B Side Star il lato nascosto Star Internazionali

Marilyn Manson accusato da Evan Rachel Wood

Marilyn Manson è stato accusato dalla sua ex Evan Rachel Wood, pubblicata la sua denuncia

Marilyn Manson è stato accusato in maniera molto pesante da Evan Rachel Wood

Siamo davanti ad un caso vero di violenza oppure si tratta di semplice ricerca di visibilità?

Marilyn Manson e Evan Rachel
Cita una testata:
Marilyn Manson scaricato dalla casa discografica si difende dopo le accuse: “Orribili distorsioni della realtà”
La star finisce nella bufera dopo che la sua ex Evan Rachel Wood ha rivelato di essere stata violentata in passato. Intanto altre donne denunciano abusi del cantante

Dopo lo scandalo sollevato dall’attrice Evan Rachel Wood che ha confessato di essere stata adescata da Marilyn Manson quando era una teenager e di aver subito “orribili abusi per anni”, il cantante replica alle accuse e su Instagram attacca: “Orribili distorsioni della realtà”. Intanto la sua casa discografica, la Loma Vista Recordings, rompe il contratto. Non solo, anche altre quattro tra le ex della star hanno fornito versioni simili, confessando violenze subite.

LA DIFESA DI MANSON – “Ovviamente la mia arte e la mia vita attirano da tempo controversie, ma queste accuse recenti sono orribili distorsioni della realtà – ha scritto il cantante sui social – Le mie relazioni intime sono sempre state del tutto consensuali, con partner che la pensavano allo stesso modo. A prescindere dal come, e dal perché, altri ora stanno scegliendo di rappresentare in modo falso il passato, questa è la verità”.

LA RICHIESTA ALL’FBI – Evan Rachel Wood ha rivelato intantoche l’indagine è stata richiesta dalla senatrice dello stato della California Susan Rubio. L’attrice 33enne ha pubblicato una lettera che la Rubio ha inviato al procuratore generale degli Stati Uniti e al direttore dell’Fbi. “Le presunte vittime hanno chiamato in causa Marilyn Manson, noto anche come Brian Hugh Warner, come l’autore degli abusi. Chiedo che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti incontri immediatamente le presunte vittime e indaghi su queste accuse”, scrive la senatrice.

La copia della denucia originale

“In qualità di sopravvissuta alla violenza domestica che ora difende le vittime nel mio ruolo di legislatore dello stato della California, condivido un trauma comune di controllo emotivo, psicologico e fisico per mano di un violentatore”, ha proseguito Rubio. Che ha anche dichiarato di essere “particolarmente allarmata” perché alcuni dei presunti casi provengono dalla California.

Noi non sappiamo cosa è accaduto veramente. Se fosse vero, non ci stupiremmo affatto visto il giro frequentato da Manson. Se fosse falso, ugualmente, è capitato molte volte che le starlette abbandonate o scomparse dai riflettori abbiano usato questi metodi per ottenere nuova visibilità. Forse il tempo risponderà.

Musicaeanima

Seguici anche qui

Telegram

Fonte

Supporta Musicaeanima

Musicaeanima ha come base un grande lavoro di ricerca. Da anni ci impegnamo a rendere fruibile un’informazione difficile da reperire nel mainstream. Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi sostenerci, te ne saremo grati per utilizzarlo e migliorare sempre di più il sito. Grazie di cuore se ci sosterrai!

5,00 €

5 commenti

  1. Guarda, già solo il fatto che l’attrice ha 33 anni e la sua avvocatessa fa Rubio di cognome, che richiama il rosso del sangue, richiederebbe un articolo alla Franceschetti e Carlizzi, perché qui di “red flags” come le chiamano gli angloamericani ce n’è quante ne vuoi.
    Ma poi dico io, posso capire una ragazza/donna normale che tace su abusi e violenze perché non ha adeguate protezioni legali e dalle forze dell’ordine, ma queste celebrità che problema hanno nel dire subito quello che hanno subito?
    Possono permettersi fior fiore di avvocati, mica sono delle poveracce loro, quindi perché denunciare dopo anni e anni?

    Ma poi un Manson o chi per lui che scrive “a prescindere dal come e dal perché ecc.”…Ma come a prescindere??? Sono il come e il perché le prime questioni da risolvere per capire come mai qualcuno adesso secondo lui vuole cambiare la narrazione della loro passata relazione.

    E se non frega nulla a te Manson, figurati a noi!!

    "Mi piace"

  2. rosa rossa, templari, massoneria ecc sempre la solita lotta di potere…devono stare attenti ad accusarsi a vicenda altrimenti fa presto ad arrivare la verità.
    A proposito della Carlizzi (donna di grande coraggio), che aveva indagato sul caso il mostro di firenze, e guarda caso, il bravo maligni, pardon Benigni Roberto aveva fatto un film a riguardo, prendendosi beffa della strage.
    Parlava spesso negli show tv, sull’importanza della costituzione italiana… ora che siamo in piena dittatura sanitaria, lo avete visto, insieme alla ciurma del politicaly correct?

    "Mi piace"

    1. Diciamo che il codice dei nomi e dei numeri massonici ha un significato conosciuto per chi segue da anni il nostro sito e conosce le tematiche della Carlizzi. E’ chiaro che, con in Italia il caso di Berlusconi, con Ruby Rubacuori, codice Rossa Rossa, RR, fu un esempio eclatante, cosi’ questa storia di Evan e Manson potrebbe avere anche una terza via. Infatti molti che prima erano del giro, che vogliono andarsene, cominciano a subire queste cose. Manson sicuramente viste anche le frequentazioni nere in comune con Depp e il sacerdote della Chiesa Nera ha sicuramente delle connessioni o le aveva. Potrebbe essere tutto vero ma il motivo dietro che spinge Rachel Evan a fare questo gesto non è affatto chiaro.

      "Mi piace"

    2. Benigni è parte del sistema, come tutti quelli che vanno in TV a dire le loro cagate.

      È totalmente indegno di leggere Dante, ma sappiamo bene che a quella gente piace tanto Dante, così come piace loro la Primavera del Botticelli, ma proprio tanto…

      Piace a 1 persona

  3. La denuncia l’ho guardata meglio, è fasulla.
    Che c’entra l’FBI con uno stupro?
    L’FBI si occupa di reati federali perpetrati in più di uno stato, tipo omicidi di serial killer, criminalità organizzata, terrorismo eccetera, di stupro si occupa la polizia locale, per cui non credo sia vera.
    Inoltre il mettere prima il nome d’arte e poi dire “conosciuto anche come Brian Hugh Warner” è un’altra red flag.
    In una denuncia formale si mette il vero nome dell’accusato, non il nome d’arte, quello verrà fuori in sede di interrogatorio ma la polizia cerca le persone in base al loro vero nome e indirizzo, non la celebrità.
    Non sono sicuro nemmeno che debba essere scomodato l’Attorney General a Washington, non stiamo parlando di un terrorista o boss criminale suvvia.

    Insomma per me è tutta la solita sceneggiata ad uso e consumo delle masse che vivono di gossip ma ignorano come funziona il sistema e quanto poco ci vuole a falsificare un documento.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: