriots, salgono le “Schuyler sisters”: che per la cronaca non sono una band di tre sorelle ma i personaggi che Phillipa Soo, Renée Elise Goldsberry and Jasmine Cephas Jones interpretano nel musical hit di Broadway “Hamilton”. Sono lì per intonare il brano patriottico per eccellenza, quell'”America The Beautiful” che è quasi un secondo inno nazionale. Interpretazione impeccabile: almeno fino a quando, al verso che dice “and crown thy good with brotherhood” (Dio coroni il tuo bene con la fratellanza) aggiungono una parolina: “sisterhood”, sorellanza. E lo stadio esplode in un applauso, mentre all’allenatore dei Falcons inquadrato proprio in quell’istante scappa un contagioso sorriso. Una leggera, graziosissima affermazione femminista che nel primo Super Bowl dell’era Trump, dove tutto assume un significato politico, è già una piccola rivoluzione. Che cancella su Twitter ogni traccia del cantante country Luke Bryan, che si cimenta con una piuttosto piatta versione dell’inno subito dopo.

Eccola, l’America divisa in due che non riesce a ritrovare unità nemmeno davanti allo schermo. Divisa non solo fra chi tifa Patrioti o Falconi ma fra chi si schiera col super campione pro Trump, Tom Brady, che strappa la mega coppa ai falconi rivali in finale di partita. E chi si esalta quando le luci – e che luci, quelle di centinaia di droni che illuminano il cielo di Houston – si accendono su Lady Gaga. La regina del pop l’aveva promesso: riunirò il Paese. E a modo suo, ci prova davvero: appollaiata come Spiderman sul tetto dello stadio, Gaga intona due canzoni simbolo della storia d’America. Inizia intonando “God bless America”, altro inno patriottico scritto da Irving Berlin nel 1918. Ma nel verso successivo passa a “This Land is your land” di Woody Guthrie, un classico dei movimenti di protesta, rispolverato anche nelle ultime manifestazioni contro il Bando di Trump, con quel suo ritornello che dice “This land war made for you and me”, questa terra è stata fatta per me e per te. Poi si tuffa – letteralmente, sostenuta da cavi d’acciaio – nel suo hit più famoso, quel Born this way diventato l’inno del movimento omosessuale, per poi ripercorrere i suoi brani più famosi. Una performance che manda letteralmente in tilt Twitter che trasforma immediatamente #LadyGaga in trendy topics con 5,1 milioni di tweet, compreso quello di un esaltatissimo ex vicepresidente Joe Biden: “fiero di aver lavorato insieme contro la violenza domestica”. “Twitta anche Hillary Clinton: Sono una dei 100 milioni di fan del Super Bowl che è appena impazzita per Gaga il messaggio della Lady a tutti noi”.

Intanto, messaggi che fino a poche settimane fa ci sarebbero sembrate solo di buon senso civile e che nell’America che vuol chiudere le sue frontiere suonano invece come affermazioni politiche arrivano anche dai tanti spot che frammentano la partita, notoriamente i più visti e dunque i più costosi (quest’anno si è arrivati a 5 milioni di dollari per 30 secondi di pubblicità). Coca Cola, ad esempio, ha deciso di riproporre quello con persone di ogni razza che cantano America The Beautiful in lingue diverse: datato 2014, assume un senso totalmente diverso nel nuovo contesto. Una scelta voluta, secondo il pubblicitario Lynn Power, che al New York Times dice: “Hanno fatto bene a trasmettere quel vecchio spot. Oggi è più rilevante di quando fu trasmesso nel 2014”. E che dire di Airbnb, che nello spazio pubblicitario comprato all’ultimo minuto utile, mostra gente di culture diverse con una scritta in sovrimpressione: “non importa chi sei, da dove vieni, chi ami, in cosa credi. Ci apparteniamo tutti. Più ci accettiamo, più è bello il mondo”. Notevole anche lo spot dell’Audi: dove un padre guarda la figlia che gareggia in una competizione di go-cart. E si chiede: “Cosa dovrei dire a mia figlia: che sarà valutata meno di un uomo? Che sarà pagata meno di un uomo? Che suo padre è considerato più di sua mamma? Che penseranno sempre che è inferiore a qualunque uomo che incontrerà?” Per poi concludere che no, forse non finirà così: “il progresso è per tutti”.

Spot, touchdown e canzoni: ma intanto i “patrioti” si aggiudicano la partita.

confermano la previsione del loro tifoso più accanito, Donald Trump. “Wow” commenta caustico su Twitter il regista Michal Moore: “Proprio come alle elezioni dello scorso novembre. Compresa la scena dei fan dei Falcon in festa, mezz’ora prima di perdere”.

 

La ridicolaggine si sfiora leggendo questo:

Una performance che manda letteralmente in tilt Twitter che trasforma immediatamente #LadyGaga in trendy topics con 5,1 milioni di tweet, compreso quello di un esaltatissimo ex vicepresidente Joe Biden: “fiero di aver lavorato insieme contro la violenza domestica”. “Twitta anche Hillary Clinton: “Sono una dei 100 milioni di fan del Super Bowl che è appena impazzita per Gaga il messaggio della Lady a tutti noi”.

La violenza domestica non va bene, però i Pizzagate and  Comet Ping Pong ( la catena pedo – porno -sado  che organizzava squallidi e torbidi festini, al quale partecipavano membri della famiglia Clinton, oggetto delle mail hackerate) vanno bene. La Clinton applaude a Lady Gaga. Ancora una volta la musica è stata utilizzata per transitare messaggi divisivi che hanno come fondamento un’ incoerenza. Da una parte si contesta Trump per le sue scelte sessiste, dall’altra abbiamo una cantante che partecipa a festini con sfondi sanguinari e cannibali, con la presenza di bambini e la ex candidata premier americana ad applaudire su Twitter. Vi sembra normale?

 

Ognuno tragga le sue conclusioni.

 

 

David

 

 

Fonte

Il party disgustoso dei discografici e degli attori

Nei nostri articoli dedicati al mondo del cinema e della musica abbiamo fatto notare come essi siano confinanti in molti aspetti. Gli stessi personaggi transitano nei due mondi, apparentemente patinati, ma di fatto sono altro. Senza dubbio sono i cosiddetti Illuminati, che di illuminato non hanno assolutamente nulla, che sfoggiano nei loro parties attitudini incredibilmente meschine, basse, di cattivo gusto e perverse.

Ecco a dimostrazione di questo come l’alta borghesia Illuminata si comporti in un party tenuto sempre da Marina Abramovic, con la partecipazione esemplare della sua amica Lady Gaga. Anche se sono mimate, la forma ritualistica inneggia all’omicidio ed al cannibalismo come forma di svago, tema molto caro appunto alla frangia massonica mondiale più perversa. I nomi sono tanti, li riconoscerete molti e rimarrete di stucco.

Preavviso: Le foto che seguono sono a contenuto molto forte. Vedrete attori, discografici, cantanti, registi molto famosi partecipare a questo evento come se fosse tutto normale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per party illuminati actors marina abramovic

 

 

 

Risultati immagini per party illuminati actors marina abramovic

 

Risultati immagini per party illuminati actors marina abramovic

 

Risultati immagini per party illuminati actors marina abramovic

 

 

 

La forma rituale dell’uso del coltello, della donna in rosso, il modus operandi della cena accompagnato dalle teste al centro del tavolo ricorda sacrifici di antiche famiglie che celebravano con il sangue alcune festività. Il fatto che queste star sorridano a quest’evento li rende partecipi a tutti gli effetti.

Credo che non ci nient’altro da aggiungere. Magari un augurio, che queste immagini possano fornirvi un piccolo input per un risveglio interiore, per capire da che sorta di gente e’ formata Hollywood e lo star system in generale compreso quello musicale.

 

David

 

 

 

Fonte

 

Fonte

 

 

Lady Gaga, Marina Abramovic e il party aberrante con gli Illuminati

Nota e preavviso prima di leggere:

Articolo che contiene tematiche adulte.

 

Che tu ci voglia credere o meno i personaggi indicati da Pier Paolo Pasolini con le  loro abitudini depravate sono ancora vivi e vegeti. Infatti, Pasolini nel film “Salò o le 120 giornate di Sodoma” dimostrò cosa facessero effettivamente a porte chiuse i cosiddetti Illuminati. Quel film costò la vita a Pasolini anche se la copertura mediatica lo dipinse in tutt’altra maniera. Pasolini fu assassinato per aver mostrato il vero volto di questi individui. Quel film era di crudezza, di un tenore veramente stomachevole ma tant’è la realtà che viviamo oggi da parte di questi “ricchi emancipati”, che ancora oggi risulta ancor più attuale. A dimostrazione di ciò, ecco spuntare un party dove la Beta Kitten Lady Gaga, marionetta delle case discografiche partecipa insieme a Marina Abramovic alla festa denominata “Il Cielo del Diavolo”.

Nelle foto sotto vediamo intente le due, in una simulazione di un atto di cannibalismo, con un uomo immerso nel suo sangue, leccare i cucchiai dopo averlo immerso nella vasca.

 

Risultati immagini per marina abramovic party lady gaga

Lady Gaga e Marina Abramovic

 

 

Risultati immagini per marina abramovic party lady gaga

Un’immagine condivisa delle due icone Illuminate

 

Risultati immagini per lady gaga e marina abramovic

Il pranzo prima del dolce

Risultati immagini per lady gaga e marina abramovic

La loro concezione di dolce

Risultati immagini per lady gaga e marina abramovic

Marina intenta a immergere il cucchiaio

Risultati immagini per lady gaga e marina abramovic

Notare i fotografi presenti invitati all’evento

 

https://i2.wp.com/laveritadininconaco.altervista.org/wp-content/uploads/2016/12/gagaabramovic-768x388.jpg

 

Come possiamo notare al questo party sono presenti anche dei bambini e ciò la dice lunga sulla loro considerazione. Perchè far partecipare dei bambini a queste cose raccapriccianti?

Ricordiamo che con quello che sta emergendo ora, con le intercettazioni di Hillary Clinton e lo scandalo della catena delle pizzerie chiamate Comet, denominato Pizzagate, questa immagine non risulta strana. Infatti l’impegno delle case discografiche di avvicinare i bambini tramite le star musicali a pratiche a dir poco orribili è diventata una prassi e questo party  la dice lunga. Se è stato faticoso leggere queste poche righe, sappi che per capire come si comportano certi personaggio famosi, è necessario affrontare queste tematiche. La musica putroppo passa anche per queste persone, nel silenzio più assoluto di tutti i mezzi di informazione tra cui anche le Radio.

La prossima volta che vuoi comprare il disco di Lady Gaga, pensaci a chi mandi i tuoi soldi e chi stai ascoltando.

 

David