Anna Burch ‘If You’re Dreaming’ la recensione

Leggerezza, speranza e distensione nel nuovo disco di Anna Burch ‘If You’re Dreaming’

Un rock  delicato fanno da cornice ad un album molto inspirato

 

 

Recensione

If You’re Dreaming è il secondo album da solista di Anna Burch, dopo Quit The Curse del 2018 e preceduto dai singoli Not So Bad e Party’s Over. Il debutto di Burch era contraddistinto dalla sua voce con riff di chitarra graffianti per evocare armonie degli anni ’60 ma non solo. Burch oggi adotta un approccio più spoglio, immergendo la sua voce in un ecoa spirale nei suoi sentimenti. L’immagine di lei seduta sotto un riflettore, sola sul palco, come nel video ispirato a Scorsese per ‘Tell Me What’s True‘, è un’immagine ben definita che rende bene le idee sul disco. Oltre al doloroso piano elettrico di quella canzone, Burch si sporge in primo piano in modo da non perdere il candore dei suoi testi: “Quando mi odiavo / vedevo le cose così chiaramente”.

Allo stesso modo, il senso di ansia sociale che lei evoca sul blues e triste ‘Go It Alone’ è accentuato da quanto la sua voce sembri inarrestabile ai margini di una festa terminata.
Il disco è  una tavolozza dalle più piccole variazioni sorprendenti e fresche. Quando il flauto aleggia sull’interludio ‘Keep It Warm‘, o quando la seconda traccia vocale entra in ‘Every Feeling‘, colpisce come una brezza rigida. Un sottile sassofono solleva ‘Not So Bad’, Burch mantiene magistralmente l’umore leggero e sobrio.

Ma ciò che risuona di più  nell’ascoltare è la chiarezza del mondo emotivo di Burch. Il testo del suo debutto è stato allettante, compensando il dramma delle sue melodie con battute ironiche. Quell’umorismo vive ancora  — è lì nella spensierata scrollata di spalle del titolo “Not So Bad” e nel suo grido rassegnato sul soleggiato “Party’s Over” — ma come nel complesso tono del disco, è più morbido. Nel panorama musicale minimalista di Burch, ogni testo che mette in primo piano viene caricato di significato. È come se sorridesse consapevolmente mentre canta, sentendo anche ogni parola. La sensazione generale è quella di un disco per lasciar perdere i pensieri fitti di questo periodo e cantare, con garbo e senza rinuncia.

anna99

Tracklist

1. Can’t Sleep

2. Party’s Over

3. Jacket

4. So I Can See

5. Ask Me To

6. Keep It Warm

7. Go It Alone

8. Tell Me What’s True

9. Not So Bad

10. Picture Show

11. Every Feeling

12. Here With You

 

Un disco per tutti, per gli amanti del rock al femminile e non solo.

 

Musicaeanima

 

Seguici anche qui

 Facebook

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...